DMS 30.06.06 - articolo 2

Articolo 2

(Decreto del Ministero della salute, 30 giugno 2006)

1. Fermo restando il valore massimo ammissibile di cui all'art. 1, nell'esercizio dei poteri di deroga di cui all'art. 13 del decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31, l'autorità regionale è tenuta, in relazione alle specifiche situazioni locali, ad adottare il valore che assicuri l'erogazione di acqua della migliore qualità possibile e comunque non superiore a quello già concesso, da ultimo, con il decreto dirigenziale della regione Lazio n. TO649 del 16 dicembre 2005.

2. Tutti i valori massimi ammissibili possono essere oggetto di immediata revisione a fronte di evidenze scientifiche più conservative.


articolo precedente // articolo successivo