Decreto legislativo 52/97 - articolo 19: Imballaggio

Articolo 19 - Imballaggio

(Decreto legislativo n° 52, 3 febbraio 1997)

1. L'imballaggio delle sostanze pericolose deve soddisfare le seguenti condizioni:

  1. l'imballaggio deve essere progettato e realizzato in modo tale da impedire qualsiasi fuoriuscita del contenuto, fermo restando l'obbligo di osservare le disposizioni che prescrivono speciali dispositivi di sicurezza;
  2. i materiali che costituiscono l'imballaggio e la chiusura non devono essere suscettibili di deteriorarsi a causa del contenuto, nč poter formare con questo composti pericolosi;
  3. tutte le parti dell'imballaggio e della chiusura devono essere solide e robuste, in modo da escludere qualsiasi allentamento e sopportare in maniera affidabile le normali sollecitazioni della manipolazione;
  4. il recipiente munito di un sistema di chiusura che puņ essere riapplicato deve essere progettato in modo che l'imballaggio possa essere richiuso ripetutamente senza fuoriuscita del contenuto;
  5. qualsiasi recipiente, di qualsiasi capacitą, che contenga sostanze vendute o disponibili al dettaglio e sia etichettato come «molto tossico», o «tossico» o «corrosivo» ai sensi del presente decreto, deve essere dotato di una chiusura di sicurezza per la protezione dei bambini e recare un'indicazione di pericolo avvertibile al tatto;
  6. qualsiasi recipiente, di qualsiasi capacitą, che contenga sostanze vendute o disponibili al dettaglio e sia etichettato come «nocivo», «estremamente infiammabile» o «facilmente infiammabile» ai sensi del presente decreto deve recare un'indicazione di pericolo avvertibile al tatto.

2. Le specifiche tecniche relative ai dispositivi ed ai sistemi di sicurezza di cui al comma 1, lettere e) e f), sono indicate nell'allegato IX.


articolo precedente // articolo successivo