Legge 78/06 - testo coordinato - articolo 3: Brevettabilitā

Articolo 3 - Brevettabilitā

(Legge n. 78, 22 febbraio 2006 - testo coordinato del decreto-legge n. 3/06)

1. Sono brevettabili purchč abbiano i requisiti di novitā e originalitā e siano suscettibili di applicazione industriale:

a) un materiale biologico, isolato dal suo ambiente naturale o prodotto tramite un procedimento tecnico, anche se preesistente allo stato naturale;

b) un procedimento tecnico attraverso il quale viene prodotto, lavorato o impiegato materiale biologico, anche se preesistente allo stato naturale;

c) qualsiasi applicazione nuova di un materiale biologico o di un procedimento tecnico giā brevettato;

d) un'invenzione relativa ad un elemento isolato dal corpo umano o diversamente prodotto, mediante un procedimento tecnico, anche se la sua struttura č identica a quella di un elemento naturale, a condizione che la sua funzione e applicazione industriale siano concretamente indicate, descritte e specificatamente rivendicate. Per procedimento tecnico si intende quello che soltanto l'essere umano č capace di mettere in atto e che la natura di per se stessa non č in grado di compiere;

e) un'invenzione riguardante piante o animali ovvero un insieme vegetale, caratterizzato dall'espressione di un determinato gene e non dal suo intero genoma, se la loro applicazione non č limitata, dal punto di vista tecnico, all'ottenimento di una determinata varietā vegetale o specie animale e non siano impiegati, per il loro ottenimento, soltanto procedimenti essenzialmente biologici, secondo le modalitā previste dall'articolo 5, comma 6.


articolo precedente // articolo successivo