convenzione specialisti ambulatoriali - articolo 18: Attività distrettuali e pronta disponibilità

Articolo 18 - Attività distrettuali e pronta disponibilità

(Convenzione specialisti ambulatoriali 2000)

1. L'Azienda, per propri fini istituzionali o esigenze erogative, può fare svolgere allo specialista ambulatoriale ulteriore attività professionale, al di fuori della sede abituale di lavoro, quale risulta dalla lettera di incarico (attività extra-moenia).

2. Le prestazioni specialistiche in regime di attività extra-moenia sono svolte dallo specialista:

  1. nell'ambito dell'assistenza domiciliare integrata (ADI);
  2. presso il domicilio del paziente;
  3. presso le strutture pubbliche del S.S.N. (residenze sanitarie assistenziali, servizi socio-assistenziali di tipo specialistico, ospedali, ecc.), scuole, fabbriche, case protette, comunità terapeutiche, carceri ecc.
  4. presso lo studio del medico di medicina generale;
  5. nell'ambito delle prestazioni aggiuntive di cui al "Nomenclatore tariffario", allegato "D".

3. L'attività extra-moenia è svolta al di fuori o durante l'orario di servizio, semprechè ricorrano oggettive condizioni di fattibilità, ed è preventivamente programmata con lo specialista interessato.

4. Per lo svolgimento di attività extra-moenia al di fuori dell'orario di servizio, allo specialista è attribuito un emolumento forfettario aggiuntivo calcolato sul compenso orario dovuto ai sensi dell'art. 30 rapportato al tempo di esecuzione di 90 minuti per ciascuna prestazione. Qualora in occasione di un singolo accesso siano eseguite una pluralità di prestazioni, per ciascuna prestazione successiva alla prima il tempo di esecuzione è determinato in 20 minuti.

5. Per lo svolgimento di attività extra-moenia durante l'orario di servizio, allo specialista è attribuito un emolumento forfettario aggiuntivo calcolato sul compenso orario dovuto ai sensi dell'art. 30 rapportato al tempo di esecuzione di 60 minuti per ciascuna prestazione. Qualora in occasione di un singolo accesso vengano eseguite una pluralità di prestazioni, per ciascuna prestazione successiva alla prima il tempo di esecuzione è determinato in 20 minuti.

6. Qualora lo specialista operi in un servizio in cui è attivato l'istituto della pronta disponibilità, la stessa dovrà essere assicurata dallo specialista compatibilmente con la propria residenza e con le stesse modalità del personale dipendente.

7. Per l'istituto di cui al comma precedente, allo specialista spetterà lo stesso compenso attribuito al personale dipendente.


articolo precedente // articolo successivo