Titolo

(Corte costituzionale - 181 - 20 aprile/5 maggio 2006)

Giudizio di legittimitÓ costituzionale in via principale.

SanitÓ pubblica - Norme della Regione Toscana - Servizio sanitario regionale - Incarichi di direzione delle strutture organizzative - Regime di esclusivitÓ del rapporto di lavoro per tutta la durata dell'incarico - Ricorso del Governo - Denunciato contrasto con norma statale źdi principio╗, lesione del principio di eguaglianza, dei diritti della persona, della promozione della ricerca scientifica, dell'autonomia universitaria - Sopravvenuta abrogazione della norma impugnata - Cessazione della materia del contendere.
- Legge Regione Toscana 22 ottobre 2004, n. 56, art. 1.
- Costituzione, artt. 2, 3, 9, 33 e 117, terzo comma.

SanitÓ pubblica - Incarichi di direzione delle strutture sanitarie - PossibilitÓ di conferimento a dirigenti sanitari che abbiano scelto il regime della non esclusivitÓ del rapporto di lavoro - Ricorso della Regione Toscana - Denunciata violazione della competenza legislativa della Regione, mancato coinvolgimento della Conferenza Stato-Regioni, lesione del principio di leale cooperazione - Non fondatezza della questione.
- D.l. 29 marzo 2004, n. 81 (convertito, con modificazioni, dalla legge 26 maggio 2004, n. 138), art. 2-septies, comma 1.
- Costituzione, artt. 5, 117 e 118; legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3, art. 11; d.lgs. 28 agosto 1997, n. 281, art. 2.

SanitÓ pubblica - Norme della Regione Toscana - Incarichi di direzione delle strutture sanitarie - Requisito necessario del rapporto di lavoro esclusivo - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale esclusiva nella materia dell'ordinamento civile, o della competenza legislativa statale concorrente nella materia della tutela della salute per violazione di norma di principio, irragionevolezza e disparitÓ di trattamento - Non fondatezza della questione.
- Legge Regione Toscana 24 febbraio 2005, n. 40, art. 59.
- Costituzione, artt. 3 e 117, secondo comma, lettera l), e terzo comma.

SanitÓ pubblica - Norme della Regione Umbria - Incarichi di direzione delle strutture sanitarie - Requisito necessario del rapporto di lavoro esclusivo - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale esclusiva nella materia dell'ordinamento civile, o della competenza legislativa statale concorrente nella materia della tutela della salute per violazione di norma di principio, irragionevolezza e disparitÓ di trattamento - Non fondatezza della questione.
- Legge Regione Umbria 23 febbraio 2005, n. 15, art. 1.
- Costituzione, artt. 3 e 117, secondo comma, lettera l), e terzo comma.

SanitÓ pubblica - Norme della Regione Emilia-Romagna - Incarichi di direzione delle strutture sanitarie - Requisito del rapporto di lavoro esclusivo quale criterio preferenziale - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale concorrente nella materia della tutela della salute per violazione di norma di principio - Non fondatezza della questione.
- Legge Regione Emilia-Romagna 23 dicembre 2004, n. 29, art. 8, comma 4.
- Costituzione, art. 117, terzo comma.

SanitÓ pubblica - Norme della Regione Emilia-Romagna - Costituzione di nuove aziende ospedaliere - Criterio di previa valutazione di complessitÓ dei casi trattati - Ricorso del Governo - Denunciata violazione di norma statale di principio nella materia della tutela della salute - Non fondatezza della questione.
- Legge Regione Emilia-Romagna 23 dicembre 2004, n. 29, art. 2, comma 1, lettera b).
- Costituzione, art. 117, terzo comma.

SanitÓ pubblica - Norme della Regione Emilia-Romagna - Incarico di direzione di struttura complessa - Determinazione del direttore generale sulla base di una rosa di tre candidati - Ricorso del Governo - Denunciata violazione di norma statale di principio nella materia della tutela della salute - Non fondatezza della questione.
- Legge Regione Emilia-Romagna 23 dicembre 2004, n. 29, art. 8, comma 3.
- Costituzione, art. 117, terzo comma.

SanitÓ pubblica - Norme della Regione Toscana - Organi dell'agenzia regionale di sanitÓ (ARS) - Prorogatio fino all'entrata in vigore della legge di revisione dell'ARS - Ricorso del Governo - Contrasto con i principi statali in tema di proroga degli organi amministrativi, lesione dei principi di legalitÓ, buon andamento e imparzialitÓ dell'organizzazione amministrativa - IllegittimitÓ costituzionale.
- Legge Regione Toscana 24 febbraio 2005, n. 40 art. 139.
- Costituzione, art. 97; d.l. 16 maggio 1994, n. 293 (convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 1994, n. 444), art. 3.