CORTE COSTITUZIONALE
SENTENZE
ORDINE CRONOLOGICO (data GU)

GU data GU n° atto dispositivo/oggetto
tipo
11.10.23 41 186 sentenza
06.07-09.10.23
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per il personale che svolge a qualsiasi titolo la propria attività lavorativa nelle strutture di cui all'art. 8-ter del d.lgs. n. 502 del 1992 (nel caso di specie: dipendente di azienda socio sanitaria territoriale), a prescindere dalle modalità di svolgimento - Requisito essenziale per lo svolgimento dell'attività suddetta - Denunciata irragionevolezza - Non fondatezza della questione.
11.10.23 41 185 sentenza
25.05-05.10.23
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario, diversi dagli operatori sanitari (nel caso di specie: iscritti all'Albo dell'Ordine dei chimici e dei fisici) - Inadempimento - Effetti - Sospensione dall'esercizio delle professioni sanitarie e relativa annotazione nell'Albo professionale - Possibile valutazione della necessità dell'obbligo, tenuto conto delle concrete tipologie di svolgimento della professione - Omessa previsione - Denunciata disparità di trattamento, nonchè violazione del diritto all'autodeterminazione in ambito sanitario - Non fondatezza delle questioni.
04.10.23 40 182 sentenza
17.07-28.09.23
Processo penale - Responsabile civile - Assicurazione obbligatoria prevista a carico degli esercenti la professione sanitaria - Citazione dell'assicuratore, a richiesta dell'imputato - Omessa previsione - Denunciata ingiustificata disparità di trattamento e violazione del diritto di difesa - Inammissibilità delle questioni.
27.09.23 39 181 sentenza
06.06-26.09.23
Diritti inviolabili o fondamentali - Tutela della salute - Diritto all'indennizzo a favore di soggetti che abbiano subito una menomazione permanente dell'integrità psico-fisica per essersi sottoposti a un trattamento vaccinale raccomandato dall'autorità pubblica - Spettanza a coloro che si siano sottoposti a vaccinazione contro il contagio da papilloma-virus umano (HPV) - Omessa previsione -Violazione del principio di solidarietà, del principio di uguaglianza e del diritto alla tutela della salute - Illegittimità costituzionale in parte qua.
02.08.23 31 171 sentenza
20.06-27.07.23
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali preventivi e successivi all'intervenuta guarigione dal virus per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario - Regolamentazione, prevista ex lege, mediante circolari del Ministero della salute - Denunciata violazione del principio della riserva di legge con riguardo alle prestazioni patrimoniali - Inammissibilità delle questioni.
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali preventivi per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario - Regolamentazione, prevista ex lege, mediante circolari del Ministero della salute - Denunciata violazione del principio della riserva di legge con riguardo alle prestazioni patrimoniali e ai trattamenti sanitari obbligatori - Inammissibilità delle questioni.
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario - Indicazioni e termini dell'obbligo in caso di intervenuta guarigione dal virus - Regolamentazione, prevista ex lege, mediante circolari del Ministero della salute - Denunciata violazione del principio della riserva di legge con riguardo alla disciplina dei trattamenti sanitari obbligatori - Non fondatezza della questione.
26.07.23 30 161 sentenza
24.05-24.07.23
Procreazione medicalmente assistita (PMA) - Necessità del consenso - Revocabilità del consenso dell'uomo prestato dopo la fecondazione dell'ovulo e prima del suo impianto - Omessa previsione - Denunciata violazione del principio di uguaglianza nonchè della libertà di autodeterminazione e del diritto convenzionale al rispetto della vita privata e familiare - Non fondatezza delle questioni.
26.07.23 30 156 sentenza
05.04-20.07.23
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obbligo vaccinali per il personale sanitario - Effetti in caso di inadempimento - Sospensione dell'esercizio della professione - Questioni sollevate nel corso di un giudizio cautelare - Denunciata violazione dei principi di proporzionalità e di precauzione, di quello del buon andamento, nonchè del diritto al lavoro - Inammissibilità delle questioni.
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per il personale sanitario - Effetti in caso di inadempimento - Sospensione dell'esercizio della professione e dell'iscrizione all'albo professionale - Limitazione al solo personale che svolge prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o che comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio - Omessa previsione - Questioni sollevate nel corso di un giudizio cautelare - Denunciata violazione dei principi di proporzionalità e di precauzione, di quello del buon andamento, del diritto al lavoro, nonchè dell'interesse dei pazienti alla continuità dell'erogazione delle prestazioni sanitarie in condizioni di sicurezza - Inammissibilità delle questioni.
Salute (Tutela della) - Consenso informato - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Esclusione dalla sottoscrizione del consenso informato nei casi di trattamenti sanitari obbligatori - Omessa previsione - Questioni sollevate nel corso di un giudizio cautelare - Denunciata irragionevolezza e violazione del diritto alla libera manifestazione del pensiero - Inammissibilità delle questioni.
26.07.23 30 155 sentenza
06.06-20.07.23
Sanità pubblica - Norme della Regione Siciliana - Centri di riabilitazione e centri diurni per i soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico - Sospensione dell'attività a causa dell'emergenza da COVID-19 e mancata attivazione delle procedure di cassa integrazione - Applicazione delle forme di ristoro previste dallo Stato - Violazione del principio fondamentale in materia di coordinamento della finanza pubblica in relazione ai vincoli derivanti dal piano di rientro dal disavanzo sanitario - Illegittimità costituzionale.
Impiego pubblico - Stabilizzazione di personale precario - Norme della Regione Siciliana - Deroga al divieto di procedere, fino al 31 dicembre 2022, ad assunzioni, promozioni e modifiche della pianta organica in società partecipate, Irfis-Finsicilia spa ed enti sottoposti a controllo e vigilanza della Regione - Ricorso del Governo - Ricorso del Governo - Lamentata violazione del principio fondamentale in materia di coordinamento della finanza pubblica in relazione in relazione ai vincoli derivanti dal piano di rientro dal disavanzo sanitario - Inammissibilità delle questioni.
Sanità pubblica - Norme della Regione Siciliana - Contributo una tantum per l'acquisto di una parrucca in favore delle donne colpite dallo stato patologico della perdita dei capelli - Ricorso del Governo - Lamentata violazione del principio fondamentale in materia di coordinamento della finanza pubblica in relazione in relazione ai vincoli derivanti dal piano di rientro dal disavanzo sanitario - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Siciliana - Indennità agli operatori del SSR impegnati nell'emergenza epidemiologica da COVID-19 - Estensione ad operatori impegnati presso alcune strutture (azienda ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo, ospedale Buccheri La Ferla-Fatebenefratelli e Istituto mediterraneo per i trapianti e terapie ad alta specializzazione - ISMETT) di Palermo) e al personale della Società servizi ausiliari spa - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza legislativa esclusiva statale nella materia dell'ordinamento civile - Non fondatezza delle questioni.
