Titolo

(Tribunale di Milano - 135 - 8 aprile 2013)

Ordinanza dell'8 aprile 2013 emessa dal Tribunale di Milano nel procedimento civile promosso da P.E. e M.M. contro V.A.

Procreazione medicalmente assistita - Accesso alle tecniche - Divieto assoluto di ricorrere alla fecondazione medicalmente assistita di tipo eterologo e previsione di sanzioni nei confronti delle strutture che dovessero praticarla - Incompatibilitą con le norme della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo (CEDU) che stabiliscono il diritto al rispetto della vita privata e familiare e il divieto di discriminazione - Configurabilitą del contrasto anche alla stregua dell'interpretazione in materia di fecondazione eterologa enunciata dalla Grande Camera della Corte europea dei diritti dell'uomo nella sentenza 3 novembre 2011 (S.H. e altri contro Austria) - Conseguente violazione di obblighi internazionali - Lesione del diritto delle coppie infertili o sterili alla piena realizzazione della vita privata e familiare, nonchč del diritto di autodeterminazione della coppia in ordine alla propria genitorialitą - Violazione del diritto di ogni persona a formare una famiglia e concepire figli - Carattere discriminatorio e irragionevole del divieto, anche in relazione alla finalitą legislativa di risolvere i problemi riproduttivi della coppia - Trattamento differenziato di coppie con limiti di procreazione, a seconda del grado di sterilitą e infertilitą di uno dei componenti - Inadeguatezza della disciplina censurata rispetto ai valori di conoscenza scientifica e di condivisa sensibilitą sociale - Possibile compromissione dell'integritą fisio-psichica delle coppie in cui uno dei componenti non presenta gameti idonei a procreare - Questione di legittimitą costituzionale riproposta in esito alla restituzione degli atti disposta dalla Corte costituzionale con la ordinanza n. 150 del 2012.
- Legge 19 febbraio 2004, n. 40, artt. 4, comma 3, 9, commi 1 e 3, e 12, comma 1.
- Costituzione, artt. 2, 3, 29, 31, 32, commi primo e secondo, e 117 [primo comma] (in relazione agli artt. 8 e 14 della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertą fondamentali).