Circolare ASS 4 Medio Friuli

30.04.03; prot. 32702/B.60; da: Direzione Sanitaria

Referente per la pratica: dott. Paolo Franz

Oggetto: aggiornamento per le certificazioni di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria relative a soggetti con Affezioni del sistema circolatorio o Ipertensione arteriosa

e p.c.

LORO SEDI

Si informano le SS.LL. che a seguito delle indicazioni fornite dalla Direzione Regionale della Sanità e delle Politiche Sociali, con nota n. 731/Amm.8 dd. 16.01.2003, sono state introdotte alcune importanti novità in merito alla codifica delle esenzioni per i soggetti con Affezioni del sistema circolatorio (codice 002) o Ipertensione arteriosa (codice 031).

002 - AFFEZIONI DEL SISTEMA CIRCOLATORIO

Si ricorda che a seguito del Decreto del Ministro della Sanità n. 296 del 21.05.2001, nell'ambito del codice 002 - Affezioni del sistema circolatorio sono stati differenziati tre gruppi di soggetti:

In base alle diverse patologie sono state differenziate le prestazioni in esenzione ed è stato inoltre previsto un gruppo aggiuntivo di prestazioni esenti per i soggetti in trattamento anticoagulante.

Nell'ambito della nostra Regione l'individuazione dei diversi gruppi avviene con l'adozione dei seguenti codici:

002A Malattie cardiache e del circolo polmonare
002B Malattie cerebrovascolari
002C Malattie delle arterie, arteriole, capillari, vene e vasi linfatici

Per comodità di consultazione si riportano di seguito i sotto-codici identificativi delle malattie che rientrano nei tre gruppi e le diverse prestazioni in esenzione previste.

002A - MALATTIE CARDIACHE E DEL CIRCOLO POLMONARE

Comprende i seguenti codici di malattia:

002.394 MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE
002.395 MALATTIE DELLA VALVOLA AORTICA
002.396 MALATTIE DELLA VALVOLA MITRALE E AORTICA
002.397 MALATTIE DI ALTRE STRUTTURE ENDOCARDICHE
002.414 ALTRE FORME DI CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA
002.416 MALATTIA CARDIOPOLMONARE CRONICA
002.417 ALTRE MALATTIE DEL CIRCOLO POLMONARE
002.424 ALTRE MALATTIE DELL'ENDOCARDIO
002.426 DISTURBI DELLA CONDUZIONE
002.427 ARITMIE CARDIACHE
002.429.4 DISTURBI FUNZIONALI CONSEGUENTI A CHIRURGIA CARDIACA
002.745 ANOMALIE DEL BULBO CARDIACO E ANOMALIE DEL SETTO CARDIACO
002.746 ALTRE MALFORMAZIONI DEL CUORE
002.V42.2 VALVOLA CARDIACA SOSTITUITA DA TRAPIANTO
002.V43.3 VALVOLA CARDIACA SOSTITUITA CON ALTRI MEZZI
002.V45.0 DISPOSITIVO CARDIACO POSTCHIRURGICO IN SITU

Per i soggetti affetti da malattie cardiache e del circolo polmonare sono previste le seguenti prestazioni in esenzione:

89.01 ANAMNESI E VALUTAZIONE, DEFINITE BREVI   Storia e valutazione abbreviata, Visita successiva alla prima
89.52 ELETTROCARDIOGRAMMA
87.44.1 RADIOGRAFIA DEL TORACE DI ROUTINE, NAS    Radiografia standard del torace [Teleradiografia, Telecuore] (2 proiezioni)
88.72.3 ECOCOLORDOPPLERGRAFIA CARDIACA   A riposo o dopo prova fisica o farmacologica
89.43 TEST CARDIOVASCOLARE DA SFORZO CON CICLOERGOMETRO Escluso: prova da sforzo cardiorespiratorio (89.44.1)
89.50 ELETTROCARDIOGRAMMA DINAMICO Dispositivi analogici (Holter)

 

002B - MALATTIE CEREBROVASCOLARI

Comprende i seguenti codici di malattia:

002.433 OCCLUSIONE E STENOSI DELLE ARTERIE PRECEREBRALI
002.434 OCCLUSIONE DELLE ARTERIE CEREBRALI
002.437 ALTRE E MAL DEFINITE VASCULOPATIE CEREBRALI

Per i soggetti affetti da malattie cerebrovascolari sono previste le seguenti prestazioni in esenzione:

89.01 ANAMNESI E VALUTAZIONE, DEFINITE BREVI   Storia e valutazione abbreviata, Visita successiva alla prima
87.03.1 TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA (TC) DEL CAPO, SENZA E CON CONTRASTO TC del cranio (sella turcica, orbite) TC dell'encefalo
88.73.5 ECO(COLOR)DOPPLER DEI TRONCHI SOVRAAORTICI A riposo o dopo prova fisica o farmacologica

