Trentino - Legge 8/09 - articolo 2: Obiettivi

  Articolo 2 - Obiettivi

(Regione Trentino Alto Adige - Provincia di Trento - Legge provinciale n° 8, 22 luglio 2009)

1. La Provincia attua nell'ambito della normativa provinciale vigente gli interventi previsti da questa legge, perseguendo i seguenti obiettivi:

a) riconoscimento della centralitą del paziente e della sua famiglia come luogo elettivo di cura, anche attraverso programmi di assistenza dedicata e di formazione periodica alla famiglia stessa;

b) individuazione del distretto quale sede appropriata per il necessario coordinamento operativo tra competenze e servizi rilevanti in grado di:

1) valutare il paziente con disturbi cognitivo-comportamentali sulla scorta di un percorso diagnostico strutturato;

2) mantenere un contatto e un'interazione continua con il medico di medicina generale al fine di garantire la continuitą delle cure dell'ammalato;

c) diagnosi precoce, individuazione del programma terapeutico-assistenziale, anche di ordine neuromotorio, cognitivo e occupazionale, e valutazione della comorbilitą quale fattore condizionante l'evoluzione della patologia;

d) potenziamento dell'assistenza domiciliare in collaborazione con la medicina di base e sviluppo dell'offerta diversificata delle prestazioni delle strutture residenziali e semiresidenziali in un contesto di integrazione socio-sanitaria e di coordinamento fra assistenza ospedaliera e territoriale;

e) creazione di una rete integrata di servizi sociali e sanitari dedicata ai soggetti affetti da Alzheimer o da altre forme di demenza;

f) aggiornamento e formazione del personale sanitario e socio-sanitario operante nel servizio pubblico, in strutture pubbliche e private convenzionate, per un approccio centrato sui bisogni della persona con particolare risalto alla comunicazione, anche non verbale, a tutela della dignitą del malato di Alzheimer o affetto da altre forme di demenza;

g) sostegno, anche di tipo economico, e supporto, in collaborazione con le associazioni di volontariato, alle famiglie dei pazienti per l'assistenza domiciliare;

h) conferimento di fondi per la ricerca prioritariamente finalizzati allo studio e all'implementazione di modelli assistenziali innovativi, attraverso l'assegnazione di borse di studio;

i) adesione della provincia alla giornata mondiale dell'Alzheimer e promozione della cultura della solidarietą e delle reti informali di aiuto.


articolo precedente // articolo successivo