DMLSPS 18.11.09* - articolo 1: Istituzione della rete italiana di banche per la conservazione del sangue da cordone ombelicale

  Articolo 1 - Istituzione della rete italiana di banche per la conservazione del sangue da cordone ombelicale

(Decreto del Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali, 18 novembre 2009)

1. La rete nazionale di banche per la conservazione del sangue da cordone ombelicale č costituita dalle banche di sangue da cordone ombelicale gią riconosciute idonee dalle regioni di appartenenza in base alle disposizioni vigenti in materia trasfusionale e all'accordo Stato-regioni del 10 luglio 2003, fatto salvo il regime autorizzativo e di accreditamento introdotto dal decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 191.

2. Le banche di sangue da cordone ombelicale di nuova istituzione sono autorizzate e accreditate dalle regioni di appartenenza, tenendo conto dei requisiti minimi e delle linee guida di cui all'art. 6 del decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 191. Le autorizzazioni e gli accreditamenti sono comunicati al Centro nazionale sangue ed al Centro nazionale trapianti, per le rispettive competenze.

3. Il Centro nazionale sangue esercita le funzioni di coordinamento e controllo tecnico-scientifico della Rete, di intesa con la consulta tecnica permanente per il sistema trasfusionale, stabilendo inoltre, per gli aspetti di carattere clinico-assistenziale correlati al trapianto ematopoietico, e per gli adempimenti previsti dagli articoli 6, comma 1, e 7, comma 1, del decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 191, le necessarie sinergie e raccordi con il Centro nazionale trapianti.

4. La rete nazionale delle banche di sangue da cordone ombelicale č denominata, per le finalitą di relazione internazionale, «Italian Cord Blood Network (ITCBN)».


premessa // articolo successivo