05.07.23 27 134 sentenza
10.05-04.07.23
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Potenziamento del programma di screening della popolazione per la diagnosi precoce del tumore al colon-retto - Consulenza genetica oncologica, test molecolare e programmi di sorveglianza clinico strumentale - Istituzione del relativo codice di esenzione - Violazione dei principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Potenziamento del programma di screening della popolazione per la diagnosi precoce del tumore al colon-retto - Natura degli inviti per eseguire i test di selezione (in particolare: equiparazione con le prenotazioni ordinarie per prestazioni diagnostiche a richiesta) - Irrogazione di sanzioni pecuniarie per le mancate disdette - Ricorso del Governo - Lamentata irragionevolezza, violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute, della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile, nonchè della riserva di legge in materia di trattamenti sanitari obbligatori - Inammissibilità delle questioni.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Programma di screening della popolazione per la diagnosi precoce del tumore al colon-retto - Potenziamento delle risorse umane e strumentali delle strutture di gastroenterologia ed endoscopia digestiva - Organizzazione di una rete regionale hub e spoke per colonscopie - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Programma di screening della popolazione per la diagnosi precoce del tumore al colon-retto - Potenziamento delle risorse umane e strumentali delle strutture di gastroenterologia ed endoscopia digestiva - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica - Non fondatezza, della questione, nei sensi di cui in motivazione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Programma di screening della popolazione per la diagnosi precoce del tumore al colon-retto - Potenziamento delle risorse umane e strumentali delle strutture di gastroenterologia ed endoscopia digestiva - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza legislativa esclusiva dello Stato in materia di ordinamento civile - Non fondatezza della questione.
28.06.23 26 129 sentenza
20.04-23.06.23
Diritti inviolabili o fondamentali - Tutela della salute - Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie - Spettanza anche ai soggetti che abbiano subito lesioni o infermità permanente psico-fisica per essere stati sottoposti a vaccinazione, raccomandata, antimeningococcica - Asserita omessa previsione - Denunciata violazione dei principi di solidarietà, tutela della, anche collettiva salute, e di ragionevolezza - Inammissibilità delle questioni.
21.06.23 25 125 sentenza
19.04-16.06.23
Sanità pubblica - Personale sanitario - Norme della Regione Calabria - Emergenza sanitaria COVID-19 - Percorsi formativi per i medici privi di diploma di specializzazione titolari di incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo - Ricorso del Governo - Lamentata disparità di trattamento nonchè violazione della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile e dei principi fondamentali nella materia concorrente delle professioni - Inammissibilità delle questioni.
21.06.23 25 124 sentenza
25.05-16.06.23
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale - Norme della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia - Misure per fronteggiare la carenza di medici in regime di convenzione - Trasferimenti di personale medico - Criteri - Priorità di scelta ai medici che accettano incarichi in zone rimaste carenti per almeno due anni consecutivi e che abbiano garantito una permanenza in tali zone di minimo quattro anni - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile ed eccedenza dalla competenza statutaria - Non fondatezza delle questioni.
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale - Norme della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia - Misure per garantire la continuità nell'erogazione dei livelli essenziali di assistenza nei servizi di emergenza-urgenza - Possibilità di conferire, in via eccezionale fino al 31 dicembre 2023, incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo - Individuazione dei soggetti, del compenso e delle condizioni per la stipula dei contratti - Possibilità per i medici specializzandi di prestare l'attività al di fuori dell'orario dedicato alla formazione specialistica e fermo restando l'assolvimento degli obblighi formativi - Ricorso del Governo - Lamentata violazione del principio di eguaglianza ed eccedenza dalla competenza statutaria - Non fondatezza delle questioni.
Bilancio e contabilità pubblica - Contenimento della spesa pubblica - Norme della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia - Trattamento accessorio del personale sanitario - Possibilità, per gli enti del Servizio sanitario regionale, di destinare i risparmi derivanti dalla mancata attuazione del piano triennale dei fabbisogni all'incremento del trattamento accessorio del personale, anche in deroga al limite previsto dalla normativa statale - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali in materia di coordinamento della finanza pubblica e della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile, nonchè eccedenza dalla competenza statutaria - Non fondatezza delle questioni.
Sanità pubblica - Impiego pubblico - Norme della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia - Personale infermieristico dipendente degli enti del Servizio sanitario regionale - Possibilità di svolgere, al di fuori dell'orario di lavoro e in deroga all'esclusività del rapporto di impiego, attività professionale presso le strutture sociosanitarie per anziani anche oltre il limite di quattro ore settimanali - Ricorso del Governo - Lamentata violazione del principio di eguaglianza e della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile, nonchè eccedenza della competenza statutaria - Non fondatezza delle questioni.
07.06.23 23 112 sentenza
23.03-06.06.23
Sanità pubblica - Personale sanitario - Norme della Regione Veneto - Incarichi temporanei di assistenza primaria assegnati ai medici iscritti al corso di formazione specifica in medicina generale - Incremento del massimale di scelte fino ad un massimo di 1.000 assistiti per il primo anno, e di 1.200 assistiti per gli anni successivi al primo - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali della legislazione statale nelle materie della tutela della salute e delle professioni - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Personale sanitario - Norme della Regione Veneto - Personale privo di specializzazione, che abbia maturato almeno quattro anni di servizio - Proroga, fino al 31 gennaio 2024, della possibilità di accesso alle procedure concorsuali indette dagli enti del Servizio sanitario regionale (SSR) per la disciplina della medicina d'urgenza - Abrogazione della necessità, per i medici così assunti, di accedere in soprannumero alla relativa scuola di specializzazione - Violazione di un principio fondamentale della legislazione statale in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Personale sanitario - Norme della Regione Veneto - Laureati in medicina e chirurgia abilitati - Possibilità per il triennio 2022-2024 di prestare, anche durante la loro iscrizione ai corsi di specializzazione, attività di supporto presso i servizi di emergenza-urgenza ospedalieri del Servizio sanitario regionale (SSR) - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile e di un principio fondamentale della legislazione statale in materia di tutela della salute - Non fondatezza delle questioni.
