Titolo

(Ricorso 25 settembre 2012)

Ricorso per questione di legittimitą costituzionale depositato in cancelleria il 25 settembre 2012
(del Presidente del Consiglio dei ministri)

Sanitą pubblica - Norme della Regione Abruzzo - Cittadini affetti da patologie oncologiche - Previsione che la Giunta regionale, attraverso le Aziende USL, corrisponda un rimborso ai cittadini residenti in ambito regionale affetti da patologie oncologiche certificate che necessitino di trattamenti presso le strutture sanitarie regionali - Ricorso del Governo - Denunciato riconoscimento di una provvidenza economica comportante l'assunzione di oneri aggiuntivi per prestazioni sanitarie - Mancato rispetto dei vincoli posti dal Piano di rientro dal disavanzo sanitario regionale - Lesione dei principi fondamentali diretti al contenimento della spesa pubblica sanitaria - Contrasto con i principi fondamentali statali in materia di coordinamento della finanza pubblica - Interferenza con le funzioni del Commissario ad acta per il piano di rientro dai disavanzi nel settore sanitario.
- Legge della Regione Abruzzo 17 luglio 2012, n. 33, art. 3.
- Costituzione, artt. 117, comma terzo, e 120, comma secondo; legge 23 dicembre 2009, n. 191, art. 2, commi 80 e 95.