DPCM 26.03.08 - articolo 7: Definizioni

  Articolo 7 - Definizioni

(Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 26 marzo 2008)

1. Ai fini della presente sezione si intendono:

a) per «medico curante» ogni medico curante dal quale può pervenire la certificazione di malattia;

b) per «certificato di malattia», l'attestazione scritta di un fatto di natura tecnica destinata a provare la verità di fatti direttamente rilevabili dal medico curante nell'esercizio della professione, che attesti l'incapacità temporanea al lavoro, con l'indicazione della diagnosi e della prognosi, di cui all'art. 2, comma 1 del decreto-legge 30 dicembre 1979, n. 663 convertito con modificazioni dalla legge 29 febbraio 1980, n. 33;

c) per «attestato di malattia» l'attestazione medica di cui alla lettera b) senza l'esplicitazione della diagnosi, da produrre al datore di lavoro, di cui all'art. 2, comma 2 del decreto-legge 30 dicembre 1979, n. 663 convertito con modificazioni dalla legge 29 febbraio 1980, n. 33;

d) per «datore di lavoro» ogni soggetto, persona fisica o giuridica che abbia alle proprie dipendenze lavoratori di cui alla lettera e);

e) per «lavoratore» ogni soggetto che abbia diritto all'indennità di malattia a carico dell'INPS.


articolo precedente // articolo successivo