Determinazione AIFA 02.03.06 - articolo 3: Classificazione ai fini della fornitura delle confezioni giÓ autorizzate all'immissione in commercio

Articolo 3 - Classificazione ai fini della fornitura delle confezioni giÓ autorizzate all'immissione in commercio

(Determinazione dell'Agenzia Italiana del Farmaco, 2 marzo 2006)

1) Le confezioni corrispondenti al criterio indicato alla lettera a) del precedente art. 2:

a) se giÓ classificate ai sensi dell'art. 3 del sopra citato decreto legislativo conservano la propria classificazione a condizione di adeguare gli stampati, ove necessario, ai criteri di cui alle successive lettere b) e c) del medesimo comma;

b) se non giÓ classificate ai sensi del medesimo art. 3 sono riclassificate come medicinali non soggetti a prescrizione medica solo se conformi anche ai criteri di cui alle successive lettere b) e c) del medesimo comma;

2) La mancata presentazione della domanda di cui al comma 2) del successivo art. 5 determina la classificazione della confezione come medicinale soggetto a prescrizione medica.

3) Le confezioni che non corrispondono ai criteri indicati al precedente art. 2 ed alle condizioni previste dal presente articolo sono classificate come medicinali soggetti a prescrizione medica ai sensi dell'art. 4 dello stesso decreto legislativo.


articolo predente // articolo successivo