DMS 12.09.03 - articolo 2: Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli essenziali di assistenza e dei principi etici di sistema

Articolo 2 - Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli essenziali di assistenza e dei principi etici di sistema

(Decreto del Ministero della salute, 12 settembre 2003)

(decreto abrogato e sostituito dal DMS del 08.04.15, articolo 17 - ndr)

1. La Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli essenziali di assistenza e dei principi etici di sistema č articolata nei seguenti uffici di livello dirigenziale:

Ufficio I - Affari generali: segreteria del direttore generale; gestione del personale della Direzione e vigilanza sulle modalitą di svolgimento dei rapporti di lavoro; gestione finanziaria e contabile; programmazione e verifica dell'attivitą della Direzione generale; coordinamento con il controllo di gestione dipartimentale; gestione del centro documentazione e dell'attivitą editoriale della Direzione generale; contenzioso;
(modificato dall'articolo 2, comma 1, lettera b), punto 1), del DMS 23.06.04 - ndr)

Ufficio II - Programmazione sanitaria, Piano sanitario nazionale, livelli essenziali di assistenza: principi di organizzazione del Servizio sanitario nazionale (SSN); predisposizione del Piano sanitario nazionale (PSN) dei piani di settore aventi rilievo e applicazione nazionale; coordinamento dei provvedimenti di attuazione e verifica del conseguimento degli obiettivi; rapporti con le strutture sanitarie pubbliche e private e con le universitą; definizione e monitoraggio dei Livelli essenziali di assistenza (LEA); individuazione e monitoraggio delle prestazioni e delle attivitą di assistenza in relazione agli interventi richiesti ed ai livelli di reddito; rapporti con la sanitą militare;
(modificato dall'articolo 2, comma 1, lettera b), punto 2), del DMS 23.06.04 - ndr)

Ufficio III - Qualitą delle attivitą e dei servizi: criteri e requisiti per l'esercizio, l'autorizzazione, la certificazione e l'accreditamento delle attivitą sanitarie; classificazione delle prestazioni e dell'attivitą ospedaliera e ambulatoriale; scheda di dimissione ospedaliera; programma nazionale per la qualitą e criteri di valutazione; linee guida per i percorsi diagnostico-terapeutici; programmazione coordinata degli interventi rivolti alla valorizzazione dei centri di eccellenza sanitaria; verifica delle liste di attesa; carta dei servizi; promozione dello sviluppo e verifica sulla diffusione dell'istituto della certificazione di qualitą.
(modificato dall'articolo 2, comma 1, lettera b), punto 3), del DMS 23.06.04 - ndr)

Ufficio IV - Analisi e gestione finanziaria, controllo, budget: acquisizione, verifica e validazione dei dati economici; analisi e definizione del fabbisogno sanitario; analisi della mobilitą sanitaria e della disciplina della sua compensazione; istruttoria e monitoraggio dei programmi speciali previsti dal Piano sanitario nazionale; analisi economico-finanziaria della spesa e delle sue componenti per la relazione sulla situazione economica del Paese; supporto alla Commissione per la spesa farmaceutica; determinazione dei criteri generali per la remunerazione delle prestazioni del SSN; designazione dei rappresentanti del Ministero della salute nei collegi sindacali delle ASL;
(modificato dall'articolo 2, comma 1, lettera b), punto 4), del DMS 23.06.04 - ndr)

Ufficio V - Principi etici di sistema: vigilanza sul rispetto e la tutela dei principi etici di sistema; rapporti con il Consiglio superiore di sanitą; coordinamento attivitą e predisposizione documentazione per il portale; fondi integrativi del SSN;
(modificato dall'articolo 2, comma 1, lettera b), punto 5), del DMS 23.06.04 - ndr)

Ufficio VI - Federalismo: coordinamento del trasferimento di competenze dal Ministero alle regioni; raccordo con organismi o altre amministrazioni centrali per l'attuazione del federalismo; rapporti con lo Stato Cittą del Vaticano e con il Sovrano militare ordine di Malta; personale comandato ai sensi dell'art. 5, lettera b), del decreto del Presidente della Repubblica 23 agosto 1982, n. 791 e dell'art. 4, comma 2, della legge 1° febbraio 1989, n. 37; poteri ispettivi e sostitutivi;
(modificato dall'articolo 2, comma 1, lettera b), punto 6), del DMS 23.06.04 - ndr)

Ufficio VII - Patrimonio immobiliare e tecnologico delle strutture del Servizio sanitario nazionale: programmazione e monitoraggio degli interventi per la valorizzazione e la qualificazione della rete dell'offerta sanitaria; osservatorio per gli investimenti strutturali e tecnologici in sanitą; fondi strutturali europei;

Ufficio VIII - Attivitą amministrativa per la corresponsione di indennizzi ai sensi della legge 25 febbraio 1992, n. 210: funzioni di competenza statale in materia di indennizzi a soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie e da contagio con sangue e suoi derivati infetti;

Ufficio IX - Attivitą medico-legale: attivitą di consulenza medico legale ad altri organi dello Stato, anche giurisdizionali.

(modificato dall'articolo 3 del DMS 14.12.06, dall'articolo 1, comma 1, del DMS 23.09.10 - ndr)

2. Nella Direzione generale opera il nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici di cui all'art. 1 della legge 17 maggio 1999, n. 144.

3. Le funzioni ispettive, di consulenza, studio e ricerca della Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli di assistenza e dei principi etici di sistema sono determinate nel numero di quattro, conferibili a dirigenti di seconda fascia.
(modificato dall'articolo 1, comma 2, del DMS 23.09.10 - ndr)


articolo precedente // articolo successivo