Determina AIFA 15.04.21 - Libmeldy - allegato

  Allegato

(Determina dell'Agenzia Italiana del Farmaco, 15 aprile 2021)

Inserimento, in accordo all'art. 12, comma 5 della legge n. 189/2012, in apposita sezione (denominata classe C (nn)) dedicata ai farmaci non ancora valutati ai fini della rimborsabilità nelle more della presentazione da parte dell'azienda interessata di un'eventuale domanda di diversa classificazione. Le informazioni riportate costituiscono un estratto degli allegati alle decisioni della Commissione europea relative all'autorizzazione all'immissione in commercio dei farmaci. Si rimanda quindi alla versione integrale di tali documenti.

 

Farmaco di nuova registrazione.
LIBMELDY.
Codice ATC - principio attivo: N07 popolazione arricchita di cellule autologhe CD34+ che contiene cellule staminali e progenitrici ematopoietiche trasdotte ex vivo con un vettore lentivirale che codifica per il gene umano arilsulfatasi A.
Titolare: Orchard Therapeutics (Netherlands) BV.
Codice procedura n. EMEA/H/C/005321/0000.
GUUE 29 gennaio 2021.

- Medicinale sottoposto a monitoraggio addizionale. Ciò permetterà la rapida identificazione di nuove informazioni sulla sicurezza. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta. Vedere paragrafo 4.8 per informazioni sulle modalità di segnalazione delle reazioni avverse.

Indicazioni terapeutiche.
«Libmeldy» è indicato per il trattamento della leucodistrofia metacromatica (MLD) caratterizzata da mutazioni bialleliche del gene arilsulfatasi A (ARSA) che comportano una riduzione dell'attività enzimatica di ARSA:
nei bambini con forme infantili tardive o giovanili precoci, senza manifestazioni cliniche della malattia;
nei bambini con la forma giovanile precoce, con manifestazioni cliniche precoci della malattia, che conservano la capacità di camminare autonomamente e prima dell'inizio del declino cognitivo (vedere paragrafo 5.1).

Modo di somministrazione.
«Libmeldy» deve essere somministrato in un centro di trattamento qualificato con esperienza nel trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT).
I pazienti sono tenuti a iscriversi e a essere seguiti in uno studio di follow-up a lungo termine per comprendere meglio la sicurezza e l'efficacia a lungo termine di «Libmeldy».
«Libmeldy» è solo per infusione endovenosa (vedere paragrafo 6.6 per tutti i dettagli sulla procedura di somministrazione).
Precauzioni che devono essere prese prima della manipolazione o della somministrazione del medicinale.
Questo medicinale contiene cellule umane geneticamente modificate. Gli operatori sanitari devono quindi prendere le opportune precauzioni (indossare guanti e occhiali) per evitare la potenziale trasmissione di malattie infettive durante la manipolazione del prodotto.
Per le istruzioni sulla preparazione, l'esposizione accidentale e lo smaltimento di «Libmeldy», vedere paragrafo 6.6.
Preparazione per l'infusione.
Prima dell'infusione di «Libmeldy», è necessario confermare che l'identità del paziente corrisponda alle informazioni essenziali e uniche sul paziente riportate sulle etichette della/e sacca/sacche per infusione e sul foglio informativo del singolo lotto che le accompagna.
I tempi di scongelamento ed infusione di «Libmeldy» devono essere coordinati. L'ora di inizio dell'infusione deve essere confermata in anticipo e regolata sulla base dello scongelamento, in modo che «Libmeldy» sia disponibile per l'infusione quando il paziente è pronto. Per mantenere la vitalità del prodotto, non appena lo scongelamento è completo, si raccomanda di somministrare «Libmeldy» immediatamente. La somministrazione deve essere terminata entro due ore dal momento dello scongelamento.
Somministrazione.
Somministrare il prodotto come infusione endovenosa attraverso un catetere venoso centrale. Quando è necessaria più di una sacca di «Libmeldy», va somministrata solo una sacca di medicinale all'ora. Ogni sacca deve essere infusa a una velocità di infusione non superiore a 5 mL/kg/h, nell'arco di circa trenta minuti. Il set di somministrazione consigliato consiste in un set per trasfusione di sangue dotato di un filtro da 200 µm (vedere paragrafo 6.6).

Confezioni autorizzate:
EU/1/20/1493/001 - A.I.C.: 049239015/E in base 32: 1GYNZ7 - 2-10 × 10 alla sesta cellule/ ml - dispersione per infusione - uso endovenoso - sacca (Eva) - 10-20 ml - 1 o più sacche.

