Delibera CIPE 53/14 - delibera

  Delibera

(Delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica n. 53, 10 novembre 2014)

Le risorse finanziarie complessivamente disponibili per il finanziamento del Servizio sanitario nazionale per l'anno 2013, parte corrente, ammontano a 107.004.500.000 euro e sono articolate come segue:

1. 104.082.359.720 euro sono destinati al finanziamento indistinto dei livelli essenziali di assistenza (LEA) comprensivi delle quote finalizzate al rinnovo delle convenzioni con il SSN e al finanziamento delle maggiori spese a carico del SSN connesse alla regolarizzazione dei cittadini extracomunitari occupati in attività di assistenza alla persona e alle famiglie, ripartiti tra le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, come da allegata tabella A che costituisce parte integrante della presente delibera, di cui:

1.1. 192.719.517 euro, a favore dell'Ospedale Bambino Gesù per mobilità sanitaria;

1.2. 39.120.251 euro, a favore dell'Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta per mobilità sanitaria;

2. 2.009.053.253 euro, a destinazione vincolata e programmata come da allegata tabella B che costituisce parte integrante della presente delibera, di cui:

2.1. 1.457.033.253 euro, per l'attuazione di specifici obiettivi individuati nel Piano sanitario nazionale;

2.2. 167.800.000 euro accantonati per il finanziamento della medicina penitenziaria;

2.3. 130.000.000 euro per la regolarizzazione degli stranieri ex art. 5, comma 6, del decreto legislativo n. 109 del 16 luglio 2012;

2.4. 50.500.000 euro per il finanziamento degli oneri derivanti dal completamento del processo di superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari ai sensi del comma 7 dell'art. 3-ter del D.L. n. 211/2011, convertito, con modificazioni, con legge n. 9 il 17 febbraio 2012;

2.5. 49.063.000 euro per la prevenzione dell'AIDS;

2.6. 40.000.000 di euro per la medicina veterinaria;

2.7. 38.735.000 euro per borse di studio triennali per i medici di medicina generale;

2.8. 30.990.000 euro per l'assistenza a extracomunitari irregolari;

2.9. 30.152.000 euro a favore del Fondo per l'esclusività del rapporto del personale dirigente del ruolo sanitario;

2.10. 6.840.000 euro per attività di medicina penitenziaria trasferite dal Ministero della giustizia così come ripartita nell'allegata tabella C che costituisce parte integrante della presente delibera;

2.11. 4.390.000 euro per la prevenzione e la cura della fibrosi cistica;

2.12. 3.550.000 euro per le provvidenze economiche agli Hanseniani;

3. 592.073.527 euro per il finanziamento di attività vincolate di altri enti, come indicato nella citata tabella B, di cui:

3.1. 259.000.000 di euro per il finanziamento degli Istituti zooprofilattici sperimentali così come ripartiti nella citata tabella C;

3.2. 173.010.000 euro per concorso al finanziamento delle borse di studio agli specializzandi;

3.3. 142.563.527 euro per il concorso al finanziamento della Croce Rossa Italiana;

3.4. 10.000.000 di euro per il finanziamento degli oneri contrattuali dei bienni economici 2002-2003 e 2004-2005 del personale degli Istituti zooprofilattici sperimentali così come ripartiti nella richiamata tabella C;

3.5. 3.000.000 di euro per quota parte degli oneri contrattuali del biennio economico 2006-2007 del personale degli Istituti zooprofilattici sperimentali così come ripartiti nella citata tabella C;

3.6. 2.500.000 euro per pagamento delle rate di mutui contratti con la Cassa depositi e prestiti;

3.7. 2.000.000 di euro per il finanziamento del Centro nazionale trapianti;

4. 321.013.500 euro vengono accantonati per essere ripartiti successivamente per il finanziamento delle norme concernenti sistemi sanzionatori e premiali per le regioni e provincie autonome che saranno in grado di attuare risparmi nella spesa sanitaria (art. 9, comma 2, decreto legislativo n. 149/2011).

Il riparto delle fonti di finanziamento dei LEA, livelli essenziali di assistenza, comprensiva della quota finalizzata per ciascuna regione e provincia autonoma è indicato nell'allegata tabella D che costituisce parte integrante della presente delibera.


premessa