Titolo

(Ricorso 4 aprile 2011)

Ricorso per questione di legittimitą costituzionale depositato in cancelleria l'11 aprile 2011
(del Presidente del Consiglio dei ministri)

Impiego pubblico - Sanitą pubblica - Norme della Regione Molise - Proroga dei contratti di lavoro del personale precario del servizio sanitario regionale - Disciplina gią dichiarata costituzionalmente illegittima con la sentenza n. 77/2011 - Successiva introduzione della previsione normativa secondo cui "i procedimenti sono conclusi esclusivamente in coerenza con gli obiettivi finanziari programmati ai sensi dell'articolo 2, comma 88 della legge 23 dicembre 2009, n. 191 e con le disposizioni del Patto della Salute 2010-2012" - Lamentato riferimento ad un parametro normativo statale inconferente e che non consente alcuna proroga dei contratti di lavoro precario - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica.
- Legge della Regione Molise 1 febbraio 2011, n. 2 (erroneamente indicata come n. 3), art. 1, comma 13, lett. a), che modifica il comma 1 dell'art. 19 della legge della Regione Molise 22 gennaio 2010, n. 3.
- Costituzione, art. 117, comma terzo; legge 23 dicembre 2009, n. 191, art. 2, comma 88; legge 30 dicembre 2004, n. 311, art. 1, comma 174.

Sanitą pubblica - Norme della Regione Molise - Previsione che "ai fini del controllo e della regolazione della spesa farmaceutica e dell'uso appropriato dei farmaci, la Regione promuove le attivitą di informazione scientifica indipendente attraverso l'utilizzo di profili professionali previsti dalla legislazione nazionale vigente" - Lamentata possibilitą di ricorso al reclutamento di nuove unitą di personale sanitario, non consentito dalla normativa nazionale sul contenimento della spesa pubblica - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale nelle materie concorrenti del coordinamento della finanza pubblica, delle professioni e della tutela della salute.
- Legge della Regione Molise 1 febbraio 2011, n. 2 (erroneamente indicata come n. 3), art. 1, comma 13, lett. c), che sostituisce il comma 5 dell'art. 19 della legge della Regione Molise 22 gennaio 2010, n. 3.
- Costituzione, art. 117, comma terzo; legge 23 dicembre 2009, n. 191, art. 2, comma 88; legge 30 dicembre 2004, n. 311, art. 1, comma 174.

Amministrazione pubblica - Impiego pubblico - Norme della Regione Molise - Attribuzione alla Giunta del potere di indire procedure selettive per assunzioni a tempo indeterminato - Previsione che il numero dei posti da ricoprire non superi le disponibilitą previste dai vigenti atti programmatori della dotazione organica - Contrasto con i limiti previsti dalla normativa statale su nuove assunzioni - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica.
- Legge della Regione Molise 1 febbraio 2011, n. 2 (erroneamente indicata come n. 3), art. 1, comma 30.
- Costituzione, art. 117, comma terzo; d.l. 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, nella legge 30 luglio 2010, n. 122, art. 14, comma 9. Imposte e tasse.

Norme della Regione Molise - Rilascio e convalida annuale del tesserino di idoneitą per la raccolta dei tartufi - Previsione, unitamente alla tassa di concessione regionale annua di 100 euro, di un contributo annuale per gli interventi di sostenibilitą ambientale regionale di 3.000 euro denominato contributo di solidarietą - Possibilitą di sostituire il contributo con la fornitura di prestazioni di servizio a finalitą collettiva rivolte al miglioramento dell'ambiente e del paesaggio, secondo modalitą da definirsi con deliberazione della Giunta - Contrasto con la normativa statale di riferimento che prevede esclusivamente l'istituzione di una tassa di concessione regionale, lamentata adozione con atto di natura amministrativa - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale esclusiva in materia di sistema tributario, violazione del principio di eguaglianza, del principio della capacitą reddituale del contribuente, del principio della riserva di legge per l'imposizione di prestazioni patrimoniali.
- Legge della Regione Molise 1 febbraio 2011, n. 2 (erroneamente indicata come n. 3), art. 1, comma 41, lett. o), che modifica l'art. 20 della legge della Regione Molise 27 maggio 2005, n. 24.
- Costituzione, artt. 3, 23, 53 e 117, comma secondo, lett. e); legge 16 dicembre 1985, n. 752, art. 17; d.lgs. 22 giugno 1991, n. 230, n. 27. (GU n. 21 del 18-5-2011 )