 

002C - MALATTIE DELLE ARTERIE, ARTERIOLE, CAPILLARI, VENE E VASI LINFATICI

Comprende i seguenti codici di malattia:

002.440 ATEROSCLEROSI
002.441.2 ANEURISMA TORACICO SENZA MENZIONE DI ROTTURA
002.41.4 ANEURISMA ADDOMINALE SENZA MENZIONE DI ROTTURA
002.441.7 ANEURISMA TORACOADDOMINALE SENZA MENZIONE DI ROTTURA
002.441.9 ANEURISMA AORTICO DI SEDE NON SPECIFICATA SENZA MENZIONE DI ROTTURA
002.442 ALTRI ANEURISMI
002.444 EMBOLIA E TROMBOSI ARTERIOSE
002.447.0 FISTOLA ARTEROVENOSA ACQUISITA
002.447.1 STENOSI DI ARTERIA
002.447.6 ARTERITE NON SPECIFICATA
002.452 TROMBOSI DELLA VENA PORTA
002.453 EMBOLIA E TROMBOSI DI ALTRE VENE
002.459.1 SINDROME POSTFLEBITICA
002.557.1 INSUFFICIENZA VASCOLARE CRONICA DELL'INTESTINO
002.747 ALTRE ANOMALIE CONGENITE DEL SISTEMA CIRCOLATORIO
002.V43.4 VASO SANGUIGNO SOSTITUITO CON ALTRI MEZZI

Per i soggetti affetti da malattie delle arterie, arteriole, capillari, vene e vasi linfatici sono previste le seguenti prestazioni in esenzione:

89.01 ANAMNESI E VALUTAZIONE, DEFINITE BREVI   Storia e valutazione abbreviata, Visita successiva alla prima
87.44.1 RADIOGRAFIA DEL TORACE DI ROUTINE, NAS    Radiografia standard del torace [Teleradiografia, Telecuore] (2 proiezioni)
88.74.5 ECO(COLOR)DOPPLER DEI RENI E DEI SURRENI
88.76.2 ECOGRAFIA DEI GROSSI VASI ADDOMINALI Aorta addominale, grossi vasi addominali e linfonodi paravasali
88.77.2 ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA DEGLI ARTI SUPERIORI O INFERIORI O DISTRETTUALE, ARTEROSA O VENOSA A riposo o dopo prova fisica o farmacologica

Per tutti i soggetti in trattamento anticoagulante è previsto un gruppo aggiuntivo di prestazioni esenti, di seguito riportate:

90.75.4 TEMPO DI PROTROMBINA (PT)
90.76.1 TEMPO DI TROMBOPLASTINA PARZIALE (PTT)
91.49.2 PRELIEVO DI SANGUE VENOSO

La visita di sorveglianza della terapia anticoagulante è identificata dal codice 89.01 e, pertanto, è già prevista in esenzione per tutti e 3 i gruppi di pazienti.

031 - IPERTENSIONE ARTERIOSA

Come noto, il D.M. 21.05.2001 n. 296 ha previsto la condizione "031 - Ipertensione arteriosa" in sostituzione della precedente "031 Malattia ipertensiva (II e III stadio O.M.S.)", prevista dal D.M. 28.05.1999 n.329.

Si ricorda che le Linee Guida 1999 OMS-ISH definiscono ipertensione arteriosa una pressione sistolica di 140 o più mm.hg e/o una pressione diastolica di 90 o più mm.hg in individui che non stanno assumendo farmaci antipertensivi.

La nuova regolamentazione distingue la tipologia delle prestazioni esenti, a seconda che il paziente affetto da ipertensione presenti o meno un danno d'organo; a seguito della modifica normativa è stata infatti prevista l'esenzione, per alcune specifiche prestazioni, anche a favore di quei soggetti che, pur presentando una condizione clinica di minore gravità, hanno comunque necessità di un'azione continua di modifica delle abitudini igienico- dietetiche, insieme al frequente ricorso alla terapia farmacologica e alla regolare fruizione degli esami diagnostici di primo livello per la prevenzione delle eventuali complicanze.

