P.Q.M.

(Tribunale di Torino - 230 - 31 maggio 2011)

Visto l'art. 23 legge n. 87/1953;

Dichiara rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale avente ad oggetto gli artt. 1 e 2, comma 2, d.l. n. 277/04, 1 e 2 l.r. Piemonte n. 39/04, 1 comma 1350, legge n. 296/06, per contrasto con la XIV Disp. Trans. e Fin. Cost., nonchè per contrasto con l'art. 42 Cost. e con l'art. 1 Primo Protocollo CEDU e per violazione dell'art. 3 Cost. con riguardo al principio di ragionevolezza in relazione agli artt. 41 e 42 Cost.; Sospende il procedimento;

Dispone, l'immediata trasmissione degli atti alla Corte costituzionale;

Manda, alla cancelleria per la notificazione della presente ordinanza alle parti in causa, al Presidente del Consiglio dei ministri e ai Presidenti delle due Camere del Parlamento, nonchè al presidente della Giunta della Regione Piemonte e al presidente del Consiglio regionale.

Torino, 23 maggio 2011

Il giudice: Semini