Friuli - Legge 17/14 - articolo 32: Criteri operativi e organizzativi

  Articolo 32 - Criteri operativi e organizzativi

(Regione Friuli Venezia Giulia - legge regionale n. 17, 16 ottobre 2014)

(abrogato dalla legge regionale 27/18, articolo 16, comma 2, lettera b) - ndr)

1. I presidi ospedalieri possono svolgere le funzioni in pił sedi operative e con mandati differenziati per stabilimento ancorchč integrati funzionalmente.

2. I presidi ospedalieri possono svolgere anche funzioni caratterizzanti, di norma, i presidi ospedalieri di pił elevato livello. Tali funzioni sono confermate dove gią attivate alla data di entrata in vigore della presente legge e possono essere mantenute laddove la pianificazione sanitaria ne individui esigenze, requisiti e adeguato bacino di utenza.

3. Non vengono attivate le funzioni dei presidi ospedalieri svolte, nel medesimo bacino di utenza, dai presidi ospedalieri specializzati. 4. Gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pubblici, per la specialitą di afferenza, svolgono funzione unica di riferimento per i presidi ospedalieri di primo e secondo livello nell'area territoriale di riferimento, coordinandosi con le aziende di cui all'art. 4, comma 2, al fine di garantire il miglior servizio pubblico di tutela della salute e l'alta specializzazione delle cure, lo sviluppo delle conoscenze biomediche e l'innovazione tecnologica, secondo modalitą coerenti con il raggiungimento della sostenibilitą economica del sistema sanitario regionale.

5. Gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico privati svolgono attivitą specialistica coordinandosi con gli altri enti del Servizio sanitario regionale.


articolo precedente // articolo successivo