24.05.23 21 99 sentenza
05.04-18.05.23
Impiego pubblico - Stabilizzazione di personale precario nel settore sanitario - Norme della Regione Molise - Possibilità che la procedura di stabilizzazione possa avvenire «anche in deroga», anzichè «in coerenza» con il piano triennale di fabbisogno di personale - Possibilità che sia stabilizzato il personale «contrattualizzato a qualunque titolo», anzichè «con contratti a tempo determinato» - Possibilità che sia stabilizzato anche il personale tecnico ed amministrativo oltre a quello sanitario e socio-sanitario - Estensione del periodo utile ai fini della maturazione dei diciotto mesi di servizio utili alla stabilizzazione - Illegittimità costituzionale parziale.
Impiego pubblico - Avviamento delle procedure selettive riservate per le assunzioni a tempo indeterminato nel settore sanitario - Norme della Regione Molise - Possibilità che le procedure siano avviate «anche in deroga», anzichè «in coerenza» con il piano triennale di fabbisogno di personale - Possibilità che sia stabilizzato anche il personale tecnico ed amministrativo oltre a quello sanitario e socio-sanitario - Estensione del periodo utile ai fini della maturazione dei diciotto mesi di servizio utili alla stabilizzazione - Illegittimità costituzionale parziale.
26.04.23 17 76 sentenza
07.03-20.04.23
Sanità pubblica - Dirigenza sanitaria - Norme della Regione Siciliana - Ampliamento dei requisiti per l'iscrizione negli elenchi regionali degli idonei alla direzione amministrativa delle aziende sanitarie - Ricomprensione anche di coloro che hanno comprovata esperienza nella qualifica di dirigente, almeno settennale, in settori diversi da quello sanitario - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute e del principio di buon andamento e dell'imparzialità della pubblica amministrazione - Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Autorizzazione e accreditamento di strutture sanitarie - Norme della Regione Siciliana - Assegnazione, per l'anno 2022, dei trasferimenti extrabudget in favore dei soggetti convenzionati con il Servizio sanitario regionale - Violazione dei principi fondamentali nella materia coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale
Sanità pubblica - Autorizzazione e accreditamento di strutture sanitarie - Norme della Regione Siciliana - Modalità, per le strutture accreditate eroganti prestazioni specialistiche e di diagnostica di laboratorio, di raggiungimento degli standard organizzativi e di personale richiesti - Ricorso del Governo - Lamentata violazione di principi fondamentali in materia di tutela della salute - Inammissibilità della questione.
Bilancio e contabilità pubblica - Copertura finanziaria - Norme della Regione Siciliana - Stabilizzazione di personale precario del ruolo sanitario, tecnico e amministrativo assunto a tempo determinato - Possibilità di operare anche in deroga, anzichè in coerenza, con il piano triennale di fabbisogno di personale - Violazione della competenza esclusiva statale in materia di coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale in parte qua.
Bilancio e contabilità pubblica - Copertura finanziaria - Norme della Regione Siciliana - Estensione delle disposizioni recanti interventi a favore dei figli delle vittime dei disastri aerei di Montagna Longa e in Etiopia il 10 marzo 2019 - Rideterminazione del limite massimo dell'autorizzazione di spesa per la stabilizzazione del personale ex dipartimento foreste - Ricorso del Governo - Lamentata violazione del principio di copertura finanziaria delle spese - Estinzione del processo.
19.04.23 16 74 sentenza
22.02-17.04.23
Sanità pubblica - Autorizzazione e accreditamento di strutture sanitarie - Norme della Regione Campania - Fabbisogno e dislocazione territoriale delle RR.SS.AA. (Residenze Sanitarie Assistenziali) - Previsione che il fabbisogno di centri diurni per anziani sia non superiore a una struttura per ogni distretto sanitario di base - Irragionevolezza e violazione dei principi di proporzionalità e della libera iniziativa economica - Illegittimità costituzionale parziale.
19.04.23 16 70 sentenza
23.02-14.04.23
Bilancio e contabilità pubblica - Spesa sanitaria - Predisposizione, da parte delle Regioni, di un Piano di fabbisogno triennale, per aumentare del 5% la spesa per il personale sanitario - Previsione, con decreto interministeriale, della metodologia per la sua predisposizione - Fissazione di un termine perentorio per la sua adozione - Omessa previsione - Ricorso della Regione Veneto - Lamentata violazione della competenza concorrente in materia di tutela della salute e di quella residuale in materia di organizzazione del personale nonchè irragionevolezza e contrasto con il principio del buon andamento della pubblica amministrazione - Non fondatezza delle questioni.
Bilancio e contabilità pubblica - Spesa sanitaria - Predisposizione, da parte delle Regioni, di un Piano di fabbisogno triennale, per aumentare del 5% la spesa per il personale sanitario - Valutazione e approvazione del Piano da parte di un Tavolo tecnico e dal Comitato paritetico permanente per la verifica dei LEA - Ricorso della Regione Veneto - Lamentata violazione della competenza regionale residuale in materia di organizzazione del personale - Non fondatezza delle questioni, nei sensi di cui in motivazione.
Comuni, Province e Città metropolitane - Contributi per la rigenerazione urbana erogati dallo Stato - Ripartizione ai comuni mediante decreto interministeriale - Coinvolgimento delle regioni - Omessa previsione - Violazione della competenza concorrente in materia di governo del territorio e del principio di leale collaborazione - Illegittimità costituzionale.
Istruzione - Formazione professionale - Revisione dei tirocini extracurriculari - Definizione delle relative linee guida - Rinvio a un accordo tra Stato e regioni, concluso in sede di Conferenza permanente - Previsione che la revisione favorisca i soggetti con difficoltà di inclusione sociale - Violazione della competenza concorrente in materia di formazione professionale - Illegittimità costituzionale.
05.04.23 14 53 sentenza
20.02-30.03.23
Sanità pubblica - Autorizzazione e accreditamento di strutture sanitarie - Norme della Regione Puglia - Strutture monospecialistiche domiciliari - Requisiti per ricoprire le funzioni di responsabile sanitario - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Dirigenza sanitaria - Norme della Regione Puglia - Requisiti per ricoprire le funzioni di direttore amministrativo degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) - Estensione a chi non ha ancora compiuto 65 anni - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Autorizzazione e accreditamento di strutture sanitarie - Norme della Regione Puglia - Possibilità di svolgere l'assistenza agli anziani non autosufficienti e disabili, per un limitato periodo di tempo nell'anno e senza pernottamento, presso una sede secondaria compatibile per localizzazione con la villeggiatura - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Non fondatezza della questione, nei sensi di cui in motivazione.
Edilizia e urbanistica - Interventi in deroga agli strumenti urbanistici - Norme della Regione Puglia - Variazione del Piano urbanistico generale (PUG) - Deliberazione del Consiglio comunale - Casi di esclusione dell'approvazione regionale e della verifica di compatibilità regionale, provinciale, metropolitana - Condizione - Incremento dell'indice di fabbricabilità fondiaria fino 0,1 mc/mq per la realizzazione, in zona agricola, di nuovi fabbricati qualora gli stessi siano strumentali alla conduzione del fondo o all'esercizio dell'attività agricola e delle attività a questa connesse - Ricorso del Governo - Lamentata violazione di principi fondamentali in materia del governo del territorio e della tutela del paesaggio - Non fondatezza delle questioni.
