Trentino-Trento - Legge 19/07 - articolo 3: Accertamenti igienico-sanitari

Articolo 3 - Accertamenti igienico-sanitari

(Regione Trentino Alto Adige, provincia di Trento - legge n° 19, 15 novembre 2007)

1. Nel territorio della provincia di Trento è abolito l'obbligo del libretto di idoneità sanitaria previsto dall'art. 14 della legge 30 aprile 1962, n. 283 (Modifica degli articoli 242, 243, 247, 250 e 262 del testo unico delle leggi sanitarie approvato con regio decreto 27 luglio 1934, n. 1265: disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande), e dall'art. 37 del decreto del Presidente della Repubblica 26 marzo 1980, n. 327 (Regolamento di esecuzione della legge 30 aprile 1962, n. 283, e successive modificazioni, in materia di disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande), quale titolo per l'esercizio delle attività di produzione, preparazione, somministrazione, deposito, vendita o distribuzione di alimenti.

2. Nel territorio della provincia di Trento, fatta salva l'applicazione delle norme comunitarie, è altresì abolito l'obbligo dei seguenti accertamenti igienico-sanitari:

a) accertamenti attestanti i requisiti igienico-sanitari dei locali da adibire ad attività agrituristiche previsti dall'art. 8, comma 1, della legge provinciale 19 dicembre 2001, n. 10 (Disciplina dell'agriturismo, delle strade del vino e delle strade dei sapori);

b) accertamenti attestanti l'idoneità dei locali comunque svolti in applicazione dell'art. 231 del testo unico delle leggi sanitarie approvato con regio decreto 27 luglio 1934, n. 1265;

c) accertamenti attestanti i requisiti igienico-sanitari delle strutture adibite alla preparazione e somministrazione di alimenti e bevande durante feste campestri ed altre manifestazioni occasionali;

d) accertamenti attestanti i requisiti igienico-sanitari per l'apertura di nuove farmacie.

3. La disposizione prevista dal comma 1 non si applica nei confronti dei soggetti chè operano in stabilimenti di produzione e deposito di alimenti destinati all'esportazione, qualora i Paesi importatori richiedano il possesso di una certificazione sanitaria equivalente al libretto di idoneità sanitaria.


articolo precedente // articolo successivo