DMIUR 25.03.02 - premessa

Premessa

(Decreto del Ministero dell'istruzione, dell'universitā e della ricerca, 25 marzo 2002)

Il Ministro dell'Istruzione
dell'Universitā e della Ricerca

Visto il Decreto Legislativo 30 luglio 1999, n.300, di riforma dell'organizzazione del Governo, a norma dell'art.11 della legge 15 marzo 1997, n. 59, che all'art. 49 ha previsto, a decorrere dalla nuova legislatura, l'istituzione del Ministero dell'Istruzione, dell'Universitā e della Ricerca;

Visto il Decreto Legislativo 17 agosto 1999, n.368 e, in particolare, l'art. 35, comma 2, il quale prevede che il Ministro dell'Istruzione, dell'Universitā e della Ricerca, acquisito il parere del Ministero della Salute, determina il numero dei posti da assegnare a ciascuna scuola di specializzazione in medicina e chirurgia;

Visto il decreto in data 31 ottobre 1991 e successive modificazioni e integrazioni, del Ministro dell'Istruzione, dell'Universitā e della Ricerca, di concerto con il Ministro della Salute, che ha individuato le specializzazioni mediche di cui ai commi 1 e 2 dell'art. 34 del citato D.Lgs. n. 368/99;

Visto l'accordo tra il Governo, le Regioni e le Provincie Autonome di Trento e Bolzano, definito nella seduta del 7 marzo 2002 della Conferenza Stato-Regioni, sulla determinazione del numero globale dei medici specialisti da formare nelle scuole di specializzazioe, negli anni accademici 2001/2002, 2002/2003 e sui contingenti delle borse di studio, per ciascuna specialitā medica per l'a.a. 2001/2002 da assegnare alle scuole di specializzazione di cui all'art. 35, I comma del Decreto Legislativo n. 368/1999;

Visto il decreto 17 dicembre 1997 del Ministro dell'Istruzione, dell'Universitā e della Ricerca, di concerto con il Ministro della Salute, con il quale sono stati fissati i requisiti d'idoneitā delle strutture universitarie della formazione specialistica;

Visto il decreto del Ministero della Salute in corso di perfezionamento, adottato di concerto con il Ministero dell'Istruzione, dell'Universitā e della Ricerca e con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, concernente la previsione del fabbisogno annuo di medici specialisti da formare nelle scuole di specializzazione per il triennio accademico 2000/2003, e la determinazione del numero complessivo delle borse di studio da assegnare nell'anno accademico 2001/2002, con la conseguente ripartizione per ciascuna tipologia di scuola di specializzazione;

Ritenuto che l'offerta formativa delle universitā si rivolge all'intero territorio nazionale;

Ravvisata la opportunitā di adottare quale criterio base per l'assegnazione delle borse di studio quello di assicurare la continuitā formativa delle scuole tenendo conto delle capacitā ricettive , nonchč del volume assistenziale delle strutture inserite nella rete formativa della scuola stessa ed, in mancanza di una propria rete formativa, sulla base del volume assistenziale complessivo, per ogni disciplina delle strutture sanitarie presenti nell'ambito territoriale di ciascuna regione o provincia autonoma, rilevato a livello nazionale attraverso i D.R.G.;

Viste le note dell'8.8.2001 e del 9.10.2001, prot. n. 2/3/1264 e n. 2/1/1527, con le quali il Ministero della Difesa, Direzione Generale della Sanitā Militare ha rappresentato le proprie esigenze di medici specialisti, ai sensi del citato D.Lgs. n. 368/99, art. 35, comma 3o, per l'a.a. 2001/2002;

Vista la nota del 31 luglio 2001, prot. 850/A A.6/13-4668, con la quale il Ministero dell'Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Direzione Centrale di Sanitā ha rappresentato le esigenze della sanitā della Polizia di Stato, ai sensi dell'art. 52 del D.Lgs. n. 334/2000, per l'a.a. 2001/2002;

Viste le note del 15 novembre 2001, 26 novembre 2001 e 12 dicembre 2001, rispettivamente n. 339/IX/36957, n. 339/IX/38373 e n. 339/IX/40608 del Ministero degli Affari Esteri, con le quali č stato comunicato l'elenco dei posti da riservare ai medici provenienti da Paesi in via di sviluppo, per l'a.a. 2001/2002, come previsto dall'ultimo comma dell'art. 35 del D.Lgs. n. 368/99;

Visto l'art. 46, comma 2 del predetto il decreto legislativo n. 368/1999, come modificato dall'art. 8, comma 3, del D.Lgs. 21.12.99, n. 517;

Considerato che per l'a.a. 2001/2002 si rende necessario confermare la disciplina delle borse di studio di cui al Decreto Legislativo n. 257/1991, non essendo ancora stato approvato con provvedimento legislativo la copertur finanziaria dei contratti di formazione/lavoro, di cui all'art. 37 del predetto Decreto Legislativo n. 368/1999;

Sentito il Ministero della Salute;

Decreta:


articolo successivo