Lavoro - Contratto di lavoro a tempo determinato - Norme della Regione Puglia - Ulteriore proroga al 31 dicembre 2022 della facoltà dei Comuni interessati al sisma del 31 ottobre 2002 nell'area della Provincia di Foggia di avvalersi di personale esterno specificamente contrattualizzato a tempo determinato - Violazione della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile - Illegittimità costituzionale.
Impiego pubblico - Impiego regionale - Norme della Regione Puglia - Organizzazione, nell'anno 2022, di un corso di formazione interno, per il riconoscimento della qualifica di agente di polizia giudiziaria nella categoria di nuovo inquadramento - Violazione del principio di copertura finanziaria delle spese - Illegittimità costituzionale.
Ambiente - VIA (Valutazione di impatto ambientale) - Norme della Regione Puglia - Attività delle commissioni tecniche nei procedimenti di VIA - Attribuzione di un gettone unico onnicomprensivo ai componenti delle commissioni tecniche nominate in caso di complessità dei procedimenti di VIA - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali in materia di coordinamento della finanza pubblica - Estinzione parziale del processo.
08.03.23 10 35 sentenza
09.02-06.03.23
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Indennizzo di danni vaccinali - Decadenza triennale decorrente dal momento in cui «si è avuto conoscenza del danno», anzichè dal momento in cui si è avuto conoscenza del danno «e della sua indennizzabilità» - Omessa previsione - Violazione dei principi di solidarietà sociale e di tutela della salute - Illegittimità costituzionale parziale.
01.03.23 9 32 sentenza
25.01-28.02.23
Sanità pubblica - Autorizzazione e accreditamento di strutture sanitarie - Norme della Regione Puglia - Modifiche, ampliamento e trasformazione di strutture già accreditate - Automatismo tra autorizzazione all'esercizio e accreditamento - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale parziale.
01.03.23 9 26 sentenza
10.01-23.02.23
Sanità pubblica - Dirigenza sanitaria - Cessazione del direttore generale nelle aziende sanitarie regionali - Effetti - Decadenza automatica del direttore sanitario e del direttore amministrativo - Violazione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione - Illegittimità costituzionale.
22.02.23 8 25 sentenza
12.01-20.02.23
Militari - Ordinamento militare - Profilassi vaccinale del personale militare - Previsione che la Sanità militare può dichiarare indispensabile la somministrazione, secondo appositi protocolli, di specifiche profilassi vaccinali al personale militare per poterlo impiegare in particolari e individuate condizioni operative o di servizio - Necessità che la legge indichi le specifiche profilassi vaccinali che la Sanità militare possa imporre al personale militare - Omessa previsione - Violazione della riserva di legge statale prevista in caso di trattamento sanitario obbligatorio - Illegittimità costituzionale in parte qua.
15.02.23 7 20 sentenza
10.01-14.02.23
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale (SSR) - Norme della Regione Molise - Riorganizzazione della rete ospedaliera e di emergenza - Violazione dei principi fondamentali della legislazione statale in materia di coordinamento della finanza pubblica e interferenza con i compiti affidati al Commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dal disavanzo sanitario - Illegittimità costituzionale.
15.02.23 7 16 sentenza
01.12.22-09.02.23
Salute (Tutela della) - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per gli esercenti le professioni sanitarie - Inadempimento - Effetti - Immediata sospensione dall'esercizio dell'attività professionale - Limitazione alle prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o che comportano il rischio di diffusione del contagio - Omessa previsione - Denunciata irragionevolezza e incoerenza nonchè violazione dei principi di proporzionalità e uguaglianza e lesione del diritto al lavoro - Inammissibilità delle questioni.
15.02.23 7 15 sentenza
01.12.22-09.02.23
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario - Inadempimento - Effetti - Immediata sospensione dall'esercizio dell'attività professionale, con sospensione della retribuzione e di ogni altro compenso o emolumento, comunque denominati -- Denunciata violazione dei principi di ragionevolezza e di proporzionalità, dei principi di eguaglianza e di tutela della dignità dell'individuo - Inammissibilità delle questioni.
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per i lavoratori impiegati in strutture residenziali, socio-assistenziali e socio-sanitarie - Possibilità per il lavoratore di sottoporsi indifferentemente al test molecolare, al test antigenico da eseguire in laboratorio, oppure al test antigenico rapido di ultima generazione, anche presso centri privati - Omessa previsione - Denunciata irragionevolezza e violazione dei diritti al lavoro e alla salute - Non fondatezza delle questioni.
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per iilavoratori impiegati in strutture residenziali, socio-assistenziali e socio-sanitarie - Soggetti per i quali ricorrono le ipotesi in cui la vaccinazione può essere omessa o differita, con conseguente adibizione a mansioni anche diverse, senza decurtazione della retribuzione (c.d. repêchage) - Possibile estensione del repêchage al personale astenuto dalla vaccinazione per una libera scelta individuale - Esclusione - Denunciata violazione del principio di eguaglianza e di proporzionalità - Non fondatezza delle questioni.
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Vaccinazioni anti SARS-CoV-2 - Obblighi vaccinali per gli esercenti le professioni sanitarie e per gli operatori di interesse sanitario, nonchè del personale scolastico - Inadempimento - Effetti - Immediata sospensione dell'attività professionale, con sospensione della retribuzione e di ogni altro compenso o emolumento, comunque denominati - Possibile erogazione dell'assegno alimentare previsto dalla legge ovvero dal relativo CCNL in caso di sospensione cautelare o disciplinare - Esclusione - Denunciata irragionevolezza e violazione della dignità della persona, nonchè del principio di eguaglianza - Non fondatezza delle questioni.
15.02.23 7 14 sentenza
01.12.22-09.02.23
Salute (Tutela della) - Profilassi internazionale - Prevenzione anti SARS-CoV-2 per il personale sanitario - Previsione dell'obbligo vaccinale e della sospensione dall'esercizio della professione in caso di inadempimento - Denunciata violazione del diritto alla salute - Non fondatezza della questione.
Salute (Tutela della) - Trattamenti sanitari obbligatori e vaccinazione obbligatoria - Onere di sottoscrizione del consenso informato - Omessa previsione - Denunciata violazione del principio di ragionevolezza e del diritto alla libera manifestazione del pensiero - Non fondatezza delle questioni.
