convenzione specialisti ambulatoriali - allegato 1: articolo 1 - Natura del rapporto

Allegato 1
Protocollo aggiuntivo
Disciplina degli incarichi a tempo determinato
(Norma finale n. 9)

Articolo 1 - Natura del rapporto

(Convenzione specialisti ambulatoriali 2000)

1. Esperite le procedure previste dall'Accordo Collettivo Nazionale, artt. 9 e 10, per l'assegnazione dei turni resisi vacanti e attuate le modalitā e le procedure previste dall'art. 4 dell'Accordo stesso, salvi casi particolari da verificare in sede aziendale di inapplicabilitā delle norme sopra richiamate, qualora sussistano ulteriori esigenze di attivitā specialistica, le Aziende applicano le norme del presente "Protocollo aggiuntivo" per la instaurazione di rapporti orari a tempo determinato, ai sensi della norma finale n. 9.

2. I rapporti orari a tempo determinato sono instaurati:

  1. per la copertura di turni resisi vacanti e non assegnati dopo aver inutilmente esperite le procedure:
  2. per assicurare da parte delle Aziende una ulteriore offerta di prestazioni o attivitā specialistiche per far fronte alla domanda avanzata dagli utenti, mediante l'incremento dei servizi specialistici.

3. Le norme del presente "Protocollo aggiuntivo" disciplinano il rapporto di lavoro libero professionale a tempo determinato che s'instaura tra l'Azienda e gli specialisti per l'erogazione nell'ambito delle strutture sanitarie e dei servizi territoriali dell'Azienda stessa, a domicilio dei cittadini e negli ambulatori dei medici di medicina generale, di prestazioni specialistiche a scopo preventivo, diagnostico-curativo, riabilitativo e medico-legale.

4. L'incarico ha durata non inferiore ad un anno e non superiore a tre anni ed č immediatamente rinnovabile, ove permangano le esigenze assistenziali che hanno determinato il conferimento dell'incarico, previa valutazione del Direttore Generale dell'Azienda sanitaria.


articolo successivo