Aggiornamento del: 06.06.2006

Leggi, decreti ed altri provvedimenti nazionali:
Decreto legislativo 195/06 (Attuazione della direttiva 2003/10/CE relativa all'esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dagli agenti fisici (rumore))

Giurisprudenza:
TAR per il Lazio: sentenza 3647/2006 (Procedura relativa all'affidamento della dirigenza medica, criteri stabiliti dall'art. 51 CCNL per la dirigenza medica)
TAR per il Lazio: sentenza 3649/2006 (Conferimento incarico interinale di primario, violazione e falsa applicazione della legge 12 febbraio 1968 n. 132, del dPR 27 marzo 1968 n. 128, del dPR 27 marzo 1968 n. 129, del D.Lgs.vo 30 dicembre 1992 n. 502 e di ogni altra norma e principio in materia di efficacia e vigenza delle graduatorie divisionali e, comunque, di attribuzione di incarichi e supplenze in ambito sanitario)
TAR per il Lazio: sentenza 3651/2006 (Medico psichiatra con idoneitā primariale che ha svolto funzioni superiori di responsabile del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura, riconoscimento di tali mansioni sia ai fini giuridici che economici)
TAR per il Lazio: sentenza 3750/2006 (Professore Associato cui viene negato il diritto a prendere servizio presso la Facoltā di medicina e Chirurgia a causa del blocco delle assunzioni di personale ribadito con la legge finanziaria n. 350 del 2003)
Corte Costituzionale: ricorso 03.05.06 (Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti recidivi e modifiche al T.U. delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza - Ricorso della Regione Toscana - Denunciata mancata sottoposizione delle disposizioni impugnate alla Conferenza Stato-Regioni per l'acquisizione del prescritto parere - Denunciata mancanza della previa intesa con la Regione in sede di Conferenza permanente in tema di livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e politici - Violazione del principio di leale collaborazione - Lesione dell'autonomia degli enti locali - Lesione della sfera di competenza regionale, in materia di tutela della salute e di organizzazione del servizio sanitario. - D.L. 30 dicembre 2005, n. 272, convertito in legge 21 febbraio 2006, n. 49, artt. 4-octies, 4-quaterdecies e 4-quinquiesdecies. - Costituzione, artt. 5, 117 e 118, anche in relazione all'art. 2, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti recidivi e modifiche al T.U. delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza - Previsione dell'esercizio delle attivitā di prevenzione e di intervento, secondo uniformi condizioni di paritā dei servizi pubblici per l'assistenza ai tossicodipendenti e delle strutture private autorizzate dal S.S.N. - Determinazione dei necessari requisiti strutturali, tecnologici, organizzativi e funzionali dei servizi pubblici per la tossicodipendenza e delle strutture private che esercitano attivitā di prevenzione, cura e riabilitazione nel settore - Determinazione delle funzioni spettanti ai servizi pubblici ed alle strutture autorizzate pubbliche e private (analisi delle condizioni cliniche, socio-sanitarie e psicologiche dei pazienti; controlli clinici e di laboratorio; individuazione del programma farmacologico o delle terapie di disintossicazione e diagnosi delle patologie in atti; elaborazione, attuazione e verifica di un programma terapeutico e socio riabilitativo; progettazione ed esecuzione di interventi di informazione e prevenzione) - Ricorso della Regione Toscana - Denunciata violazione della sfera di competenza regionale in materia di tutela della salute e di organizzazione del servizio sanitario - Lesione dell'autonomia finanziaria regionale. - D.L. 30 dicembre 2005, n. 272, convertito in legge 21 febbraio 2006, n. 49, art. 4-quaterdecies. - Costituzione, artt. 117, 118 e 119, anche in relazione all'art. 6, comma 5, della legge 23 dicembre 1994, n. 724.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti recidivi e modifiche al T.U. delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza - Previsione dei livelli essenziali relativi alla libertā di scelta dell'assistito ed ai requisiti per l'autorizzazione delle strutture private - Ricorso della Regione Toscana - Denunciata violazione della sfera di competenza regionale in materia di tutela della salute e di organizzazione del servizio sanitario - Lesione dell'autonomia finanziaria regionale. - D.L. 30 dicembre 2005, n. 272, convertito in legge 21 febbraio 2006, n. 49, art. 4-quinquiesdecies. - Costituzione, artt. 117, comma 2, lett. m), 118 e 119.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti recidivi e modifiche al T.U. delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza - Disciplina dell'istanza per la sospensione dell'esecuzione della pena da parte di soggetto condannato per uno dei reati in materia di uso di sostanze stupefacenti o psicotrope - Certificazione attestante lo stato di tossicodipendenza, di alcoldipendenza, la procedura con la quale č stato accertato l'uso abituale di sostanze stupefacenti psicotrope o alcoliche, l'andamento del programma concordato eventualmente in corso e la sua idoneitā ai fini del recupero del condannato - Possibilitā di rilascio, oltre che da un SERT, anche da una struttura privata accreditata - Ricorso della Regione Toscana - Denunciata violazione della sfera di competenza regionale in materia di tutela della salute e di organizzazione del servizio sanitario - Incidenza sui principi di imparzialitā e buon andamento della pubblica amministrazione - Lesione dell'autonomia finanziaria regionale. - D.L. 30 dicembre 2005, n. 272, convertito in legge 21 febbraio 2006, n. 49, artt. 4-octies e 4-undecies. - Costituzione, artt. 97, 117, 118 e 119.)
Corte Costituzionale: ricorso 05.05.06 (Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti recidivi - Affidamento anche a strutture private autorizzate dei compiti in precedenza riservati alle sole strutture del servizio pubblico - Accesso diretto delle persone interessate nelle strutture private autorizzate ed accreditate senza alcun filtro di medici delle strutture del S.S.N. - Previsione dei requisiti delle strutture per l'esercizio di attivitā di recupero di tossicodipendenti (personalitā giuridica di diritto pubblico, o privato o natura di associazione riconosciuta o riconoscibile; disponibilitā di locali e di attrezzature adeguate; personale dotato di comprovata esperienza nel settore, presenza di un'equipe multidisciplinare composta dalle figure professionali del medico con specializzazioni attinenti alle patologie correlate alla tossicodipendenza; presenza numericamente adeguata di educatori, professionali e di comunitā, supportata dalle figure del medico, dello psicologo e delle ulteriori figure richieste per la specifica attivitā prescelta di cura e riabilitazione dei tossicodipendenti) - Ricorso della Regione Lazio - Denunciata lesione della sfera di competenza legislativa concorrente regionale in materia di tutela della salute, nonchč della competenza esclusiva regionale in materia di assistenza sociale - Violazione dell'autonomia finanziaria regionale - Violazione del principio di leale collaborazione. - D.L. 30 dicembre 2005, n. 272, artt. 4-undecies, 4-quaterdecies, 4-quinquiesdecies, convertito nella legge 21 febbraio 2006, n. 49. - Costituzione, artt. 5, 117, comma secondo, lettera m), terzo e quarto, 118, 119 e 120.)

Normativa regionale:
////

Normativa della regione Friuli-Venezia Giulia:
////

Altro
////