21.12.22 51 256 sentenza
22.11-20.12.22
Sanità pubblica - Farmaci - Norme della Regione Puglia - Rimborso spese per la vaccinoterapia (nella specie: cura per le allergopatie) - Condizioni - Limite reddituale - Denunciata violazione del principio di eguaglianza, del diritto alla salute e dei principi fondamentali in materia di livelli essenziali delle prestazioni sanitarie - Inammissibilità delle questioni.
07.12.22 49 242 sentenza
09.11-01.12.22
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale - Norme della Regione Puglia - Analisi genomica avanzata con sequenziamento della regione codificante individuale - Costo per fattispecie determinate, sulla base del sospetto diagnostico di malattia genetica rara formulato anche da uno specialista di branca in relazione all'ambito di afferenza del caso sospetto - Totale messa a carico del Servizio sanitario regionale - Possibilità di eseguire la prestazione anche prima del sospetto diagnostico e al di fuori dei presidi della Rete nazionale per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi e la terapia delle malattie rare - Disciplina della possibile consulenza del medico genetista - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali statali in materia di tutela della salute e della competenza esclusiva statale nella determinazione dei LEA - Cessazione della materia del contendere.
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale - Norme della Regione Puglia - Analisi genomica avanzata con sequenziamento della regione codificante individuale - Costo per fattispecie determinate, estese anche ai familiari, sulla base del sospetto diagnostico di malattia genetica rara formulato anche da uno specialista di branca in relazione all'ambito di afferenza del caso sospetto - Totale messa a carico del Servizio sanitario regionale, alle condizioni previste dalla normativa statale - Esito comunicato allo specialista del presidio di riferimento della Rete delle malattie rare - Possibile presa in carico, da parte della Rete, del paziente e, eventualmente, dei familiari - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale nella determinazione dei LEA - Non fondatezza delle questioni.
27.07.22 30 189 sentenza
07-25.07.22
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale (SSR) - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Direttore generale dell'azienda USL - Vacanza dell'ufficio - Facoltà della Giunta regionale di procedere al commissariamento dell'azienda sanitaria - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale (SSR) - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Nomina del direttore amministrativo e del direttore sanitario - Composizione della commissione regionale - Previsione della partecipazione anche di un dirigente apicale della Regione o di altra amministrazione pubblica, anzichè esclusivamente di esperti di qualificate istituzioni scientifiche o universitarie - Requisiti - Inclusione anche di quelli ulteriori, di competenza o di carriera, eventualmente stabiliti dalla Giunta regionale contestualmente all'approvazione dell'avviso pubblico - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale (SSR) - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Nomina del direttore amministrativo e del direttore sanitario - Requisiti per l'inserimento nell'elenco regionale degli idonei - Utilizzo del termine «minimi» - Previsione strettamente e funzionalmente correlata ad altra dichiarata costituzionalmente illegittima - Illegittimità costituzionale parziale in via consequenziale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale (SSR) - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Disposizioni transitorie - Vacanza dell'ufficio di direttore generale senza che, alla data del 1° gennaio 2022, sia stata avviata la procedura di nomina - Previsione dell'applicabilità della previgente procedura - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali statali nella materia di competenza concorrente della tutela della salute - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale (SSR) - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Nomina del direttore sanitario - Requisiti per l'inserimento nell'elenco regionale degli idonei alla nomina - Previsione che la pregressa esperienza sia maturata nei sette anni precedenti - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali statali nella materia di competenza concorrente della tutela della salute - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario regionale (SSR) - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Direttore generale dell'azienda USL - Procedimento di nomina - Facoltà di attingere, per più di una volta, da una precedente rosa di candidati idonei - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali statali nella materia di competenza concorrente della tutela della salute - Non fondatezza della questione.
13.07.22 28 171 sentenza
08.06-08.07.22
Sanità pubblica - Farmacie - Effettuazione dei test mirati a rilevare la presenza di anticorpi IgG e IgM e dei tamponi antigenici rapidi per la rilevazione di antigene SARS-CoV-2 - Possibilità che i test siano effettuati anche presso le parafarmacie - Omessa previsione - Denunciata violazione della libertà di iniziativa economica e del principio di ragionevolezza - Non fondatezza delle questioni.
06.07.22 27 161 sentenza
24.05-30.06.22
Sanità pubblica - Livelli essenziali di assistenza (LEA) - Norme della Regione Puglia - Erogazione, in via sperimentale, del test prenatale non invasivo NIPT per la durata di due anni, in regime di servizio sanitario regionale (SSR) - esenzione degli oneri economici per particolari categorie di donne in gravidanza a rischio - Violazione dei principi fondamentali nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale.
08.06.22 23 139 sentenza
06.04-07.06.22
Sanità pubblica - Personale sanitario - Incarichi di direzione di struttura complessa del Servizio sanitario provinciale di Bolzano - Procedura di selezione dei candidati, composizione e nomina della commissione - Denunciata eccedenza dalle competenze statutarie, violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute, di eguaglianza, di buon andamento e imparzialità dell'amministrazione - Non fondatezza della questione, nei sensi di cui in motivazione.
Sanità pubblica - Personale sanitario - Incarichi di direzione di struttura complessa del Servizio sanitario provinciale di Bolzano - Disciplina transitoria - Composizione della commissione di selezione - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
11.05.22 19 113 sentenza
11.01-18.02.22
Sanità pubblica - Norme della Regione Lazio - Requisiti richiesti per l'accreditamento delle strutture private - Necessità che il rapporto di lavoro con il personale sanitario dedicato ai servizi alla persona occupato sia regolato dal Contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) - Violazione dei principi di ragionevolezza e proporzionalità, nonchè della libertà di iniziativa economica privata - Illegittimità costituzionale.
23.02.22 8 36 sentenza
11.01-18.02.22
Sanità pubblica - Norme della Regione Veneto - Piano socio-sanitario regionale 2019-2023 - Possibilità, in via eccezionale, di conferire a medici, privi del diploma di specializzazione, incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo anche per lo svolgimento di funzioni ordinarie - Denunciata violazione della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile, del principio di eguaglianza, della tutela del diritto alla salute e dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Inammissibilità della questione.
02.02.22 5 21 sentenza
01.12.21-27.01.22
Impiego pubblico - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Misure conseguenti al protrarsi dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 - Possibilità, fino al 31 luglio 2022, che l'azienda ASL assuma personale della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria senza il preventivo accertamento della conoscenza della lingua francese o italiana - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva nelle materie di ordinamento civile e di profilassi internazionale e dei principi fondamentali nella materia delle professioni - Inammissibilità delle questioni.
