Toscana - DPGR 21/06 - articolo 9: Attività istruttoria della commissione

Articolo 9 - Attività istruttoria della commissione

(Regione Toscana - Decreto del Presidente della Giunta Regionale n° 21, 1 giugno 2006)

1. Il Presidente della commissione individua, tra i membri componenti dì essa, un relatore con il compito di verificare i contenuti tecnici della documentazione a corredo di ciascuna domanda.

2. Il relatore individuato ai sensi del comma 1 può richiedere al Presidente, anche ai fini di cui al comma 5, la collaborazione di altri membri della commissione, esperti nella materia di cui si tratti, nonchè di eventuali ulteriori esperti, in rappresentanza degli organismi elencati dall'Art. 4, comma 2.

3. Il segretario della commissione, su richiesta del relatore, procede a richiedere agli interessati le necessarie informazioni e la eventuale documentazione aggiuntiva di cui all'Art. 8, comma 4, effettuando altresì le necessarie verifiche inerenti la regolarità formale di essa.

4. Preliminarmente alla seduta della commissione, ciascun membro di essa può procedere all'esame della documentazione relativa alle domande di nulla osta presentate.

5. La commissione può effettuare, qualora lo ritenga necessario, sopralluoghi di approfondimento, in relazione alle peculiarità delle pratiche pervenute.

6. Il relatore, a conclusione dell'istruttoria, formula, in base alla documentazione presentata, le osservazioni scritte ritenute necessarie ai fini dell'espressione del parere di cui all'Art. 10, illustrando alla commissione le problematiche inerenti alla fattispecie esaminata.


articolo precedente // articolo successivo