Decreto legislativo 38/00 - articolo 19

 

Articolo 19 - Organi del Casellario

(Decreto Legislativo n°38, 23 febbraio 2000)

1. Gli organi del Casellario sono:

  1. comitato di gestione;

  2. presidente;

  3. il dirigente responsabile del casellario.

2. Il comitato di gestione, di seguito denominato comitato, è composto da:

  1. un rappresentante del Ministero del lavoro e della previdenza sociale, con funzioni di presidente;

  2. un rappresentante dell'INAIL;

  3. un rappresentante dell'Istituto di previdenza per il settore marittimo (IPSEMA);

  4. un rappresentante dell'utenza pubblica diverso dall'INAIL;

  5. un rappresentante dell'Ente nazionale di previdenza e assistenza per gli impiegati dell'agricoltura (ENPAIA);

  6. un rappresentante delle imprese di assicurazione designato dall'Associazione nazionale tra le imprese assicuratrici (A.N.I.A.);

  7. il dirigente responsabile del Casellario, designato dall'INAIL;

  8. due esperti, uno in materia di assicurazione e uno in materia di discipline statistiche, designati dal Ministro del lavoro e della previdenza sociale.

Su delibera del comitato di gestione approvata con decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale può essere variata la composizione del comitato medesimo in funzione delle esigenze emergenti.

3. I membri, nominati con decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale, durano in carica quattro anni e possono essere confermati per una sola volta. Il comitato è validamente costituito con la presenza della metà più uno dei componenti. Le deliberazioni sono assunte a maggioranza assoluta. Il comitato svolge i seguenti compiti:

  1. stabilisce le modalità per l'acquisizione e la gestione dei dati;

  2. determina le linee generali e i criteri di massima per la gestione del servizio;

  3. delibera il regolamento di esecuzione di cui all'articolo 22;

  4. determina i contributi dovuti dagli utenti, in base alla spesa effettivamente sostenuta;

  5. sovrintende in genere al funzionamento ed alla gestione del Casellario, adottando i necessari provvedimenti;

  6. delibera, annualmente, il bilancio di previsione e il conto consuntivo della gestione e lo sottopone al consiglio di amministrazione dell'INAIL.

4. Il presidente:

  1. a) ha la rappresentanza legale del Casellario;

  2. b) assume i provvedimenti di carattere indilazionabile, sottoponendoli a ratifica del comitato nella prima riunione utile.

5. Il dirigente responsabile del Casellario:

  1. cura l'esecuzione delle deliberazioni del comitato;

  2. dirige i servizi e, sulla base delle deliberazioni del comitato, organizza il funzionamento di essi;

  3. segnala al comitato i casi di inadempienza da parte degli utenti;

  4. firma gli atti di gestione in conformità alla disciplina di cui al decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive modificazioni e integrazioni, nonchè gli altri la cui firma sia a lui delegata dal presidente;

  5. esercita in genere tutte le attribuzioni a lui demandate dal comitato;

  6. svolge una funzione di collegamento con le strutture competenti dell'INAIL, in ordine all'acquisizione e gestione delle risorse ed alla regolazione dei flussi finanziari nell'ambito del bilancio dell'INAIL.


articolo precedente // articolo successivo