Paesaggio - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Modalità semplificate per la realizzazione di interventi edilizi, ad eccezione degli edifici classificati come "monumento" dal piano regolatore generale - Ricorso del Governo - Estinzione del processo.
Paesaggio - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Modalità semplificate per la realizzazione di interventi edilizi - Casi di esonero dall'autorizzazione paesaggistica e dai pareri in materia di tutela del paesaggio e di beni architettonici previsti dalla normativa statale e regionale di settore - Violazione delle norme fondamentali di riforma economico-sociale a tutela del paesaggio - Illegittimità costituzionale.
Paesaggio - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Modalità semplificate per la realizzazione di interventi edilizi - Interventi su fabbricati esistenti finalizzati al mantenimento della capacità ricettiva di strutture alberghiere e non, nonchè alla prosecuzione delle attività produttive di tipo artigianale, industriale e commerciale, nel rispetto delle norme adottate per contenere l'emergenza epidemiologica da COVID-19 - Ricorso del Governo - Lamentata violazione delle norme fondamentali di riforma economico-sociale a tutela del paesaggio - Non fondatezza delle questioni.
Paesaggio - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Modalità semplificate per la realizzazione di interventi edilizi - Proroga del termine per la realizzazione - Ricorso del Governo - Lamentata violazione delle norme fondamentali di riforma economico-sociale a tutela del paesaggio - Non fondatezza delle questioni.
Ambiente - Norme della Regione autonoma Valle d'Aosta - Proroga ex lege delle autorizzazioni necessarie per l'esercizio di discariche per rifiuti speciali inerti di titolarità pubblica - Violazione della competenza statale esclusiva in materia di tutela dell'ambiente e dell'ecosistema - Illegittimità costituzionale.
10.11.21 45 209 sentenza
06.10-05.11.21
Sanità pubblica - Norme della Regione autonoma Sardegna - Riordino del Sistema sanitario regionale - Direttori generali delle aziende sanitarie regionali - Procedimento di nomina - Possibilità di attingere alternativamente dall'elenco regionale o da quello nazionale degli idonei - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione autonoma Sardegna - Riordino del Sistema sanitario regionale - Elenco regionale degli idonei alla carica di direttori generali delle aziende sanitarie regionali - Modalità di costituzione - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione autonoma Sardegna - Riordino del Sistema sanitario regionale - Modalità di scelta dei commissari straordinari - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
20.10.21 42 195 sentenza
22.09-15.10.21
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Strutture sanitarie autorizzate all'esercizio dell'attività di diagnostica per immagini - Requisiti per l'accreditamento - Previsione che l'autorizzazione all'esercizio produce effetti vincolanti ai fini della procedura di accreditamento istituzionale - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Personale già titolare di contratto, ovvero di incarico a tempo indeterminato, presso aziende o enti del servizio sanitario nazionale (SSN) e in servizio a tempo determinato alla data del 31 dicembre 2019 presso una azienda o ente del servizio sanitario della Regione Puglia (SSR) - Inquadramento a tempo indeterminato, previa presentazione di apposita domanda di mobilità - Violazione del principio del pubblico concorso e della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Responsabile sanitario di strutture private abilitate ad erogare prestazioni sanitarie - Assenza di un limite di età massimo previsto per lo svolgimento della relativa funzione, a differenza di quanto previsto per la permanenza in servizio nelle strutture pubbliche ed equiparate - Ricorso del Governo - Lamentata violazione del principio di parità di trattamento, di proporzionalità e dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Non fondatezza delle questioni.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Strutture sanitarie pubbliche e private, istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) privati ed enti ecclesiastici - Autorizzazione e accreditamento istituzionale - Facoltà di richiederli con un'unica istanza - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Non fondatezza della questione.
04.08.21 31 179 sentenza
06-30.07.21
Sanità pubblica - Norme della Regione Marche - Nomina dei direttori di dipartimento delle aziende del Servizio sanitario regionale (SSR) - Requisiti di competenza e di professionalità richiesti - Inclusione dei dirigenti sanitari - Violazione dei principi fondamentali della legislazione statale nella materia della tutela della salute - Illegittimità costituzionale in parte qua.
14.07.21 28 142 sentenza
12.05-08.07.21
Impiego pubblico - Norme della Regione Puglia - Istituzione del servizio di psicologia di base e delle cure primarie - Previsione, da parte del piano triennale di fabbisogni del personale delle aziende sanitarie locali (ASL), del dirigente psicologo - Violazione dei principi fondamentali in materia di coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale.
31.03.21 13 50 sentenza
09.02-30.03.21
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Integrazione di aziende ospedaliere regionali - Protocollo d'intesa tra la Regione Calabria e l'Università degli studi "Magna Graecia" di Catanzaro - Inclusione del Presidente della Giunta regionale tra i soggetti firmatari - Risoluzione, senza indennizzo, dei rapporti di lavoro degli organi delle aziende ospedaliere integratesi - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute e di coordinamento della finanza pubblica, della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile ed interferenza con le funzioni della gestione commissariale - Cessazione della materia del contendere.
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Integrazione di due aziende ospedaliere di Catanzaro - Protocollo d'intesa tra la Regione Calabria e l'Università degli studi "Magna Graecia" di Catanzaro - Inclusione del Presidente della Giunta regionale tra i soggetti firmatari - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute ed interferenza con le funzioni della gestione commissariale - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Disposizioni strettamente correlate ad altre dichiarate costituzionalmente illegittime - Illegittimità costituzionale consequenziale.
17.03.21 11 36 sentenza
09.02-12.03.21
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Procedure selettive concorsuali delle aziende sanitarie per l'assunzione, nei ruoli, di personale dirigente medico/veterinario e dirigente sanitario non medico - Valorizzazione del possesso di comprovate esperienze acquisite nel corso di rapporti convenzionali previsti da precedenti leggi regionali - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale nella materia dell'ordinamento civile e dei principi fondamentali in materia di disciplina delle professioni - Non fondatezza delle questioni.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Medici specialisti ambulatoriali titolari di rapporto convenzionale con il Servizio sanitario nazionale (SSN) - Inquadramento, a domanda, con il trattamento giuridico ed economico previsto dai contratti collettivi nazionali di lavoro della dirigenza - Equiparazione a tutti gli effetti agli specialisti convenzionati, anche ai fini della legittimazione alla nomina e alla partecipazione nei comitati paritetici e negli organismi di rappresentanza - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale nella materia dell'ordinamento civile - Inammissibilità delle questioni.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Disposizioni in materia di rapporto dei dirigenti sanitari alle dipendenze del Servizio sanitario regionale (SSR) - Riordino e disciplina dell'esclusività del rapporto dei dirigenti sanitari - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza statale nella materia, di competenza concorrente, della tutela della salute - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Pazienti in cura presso centri extra-regionali per il trattamento di malattie rare - Rimborso delle spese sostenute - Violazione di principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Accreditamento delle strutture pubbliche e private eroganti prestazioni sanitarie e sociosanitarie - Inefficacia, a tali fini, dell'autorizzazione alla realizzazione e all'esercizio - Eccezione prevista per le strutture già autorizzate all'esercizio per l'attività di diagnostica per immagini con utilizzo di grandi macchine e alla PET - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale parziale.