Sulla base delle disposizioni regionali vanno ora adottati i seguenti codici:

031A : per identificare i soggetti affetti da ipertensione arteriosa senza danno d'organo

Comprende il seguente codice di malattia:

031.401 IPERTENSIONE ESSENZIALE

Sono previste le seguenti prestazioni in esenzione:

90.16.4 CREATININA CLEARANCE
90.37.4 POTASSIO [S/U/dU/(Sg)Er]
90.44.3 URINE ESAME CHIMICO FISICO E MICROSCOPICO
91.49.2 PRELIEVO DI SANGUE VENOSO
87.44.1 RADIOGRAFIA DEL TORACE DI ROUTINE, NAS Radiografia standard del torace [Teleradiografia, Telecuore] (2 proiezioni)
89.52 ELETTROCARDIOGRAMMA
89.61.1 MONITORAGGIO CONTINUO (24 Ore) DELLA PRESSIONE ARTERIOSA
95.09.1 ESAME DEL FUNDUS OCULI

 

031 : per identificare i soggetti affetti da ipertensione arteriosa con danno d'organo

Comprende il seguente codice di malattia:

031.402 CARDIOPATIA IPERTENSIVA
031.403 NEFROPATIA IPERTENSIVA
031.404 CARDIONEFROPATIA IPERTENSIVA
031.405 IPERTENSIONE SECONDARIA

Sono previste le seguenti prestazioni in esenzione:

89.01 ANAMNESI E VALUTAZIONE, DEFINITE BREVI   Storia e valutazione abbreviata, Visita successiva alla prima
90.14.1 COLESTEROLO HDL
90.14.3 COLESTEROLO TOTALE
90.16.4 CREATININA CLEARANCE
90.27.1 GLUCOSIO [S/P/U/dU/La]
90.37.4 POTASSIO [S/U/dU/(Sg)Er]
90.40.4 SODIO [S/U/dU/(Sg)Er]
90.43.2 TRIGLICERIDI
90.43.5 URATO [S/U/dU]
90.44.3 URINE ESAME CHIMICO FISICO E MICROSCOPICO
90.62.2 EMOCROMO: Hb, GR, GB, HCT, PLT, IND.DERIV., F.L.
90.65.1 FIBRINOGENO FUNZIONALE
87.44.1 RADIOGRAFIA DEL TORACE DI ROUTINE, NAS Radiografia standard del torace [Teleradiografia, Telecuore] (2 proiezioni)
88.72.1 ECOGRAFIA CARDIACA Ecocardiografia
89.50 ELETTROCARDIOGRAMMA DINAMICO   Dispositivi analogici (Holter)
89.52 ELETTROCARDIOGRAMMA
89.61.1 MONITORAGGIO CONTINUO (24 Ore) DELLA PRESSIONE ARTERIOSA
95.09.1 ESAME DEL FUNDUS OCULI

Riconoscimento del diritto all'esenzione e rilascio delle tessere sanitarie

Per consentire una corretta applicazione delle disposizioni regionali, gli specialisti competenti al rilascio delle certificazioni valide per il riconoscimento del diritto all'esenzione devono riportare sull'apposito modulo sia il codice completo di malattia (art. 2, comma 2 D.M. 329/1999) sia il nuovo codice "breve" regionale, corrispondente alla specifica patologia; per facilitare il loro compito, in allegato alla presente circolare, vengono inviati agli specialisti e alle strutture specialistiche due moduli appositamente predisposti per le certificazioni relative alle affezioni del sistema circolatorio o all'ipertensione arteriosa, che riportano sul retro sia i codici brevi sia tutti i codici completi di malattia.

Sulla base della certificazione specialistica il distretto sanitario competente territorialmente, dopo aver registrato sul sistema il codice completo della malattia, rilascerà all'assistito la tessera sanitaria sulla quale sarà riportato il codice breve regionale e l'elenco delle prestazioni previste in esenzione.

Si richiama l'attenzione degli specialisti sull'opportunità che le certificazioni relative a tutte le malattie croniche ed invalidanti riportino il codice completo della malattia, in modo da consentire agli operatori distrettuali una corretta registrazione di tali dati sul sistema SIASI, con importanti effetti positivi per eventuali studi epidemiologici.

Modalità di compilazione dell'impegnativa/prescrizione (ricettario SSR) nei casi di soggetti esenti per patologia

Il medico prescrittore deve barrare la lettera A nel riquadro in alto a destra e riportare il codice "breve" regionale identificativo della condizione di esenzione.

Non possono essere prescritte, sulla stessa ricetta, prestazioni esenti e prestazioni non esenti.

Si ricorda che le prestazioni in esenzione devono essere selezionate tra quelle individuate per ciascuna malattia, secondo criteri di efficacia ed appropriatezza rispetto alle condizioni cliniche individuali; l'elenco delle prestazioni correlate non costituisce, infatti, un protocollo di monitoraggio delle malattie e condizioni, né una linea guida per il loro trattamento.

Si raccomanda la più ampia informazione nei rispettivi ambiti di competenza.

Con successiva nota verranno fornite indicazioni operative per la verifica e la revisione delle tessere sanitarie non conformi alle vigenti disposizioni.

Distinti saluti

Il Direttore Sanitario
Dott. Andrea Luigi Collareta