Trentino-Trento - Legge 19/07 - articolo 8: Procedure in ambito veterinario

Articolo 8 - Procedure in ambito veterinario

(Regione Trentino Alto Adige, provincia di Trento - legge n° 19, 15 novembre 2007)

1. Nel territorio della provincia di Trento sono sospesi l'obbligo di isolamento e osservazione di cani e gatti morsicatori e l'obbligo di soppressione o sequestro di cani e gatti morsicati da altri animali, previsti dagli articoli 86 e 87 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320 (Regolamento di polizia veterinaria).

2. L'Azienda provinciale per i servizi sanitari monitora accuratamente gli episodi di morsicatura di animali nei confronti dell'uomo o altri animali adottando, in caso di sospetto di infezione rabida, le misure di polizia veterinaria previste dal decreto del Presidente della Repubblica n. 320 del 1954.

3 Nel territorio della Provincia di Trento sono aboliti l'obbligo della visita veterinaria per gli animali che si spostano verso l'alpeggio e l'obbligo del rilascio del certificato di origine e di sanità a seguitò del risultato favorevole della visita (mod. n. 7), previsti dall'art. 42 del decreto del Presidente della Repubblica n. 320 del 1954.

4 Nel territorio della provincia di Trento e consentito l'alpeggio degli animali solo in presenza delle seguenti condizioni:

a) che alla partenza degli animali verso l'alpeggio l'allevatore, o il detentore compili la dichiarazione di cui al mod. n. 4 prevista dall'art. 31 del decreto del Presidente della Repubblica n. 320 del 1954 e comunichi i movimenti alla banca dati nazionale conformemente alle regole generali;

b) che in alpeggio il conduttore della malga, o il detentore temporaneo, compili il registro di carico/scarico rilasciato dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari, con almeno le indicazioni previste dall'art. 2 della decisione 2001/672/CE della Commissione del 20 agosto 2001, recante regole specifiche applicabili ai movimenti di bovini destinati al pascolo estivo in zone di montagna, e informi al più presto l'allevatore dell'azienda di origine di eventuali nascite o decessi;

c) che al rientro degli animali dall'alpeggio il conduttore compili la dichiarazione di cui al mod. n. 4 prevista dall'art. 31 del decreto del Presidente della Repubblica n. 320 del 1954, comunichi i movimenti alla banca dati nazionale conformemente alle regole generali e restituisca il registro compilato all'Azienda provinciale per i servizi sanitari.


articolo precedente // articolo successivo