17.02.21 7 20 sentenza
12.01-12.02.21
Sanità pubblica - Norme della Regione Veneto - Medici in formazione specialistica, assegnatari del contratto aggiuntivo regionale - Previsione di specifici obblighi - Restituzione di parte del percepito in caso di inosservanza - Ricorso del Governo - Lamentata violazione dei principi fondamentali nelle materie delle professioni ovvero della tutela della salute, nonchè dei principi di autodeterminazione negoziale e di eguaglianza - Inammissibilità delle questioni.
Impiego pubblico - Norme della Regione Veneto - Autorizzazione a favore dell'Azienda Ospedale-Università di Padova a rideterminare i fondi del personale del comparto e delle aree dirigenziali fino a concorrenza del livello medio pro capite riferito all'anno 2018 dei fondi delle aziende e degli enti del Servizio sanitario regionale (SSR) - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale nella materia dell'ordinamento civile, dei principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica e di eguaglianza - Non fondatezza delle questioni.
Impiego pubblico - Norme della Regione Veneto - Bandi di concorso per il reclutamento del personale regionale - Esonero dalle eventuali preselezioni dei candidati che, al momento della scadenza del termine per la presentazione della domanda, siano dipendenti dell'amministrazione che ha bandito il concorso da almeno cinque anni, anche in forza di contratti di lavoro flessibile - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale nella materia dell'ordinamento civile, nonchè dei principi di ragionevolezza e di parità di trattamento - Non fondatezza delle questioni.
03.02.21 5 11 sentenza
14-29.01.21
Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione autonoma Sardegna - Stanziamento di risorse volte a integrare il trattamento accessorio del personale non dirigente del servizio sanitario regionale, quale incentivo per lo smaltimento delle liste d'attesa - Ricorso del Governo - Lamentata violazione di un principio fondamentale in materia di coordinamento della finanza pubblica - Non fondatezza della questione.
Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione autonoma Sardegna - Trasferimento del personale delle autonomie locali nell'amministrazione regionale - Conseguente incremento, a decorrere dall'esercizio finanziario 2019, dei fondi per le retribuzioni di posizione e di rendimento, per il lavoro straordinario e per le progressioni - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile - Non fondatezza della questione.
Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione autonoma Sardegna - Determinazione del contributo regionale alla finanza pubblica - Mancato conteggio, ai fini dei limiti agli investimenti pluriennali, della quota di disavanzo generata dall'accantonamento pari alle perdite del sistema sanitario regionale del 2017 - Ricorso del Governo - Successiva rinuncia parziale - Estinzione del processo.
02.12.20 49 251 sentenza
22.10.20-26.11.20
Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione Calabria - Personale delle aziende sanitarie e ospedaliere regionali - Rinnovo fino al 31 dicembre 2019 dei contratti di lavoro a tempo determinato o flessibile, compresa la reviviscenza dei rapporti già cessati - Autorizzazione alla conclusione delle procedure per l'assunzione di personale a tempo indeterminato e per la stabilizzazione del personale precario del comparto, nonchè a procedere allo scorrimento delle graduatorie in corso di validità fino al loro esaurimento - Violazione del principio di copertura finanziaria, della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile e dei principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale.
18.11.20 47 239 sentenza
22.10.20-17.11.20
Impiego pubblico - Norme della Regione Puglia - Personale inquadrato nei ruoli del Servizio sanitario nazionale (SSN) - Servizio prestato in regime convenzionale prima dell'immissione in ruolo - Estensione, con norma di interpretazione autentica, della copertura da contribuzione INPDAP - Violazione della competenza esclusiva statale in materia di previdenza sociale - Illegittimità costituzionale.
Impiego pubblico - Norme della Regione Puglia - Specialisti ambulatoriali - Estensione di normativa previdenziale dichiarata costituzionalmente illegittima - Illegittimità costituzionale consequenziale parziale.
21.10.20 43 217 sentenza
23.09.20-20.10.20
Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione Lazio - Autorizzazione alla spesa per la realizzazione di hub per la gestione di situazioni di emergenza sanitaria, con particolare riguardo alla situazione emergenziale che insiste nell'area del Comune di Anagni, in contrasto con le competenze del commissario ad acta per il piano di rientro dal disavanzo sanitario - Violazione del principio di leale collaborazione e del principio di copertura finanziaria - Illegittimità costituzionale.
Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione Lazio - Definizione agevolata in materia di controlli esterni in ambito sanitario - Ammissione delle strutture sanitarie al pagamento della sanzione amministrativa in misura pari a un terzo, in contrasto con le competenze del commissario ad acta per il piano di rientro sanitario - Violazione del principio di leale collaborazione - Illegittimità costituzionale.
Edilizia e urbanistica - Norme della Regione Lazio - Interpretazione autentica di norma regionale relativa al "Piano casa" - Inclusione di interventi anche in deroga ai limiti di densità edilizia previsti in ambito urbanistico - Violazione dei principi fondamentali in materia di governo del territorio - Illegittimità costituzionale.
14.10.20 42 209 sentenza
08.09.20-09.10.20
Professioni - Norme della Regione Marche - Inserimento, da parte degli enti del servizio sanitario regionale, dei trattamenti osteopatici nell'ambito delle discipline ospedaliere - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza statale concorrente nella materia delle professioni - Non fondatezza della questione.
29.07.20 31 170 sentenza
24.06.20-28.07.20
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Misure per la riduzione delle liste d'attesa - Possibili intese sindacali finalizzate a utilizzare le risorse del fondo per la perequazione - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa esclusiva statale in materia di ordinamento civile - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Misure per la riduzione delle liste d'attesa - Rideterminazione delle dotazioni organiche da parte dei direttori generali delle ASL, delle aziende ospedaliere e degli IRCSS - Ricorso del Governo - Denunciata violazione del principio della copertura finanziaria delle spese - Non fondatezza della questione.
24.06.20 26 118 sentenza
26.05.20-23.06.20
Salute (Tutela della) - Indennizzo, alle condizioni e nei modi previsti, a favore dei soggetti che abbiano subito lesioni o infermità, da cui sia derivata loro una menomazione permanente della integrità psico-fisica, a causa di vaccinazioni non obbligatorie, ma raccomandate (nel caso di specie: vaccinazione contro l'epatite A) - Omessa previsione - Violazione dei principi di solidarietà sociale, di tutela della salute, anche collettiva, e di ragionevolezza - Illegittimità costituzionale in parte qua.