Altre condizioni e requisiti dell'autorizzazione all'immissione in commercio.
Rapporti periodici di aggiornamento sulla sicurezza (PSUR): i requisiti per la presentazione degli PSUR per questo medicinale sono definiti nell'elenco delle date di riferimento per l'Unione europea (elenco EURD) di cui all'art. 107-quater, paragrafo 7 della direttiva n. 2001/83/CE e successive modifiche, pubblicato sul sito web dell'Agenzia europea dei medicinali.
Il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio deve presentare il primo PSUR per questo medicinale entro sei mesi successivi all'autorizzazione.
Condizioni o limitazioni per quanto riguarda l'uso sicuro ed efficace del medicinale.
Piano di gestione del rischio (RMP): il titolare
dell'autorizzazione all'immissione in commercio deve effettuare le
attività e le azioni di farmacovigilanza richieste e dettagliate nel RMP approvato e presentato nel modulo 1.8.2 dell'autorizzazione all'immissione in commercio e in ogni successivo aggiornamento approvato del RMP.
Il RMP aggiornato deve essere presentato:
su richiesta dell'Agenzia europea dei medicinali;
ogni volta che il sistema di gestione del rischio è modificato, in particolare a seguito del ricevimento di nuove informazioni che possono portare a un cambiamento significativo del profilo beneficio/rischio o a seguito del raggiungimento di un importante obiettivo (di farmacovigilanza o di minimizzazione del rischio).
Misure aggiuntive di minimizzazione del rischio: prima del rilascio di «Libmeldy» in ciascuno Stato membro, il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio concorderà il contenuto e il formato del programma formativo e di distribuzione controllata con l'autorità nazionale competente.
Il programma formativo e di distribuzione controllata ha lo scopo di fornire informazioni sull'uso sicuro di «Libmeldy».
Il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio deve assicurare che, in ogni Stato membro in cui «Libmeldy» è commercializzato, tutti gli operatori sanitari e i pazienti/ chi li assiste, quindi tutti coloro che potrebbero prescrivere, erogare e/o utilizzare «Libmeldy», abbiano accesso o ricevano il seguente pacchetto formativo:
materiale informativo per il medico;
pacchetto informativo per il paziente.
Il materiale informativo per il medico deve contenere:
il riassunto delle caratteristiche del prodotto;
la guida per gli operatori sanitari;
la guida per la gestione e il metodo di somministrazione. 
La guida per gli operatori sanitari deve contenere i seguenti elementi fondamentali:
avvertenza del fatto che esiste una possibilità teorica che il trattamento con «Libmeldy» possa essere associato al rischio di mutagenesi inserzionale, che potrebbe portare allo sviluppo di tumori maligni. Tutti i pazienti devono essere monitorati al fine di rilevare l'eventuale comparsa di segni e sintomi di trasformazione oncogena, leucemia o linfoma, e devono essere informati sui segni e sui sintomi di leucemia o linfoma e chiedere immediatamente assistenza medica se si manifesta uno qualsiasi di tali sintomi;
avvertenza sul ritardo dell'attecchimento in piastrine e guida alla gestione dello stesso;
avvertenza sulla comparsa di anticorpi anti-ARSA e guida alla relativa gestione;
avvertenza sul potenziale rischio di mancato attecchimento e sulla necessità di monitorare i pazienti;
informazioni sullo studio LongTERM-MLD e su cosa comporterà;
raccomandazione delle considerazioni importanti su «Libmeldy» di cui discutere con i pazienti e/o con chi li assiste:
potenziali rischi del trattamento con «Libmeldy»;
segni di eventuali tumori maligni come leucemia/linfoma e quali azioni intraprendere;
contenuto della guida per il paziente e per i genitori/tutori;
necessità di portare con sè la scheda di allerta per il paziente e di mostrarla a tutti gli operatori sanitari;
importanza di un monitoraggio regolare e di un follow-up a lungo termine;
indicazione delle informazioni di contatto per segnalare tutte le reazioni avverse sospette e per includere il numero di lotto del singolo medicinale che si trova all'interno della scheda di allerta per il paziente.
La guida per la gestione e il metodo di somministrazione per gli operatori sanitari deve contenere i seguenti elementi fondamentali:
indicazioni sul fatto che «Libmeldy» deve essere somministrato in un centro di trattamento qualificato con esperienza nel trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT);
istruzioni sulle precauzioni da prendere prima di maneggiare o somministrare «Libmeldy»;
istruzioni per la ricezione e la conservazione di «Libmeldy»;
istruzioni per controllare «Libmeldy» prima della somministrazione;
istruzioni per lo scongelamento di «Libmeldy»;
