DMS 18.06.02 - premessa

Premessa

(Decreto del Ministero della salute, 18 giugno 2002)

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visto il decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 236, testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394, recante norme di attuazione del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, a norma dell'art. 1, comma 6, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286;

Visti, in particolare, gli articoli 49 e 50 del citato decreto del Presidente della Repubblica n. 394/1999, che disciplinano il riconoscimento dei titoli professionali abilitanti all'esercizio di una professione sanitaria, conseguiti in un Paese non appartenente all'Unione europea da parte di cittadini non comunitari;

Visto il decreto-legge 12 novembre 2001, n. 402, convertito in legge dall'art. l della legge 8 gennaio 2002, n. 1, recante disposizioni urgenti in materia di personale sanitario;

Visto l'art. 1, comma 10-ter, del citato decreto-legge n. 402/2001, ai sensi del quale il Ministro della salute pu˛ autorizzare le regioni a compiere gli atti istruttori di verifica per il rilascio del decreto ministeriale di riconoscimento dei titoli abilitanti per l'esercizio in Italia della specifica professione;

Considerato che le regioni Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Umbria, Valle d'Aosta, Veneto, e le province autonome di Trento e Bolzano hanno formalmente manifestato la loro disponibilitÓ a curare l'istruttoria dei procedimenti di cui al citato art. 1, comma 10-ter, del decreto-legge n. 402/2001;

Decreta:


articolo successivo