DMS 10.03.06 - premessa

Premessa

(Decreto del Ministero della salute, 10 marzo 2006)

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visto il decreto legislativo 29 maggio 1991, n. 178, e successive integrazioni e modificazioni;

Vista la direttiva 2001/83/CEE del Parlamento europeo e del Consiglio del 6 novembre 2001, recante un codice comunitario relativo ai medicinali per uso umano e successive integrazioni e modificazioni;

Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 539, e successive integrazioni e modificazioni;

Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 540;

Vista la legge 29 novembre 1995, n. 522;

Visto l'emendamento all'appendice della Convenzione europea contro il doping nello sport recante la nuova lista di riferimento delle classi farmacologiche di sostanze dopanti e di metodi di doping vietati entrato in vigore il 1° gennaio 2006;

Vista la legge 14 dicembre 2000, n. 376, e successive modificazioni;

Visto il proprio decreto 31 ottobre 2001, n. 440, recante «Regolamento concernente l'organizzazione ed il funzionamento della Commissione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attivitą sportive»;

Visto il proprio decreto 24 maggio 2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 giugno 2002 n. 132;

Visto il proprio decreto 19 maggio 2005, recante: «Modalitą di attuazione delle disposizioni contenute nell'art. 7 della legge 14 dicembre 2000, n. 376, recante "Disciplina della tutela sanitaria delle attivitą sportive e della lotta contro il doping"» pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 127 del 3 giugno 2005, suppl. ord. n. 104;

Visto il proprio decreto del 3 febbraio 2006 «Revisione della lista dei farmaci, delle sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e delle pratiche mediche il cui impiego č considerato doping, ai sensi della legge 14 dicembre 2000, n. 376», in corso di pubblicazione;

Vista la proposta della Commissione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attivitą sportive espressa in data 13 gennaio 2006;

Considerata la necessitą di adeguare il citato decreto 19 maggio 2005 alle disposizioni introdotte dal predetto decreto 3 febbraio 2006;

Decreta:


articolo successivo