documento 4.4.00 - legionellosi: sorveglianza

 

Sorveglianza

(Documento 4 aprile 2000 - Legionellosi)

I principali obiettivi della sorveglianza della legionellosi sono:

Definizione di caso.

Poiché non vi sono sintomi o segni o combinazioni di sintomi specifici della legionellosi, la diagnosi deve essere confermata dalle prove di laboratorio.

Caso accertato.

Infezione acuta delle basse vie respiratorie con:

segni di polmonite focale rilevabili all'esame clinico

e/o

esame radiologico suggestivo di interessamento polmonare,

accompagnati da uno o più dei seguenti eventi:

1) Isolamento di Legionella spp da materiale organico (secrezioni respiratorie, broncolavaggio, tessuto   polmonare, essudato pleurico, essudato pericardico sangue)

2) aumento di almeno 4 volte del titolo anticorpale specifico verso Legionella pneumophila sierogruppo 1, rilevato sierologicamente mediante immunofluorescenza o microagglutinazione tra due sieri prelevati a distanza di almeno dieci giorni;

3) riconoscimento dell'antigene specifico solubile nelle urine.

Caso presunto.

Infezione acuta delle basse vie respiratorie con:

segni di polmonite focale rilevabili all'esame clinico

e/o

esame radiologico suggestivo di interessamento polmonare,

accompagnati da uno o più dei seguenti eventi:

1 ) aumento di almeno 4 volte del titolo anticorpale specifico, relativo a sierogruppi o specie diverse da Legionella pneumophila sierogruppo 1;

2) positività all'immunofluorescenza diretta con anticorpi monoclonali o policlonali di materiale patologico;

3) singolo titolo anticorpale elevato (=>1:256) verso Legionella pneumophila sierogruppo 1.

Focolaio epidemico.

Qualora due o più casi siano riscontrati come riconducibili ad una medesima esposizione nell'arco di sei mesi.


precedente // successivo