Umbria - Legge 16/07 - articolo 6: Sostituzione dell'Art. 7

Articolo 6 - Sostituzione dell'Art. 7

(legge abrogata dall'articolo 61, comma 1, lettera e), della legge regionale 18/12 - ndr)

(Regione Umbria - legge n° 16, 14 maggio 2007)

1. La rubrica e il testo dell'Art. 7 della legge regionale n. 17/2005 sono sostituiti dai seguenti:

"Art. 7 (Direttore). - 1. L'incarico di direttore dell'Agenzia Umbria Sanità è conferito con decreto del presidente della giunta regionale su conforme delibera della stessa. L'atto di giunta determina gli elementi essenziali dell'incarico. Il rapporto di servizio del direttore è regolato da contratto di diritto privato.

2. L'incarico di cui al comma 1 è conferito a soggetto in possesso del diploma di laurea magistrale o del vecchio ordinamento e dotato di professionalità adeguata rispetto alle funzioni da svolgere, nonchè di specifiche competenze in materia di organizzazione e di amministrazione tecnico-gestionale.

3. L'incarico di cui al comma 1 è conferito per una durata da tre a cinque anni ed è rinnovabile. La durata dell'incarico non può in ogni caso eccedere quella della legislatura regionale. Ai termine di ciascuna legislatura, il rapporto con il direttore è prorogato fino alla data di nomina del successore ma comunque per un periodo non superiore a novanta giorni dall'insediamento della nuova giunta regionale.

4. Il rapporto di servizio del direttore ha natura esclusiva ed è incompatibile con cariche pubbliche elettive e con lo svolgimento di attività lavorativa dipendente, attività professionali e di impresa. Per i dipendenti di pubbliche amministrazioni il conferimento dell'incarico è subordinato al collocamento in aspettativa non retribuita o fuori ruolo.

5. Il trattamento economico da corrispondere al direttore è determinato dalla giunta regionale, secondo quanto stabilito dall'Art. 4, comma 2 della legge regionale 29 marzo 2007, n. 8.

6. Il direttore ha la rappresentanza legale della Agenzia Umbria Sanità ed esercita funzioni di direzione, vigilanza e controllo, ivi compreso l'esercizio di poteri sostitutivi, in riferimento all'attività amministrativa e gestionale e alla rispondenza della stessa agli obiettivi della programmazione regionale socio-sanitaria di cui all'Art. 4.

7. Il direttore predispone gli atti necessari al conseguimento degli scopi della Agenzia Umbria Sanità e provvede in particolare:

a) alla predisposizione del piano di attività, sulla base degli obiettivi fissati dalla giunta regionale;

b) alla predisposizione degli atti di bilancio;

c) alla predisposizione del regolamento interno di organizzazione e funzionamento, attività contrattuale e contabilità;

d) alla determinazione della dotazione organica;

e) alla gestione del personale e del patrimonio;

f) alla redazione di una relazione annuale sulle attività svolte dall'Agenzia Umbria Sanità.

8. Gli atti di cui alle lettere a), b), c), d), f), sono sottoposti all'approvazione e al controllo della giunta regionale che lo esercita con le stesse modalità previste per il controllo delle aziende sanitarie regionali.

9. Per consentire l'avvio della Agenzia Umbria Sanità l'incarico di direttore può essere attribuito ad un dirigente della Regione o ad uno dei direttori generali in carica presso le aziende sanitarie regionali.".


articolo precedente // articolo successivo