indicazione delle informazioni di contatto per segnalare tutte le reazioni avverse sospette e per includere il numero di lotto del singolo medicinale che si trova all'interno della scheda di allerta per il paziente.
Il pacchetto informativo per il paziente deve contenere:
il foglio illustrativo;
la guida per il paziente e per i genitori/tutori;
la scheda di allerta per il paziente.
La guida per il paziente e per i genitori/tutori deve contenere i seguenti messaggi fondamentali:
avvertenza sulla necessità di monitorare l'insorgenza di sintomi di leucemia o linfoma nel paziente e sul fatto che, in caso di sintomi, va contattato immediatamente il medico specialista, poichè esiste un basso rischio che il paziente possa sviluppare la leucemia o il linfoma. Il medico specialista controllerà il sangue del paziente per verificare la presenza di eventuali segni di leucemia o linfoma durante i controlli annuali di routine, che continueranno dopo il trattamento;
indicazioni sulla necessità per il paziente, i genitori o tutori di portare con sè la scheda di allerta per il paziente per informare qualsiasi operatore sanitario curante che il bambino è stato trattato con «Libmeldy»;
indicazioni sull'importanza di un monitoraggio regolare e della segnalazione di eventuali sintomi o preoccupazioni al medico specialista che ha in cura il bambino;
informazioni sullo studio LongTERM-MLD e sullo scopo dello studio;
indicazione delle informazioni di contatto per segnalare eventuali effetti indesiderati o sintomi del paziente e quale è il significato di un medicinale soggetto a monitoraggio addizionale (-).
La scheda di allerta per il paziente deve contenere i seguenti messaggi fondamentali:
dichiarazione che il paziente è stato trattato con «Libmeldy», comprensiva di numero di lotto del medicinale e data del trattamento per garantire la tracciabilità secondo la linea guida sul follow-up sulla sicurezza e l'efficacia e sulla gestione del rischio dei medicinali per terapie avanzate (EMEA/149995/2008);
informazioni di contatto del medico;
informazioni sulla possibilità di falsa positività di alcuni test commerciali per l'HIV a causa di «Libmeldy»;
dichiarazione che il paziente è stato trattato con terapia genica e non deve donare sangue, organi, tessuti o cellule;
dettagli sulla segnalazione delle reazioni avverse e sul fatto che «Libmeldy» è soggetto a monitoraggio addizionale (-);
informazioni di contatto affinchè un operatore sanitario possa ricevere ulteriori informazioni.
Il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio assicura che in ogni Stato membro in cui «Libmeldy» è commercializzato è in vigore un sistema volto a controllarne la distribuzione al di fuori del livello di controllo garantito da misure di routine per la minimizzazione dei rischi. Devono essere soddisfatti i seguenti requisiti prima che il prodotto venga prescritto, prodotto, erogato e usato: «Libmeldy» sarà disponibile solo attraverso centri di trattamento qualificati dal titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio per garantire la tracciabilità delle cellule del paziente e del farmaco prodotto tra l'ospedale dove avviene il trattamento e il sito di produzione; la selezione dei centri di trattamento sarà effettuata, se del caso, in collaborazione con le autorità sanitarie nazionali; gli operatori sanitari saranno formati sulla base del materiale informativo per il medico nell'ambito del processo di qualificazione del centro.
Obbligo di condurre attività post-autorizzative.
Il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio deve completare, entro la tempistica stabilita, le seguenti attività:

Descrizione

Tempistica

Al fine di caratterizzare ulteriormente l'efficacia e la sicurezza a lungo termine di «Libmeldy» nei bambini affetti da forme infantili tardive o giovanili precoci di MLD, il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio condurrà uno studio prospettico basato sui dati di un registro, secondo un protocollo concordato, e ne presenterà i risultati.

Relazioni provvisorie da presentare in conformità con il piano di gestione del rischio. Relazione finale dello studio: 31 marzo 2041.

Il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio deve adottare misure per ridurre il tempo complessivo dello screening del paziente al trattamento entro i range osservati durante lo sviluppo clinico (mediana 8.2 settimane; range 6-12,4 settimane). La riduzione del tempo necessario per il test e il rilascio del prodotto dovrebbe far parte di queste misure.

Relazione sullo stato di avanzamento: giugno 2021. Relazione sull'attuazione delle misure: dicembre 2021.

Regime di fornitura: medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile (OSP).