Toscana - Legge 84/15 - articolo 55: Strutture organizzative funzionali delle aziende sanitarie - Modifiche all'art. 63 della l.r. 40/2005

  Articolo 55 - Strutture organizzative funzionali delle aziende sanitarie - Modifiche all'art. 63 della l.r. 40/2005

(Regione Toscana - Legge regionale n. 84, 28 dicembre 2015)

1. Il comma 2 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 è sostituito dal seguente:

«2. Presso la direzione delle aziende sanitarie le strutture organizzative professionali corrispondenti alle funzioni amministrative, tecniche e di supporto alla direzione aziendale sono organizzate nelle seguenti strutture funzionali:

a) Aree funzionali amministrative relative alle specifiche funzioni aziendali;

b) Aree funzionali tecniche relative alle specifiche funzioni aziendali;

c) Staff di direzione, articolato in staff di direzione aziendale e staff di direzione sanitaria».

2. Al numero 1) della lettera a) del comma 3 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 dopo la parola: «prevenzione» sono inserite le seguenti: «costituite a livello di zona distretto».

3. Il numero 2 della lettera a) del comma 3 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 è sostituito dal seguente:

«2) i dipartimenti di cui agli articoli 67 e 69-bis;».

4. Il numero 3 della lettera a) del comma 3 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 è abrogato.

5. Dopo il comma 3 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 è inserito il seguente:

«3-bis: Per specifici percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali, caratterizzati da elevato bisogno di multidisciplinarietà e integrazione professionale, possono essere costituiti centri di coordinamento e direzione funzionale la cui responsabilità è attribuita dal direttore generale ad un direttore delle unità operative facenti parte del percorso ove coinvolte più UUOO o ad un dirigente sanitario del più alto livello professionale nel caso di organizzazioni formate da soli professionisti, senza afferenze dirette delle unità operative.».

6. All'alinea del comma 4 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 le parole: «numero 2)» sono sostituite dalle seguenti: «numero 1)».

7. Alla lettera a) del comma 4 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 dopo la parola «budget» è inserita la seguente: «assegnato».

8. Il comma 5 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 è sostituito dal seguente:

«5. Per le strutture funzionali di cui al comma 3, lettera a), numero 2), la nomina del responsabile è effettuata dal direttore generale ai sensi degli articoli 67 e 69-bis e seguenti».

9. Il comma 6 dell'art. 63 della l.r. 40/2005 è abrogato.


articolo precedente // articolo successivo