decreto legislativo 151/01 - articolo 58: Personale militare

Articolo 58 - Personale militare
(decreto legislativo 31 gennaio 2000, n. 24, art. 4, comma 2, e 5, commi 2 e 3)

(Decreto legislativo n° 151, 26 marzo 2001)

1. Le assenze dal servizio per motivi connessi allo stato di maternitą, disciplinate dal presente testo unico, non pregiudicano la posizione di stato giuridico del personale in servizio permanente delle Forze armate e del Corpo della guardia di finanza, salvo quanto previsto dal comma 2.

2. I periodi di congedo di maternitą, previsti dagli articoli 16 e 17, sono validi a tutti gli effetti ai fini dell'anzianitą di servizio. Gli stessi periodi sono computabili ai fini della progressione di carriera, salva la necessitą dell'effettivo compimento nonchč del completamento degli obblighi di comando, di attribuzioni specifiche, di servizio presso enti o reparti e di imbarco, previsti dalla normativa vigente.

3. Il personale militare che si assenta dal servizio per congedo parentale e per la malattia del figlio č posto in licenza straordinaria per motivi privati, equiparata a tutti gli effetti a quanto previsto agli articoli 32 e 47. Il periodo trascorso in tale licenza č computabile, ai fini della progressione di carriera, nei limiti previsti dalla disciplina vigente in materia di documenti caratteristici degli ufficiali, dei sottufficiali e dei militari di truppa dell'Esercito, della Marina e dell'Aeronautica relativamente al periodo massimo di assenza che determina la fine del servizio.


articolo precedente // articolo successivo