DMS 19.03.13 - premessa

  Premessa

(Decreto del Ministero della Salute, 19 marzo 2013)

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visto il decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288, concernente il riordino degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, come modificato dal decreto legge 13 settembre 2012 n. 158 convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189;

Visto l'articolo 13 del richiamato decreto legislativo che stabilisce i requisiti necessari ai fini del riconoscimento del carattere scientifico degli Istituti;

Visto, in particolare, l'articolo 15, comma 1, del succitato decreto legislativo 16 ottobre 2003 n. 288, che stabilisce che ogni due anni le Fondazioni IRCCS, gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico non trasformati e quelli privati inviano al Ministero della salute i dati aggiornati circa il possesso dei requisiti di cui all'art. 13 del decreto medesimo, nonchè la documentazione necessaria ai fini della conferma e che, sulla base della sussistenza dei suddetti requisiti, il Ministro della salute, d'intesa con il Presidente della Regione interessata, conferma o revoca il riconoscimento;

Visto il decreto del 10 marzo 2008 del Ministro della salute, d'intesa con il Presidente della Regione Basilicata, con il quale è stato riconosciuto il carattere scientifico del "Centro di riferimento oncologico della Basilicata", con sede in Rionero in Vulture (PZ), nella disciplina di "Oncologia";

Vista la nota del 24 gennaio 2011 e relativi allegati, con la quale l'Istituto "Centro di riferimento oncologico della Basilicata", ha trasmesso a questo Ministero ed alla Regione Basilicata istanza di rinnovo del carattere scientifico nonchè la nota del 2 settembre 2011 con la quale ha trasmesso la documentazione necessaria ai fini della conferma del carattere scientifico, quale Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico per la disciplina in "Oncologia;"

Vista la nota del 20 aprile 2012, con la quale la Regione Basilicata ha attestato la compatibilità della richiesta di conferma del carattere scientifico con la propria programmazione sanitaria regionale, nonchè la nota n. 35655 del 25 febbraio 2013 con la quale la medesima Regione ha trasmesso una relazione aggiornata attestante la coerenza della distribuzione dei posti letto alla programmazione sanitaria;

Vista la nota del 2 agosto 2012, con la quale il Ministero dell'economia e delle finanze - dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, ha comunicato di non avere osservazioni da formulare circa l'ulteriore corso della procedura in esame; Vista la relazione riguardante la site - visit effettuata presso il citato Istituto in data 19 novembre 2012, dagli esperti della Sottocommissione di valutazione nominata con decreto del Ministro della salute del 4 settembre 2012;

Vista la nota n. 574 del 25 gennaio 2013 con la quale la direzione generale della ricerca sanitaria e biomedica e della vigilanza sugli enti ha accertato la sussistenza dei requisiti previsti dall'articolo 13, comma 3, lettere da a) ad h), del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288 e successive modifiche ed integrazioni;

Vista la nota n. 26237 dell'8 febbraio 2013 con la quale il presidente della Regione Basilicata ha espresso la propria formale intesa ai fini dell'adozione del provvedimento di conferma del riconoscimento;

Decreta:


articolo successivo