18.03.20 12 53 sentenza
11.02.20-13.03.20
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Collocazione di sedi del servizio di continuità assistenziale presso i presidi ospedalieri dotati di pronto soccorso - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile - Non fondatezza della questione.
11.03.20 11 38 sentenza
15.01.20-06.03.20
Sanità pubblica - Norme della Regione Piemonte - Incarichi convenzionali a tempo indeterminato destinati al servizio di emergenza e urgenza territoriale 118 - Requisiti di ammissione - Violazione dei principi fondamentali in materia di tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
19.02.20 8 20 sentenza
05.11.19-14.02.20
Sanità pubblica - Norme della Regione Lazio - Procedure concorsuali per l'assunzione di personale nelle aziende e negli enti del servizio sanitario regionale - Riconoscimento di uno specifico punteggio nell'ambito del curriculum formativo e professionale al personale che sia stato impiegato nelle aziende sanitarie regionali attraverso processi di esternalizzazione - Ricorso del Governo - Denunciato contrasto con principi fondamentali della legislazione statale in materia di tutela della salute - Non fondatezza della questione.
27.12.19 52 287 sentenza
19.11.19-23.12.19
Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione Basilicata - Istituzione della banca del latte umano donato - Indicazione di risorse a copertura della spesa - Ricorso del Governo - Denunciata carenza di effettiva copertura finanziaria - Sopravvenuta abrogazione della norma impugnata - Cessazione della materia del contendere.
11.12.19 50 255 sentenza
04.11.19-05.12.19
Sanità pubblica - Attuazione del piano di rientro dai disavanzi del servizio sanitario della Regione Molise - Nomina quale commissario ad acta di persona diversa dal Presidente della Giunta regionale - Conflitto di attribuzione promosso dalla Regione Molise avverso la relativa delibera del Consiglio dei ministri - Denunciata lesione dei principi di ragionevolezza, buon andamento, leale collaborazione e legittimo affidamento, nonchè delle attribuzioni regionali in materia di tutela della salute e di coordinamento della finanza pubblica - Insussistenza - Spettanza allo Stato della scelta adottata.
11.12.19 50 247 sentenza
22.10.19-04.12.19
Sanità pubblica - Commissariamenti per l'attuazione dei piani di rientro dai disavanzi sanitari delle Regioni - Incompatibilità dell'incarico di Commissario ad acta con l'espletamento di incarichi istituzionali presso la Regione soggetta a commissariamento - Applicabilità anche agli incarichi in atto conferiti ai Presidenti delle Regioni interessate - Previsioni aggiunte da legge di conversione - Difetto di omogeneità rispetto all'originario decreto-legge - Illegittimità costituzionale.
27.11.19 48 242 sentenza
25.09.19-22.11.19
Reati e pene - Aiuto al suicidio - Agevolazione dell'esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di un paziente tenuto in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetto da patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche o psicologiche che egli reputa intollerabili, ma pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli - Non punibilità se la condotta agevolativa sia prestata con le modalità procedurali legislativamente previste per l'interruzione dei trattamenti di sostegno vitale (ovvero, quanto ai fatti anteriori alla pubblicazione della sentenza in Gazzetta Ufficiale, sia stata prestata con modalità equivalenti), e le condizioni e modalità di esecuzione siano state verificate da strutture pubbliche del SSN previo parere del comitato etico territorialmente competente - Omessa previsione - Irragionevole limitazione della libertà di autodeterminazione del malato nella scelta delle terapie, comprese quelle finalizzate a liberarlo dalle sofferenze - Illegittimità costituzionale in parte qua.
20.11.19 47 233 sentenza
22.10.19-23.11.19
Sanità pubblica - Misure emergenziali per il risanamento del servizio sanitario della Regione Calabria - Conferimento al Commissario ad acta di nuovi poteri per l'attuazione degli obiettivi del piano di rientro dal disavanzo e per la tutela dei livelli essenziali di assistenza (LEA) in ambito sanitario - Ricorso della Regione Calabria - Denunciata violazione del principio di leale collaborazione e delle competenze regionali - Non fondatezza delle questioni.
30.10.19 44 221 sentenza
18.06.19-23.10.19
Procreazione medicalmente assistita (PMA) - Accesso alle tecniche - Divieto per le coppie composte da persone entrambe di sesso femminile e sanzioni per l'inosservanza - Denunciata violazione del diritto fondamentale alla genitorialità dell'individuo nelle coppie omosessuali, disparità di trattamento in base all'orientamento sessuale e alle condizioni economiche, lesione della protezione della maternità, della dignità umana e del diritto alla salute, nonchè del diritto al rispetto della vita privata e familiare e del divieto di discriminazione previsti dalla CEDU e da altre fonti internazionali - Non fondatezza delle questioni.
31.07.19 31 200 sentenza
03.07.19-24.07.19
Sanità pubblica - Nomina del commissario ad acta e del subcommissario per l'attuazione del piano di rientro dai disavanzi del servizio sanitario della Regione Calabria.
31.07.19 31 197 sentenza
02.07.19-24.07.19
Bilancio e contabilità pubblica - Disposizioni in materia di finanziamento del servizio sanitario regionale - Autorizzazione all'accertamento in bilancio di somme derivanti dal recupero di contributi pubblici relativi ad anni pregressi afferenti a programmi costruttivi di edilizia agevolata e dal recupero di interessi, rate di ammortamento e rimborsi anticipati relativi ai mutui fondiari - Autorizzazione di spesa per oneri pensionistici - Interventi da finanziare tramite fondi strutturali per lo sviluppo e la coesione.
03.07.19 27 157 sentenza
17.04.19-25.06.19
Servizio sanitario nazionale - Trattamento economico dei medici di medicina generale in regime di convenzione - Attribuzione di un'indennità aggiuntiva correlata allo svolgimento delle attività di continuità assistenziale.
19.06.19 25 144 sentenza
20.03.19-13.06.19
Tutela della salute e diritto all'autodeterminazione in ambito terapeutico - Consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento (DAT) - Amministratore di sostegno la cui nomina preveda l'assistenza necessaria o la rappresentanza esclusiva in ambito sanitario - Potere di rifiutare, in assenza di DAT, le cure necessarie al mantenimento in vita dell'amministrato.
12.06.19 24 137 sentenza
17.04.19-06.06.19
Tutela della salute - Organizzazione dei servizi sanitari - Obblighi vaccinali - Individuazione, mediante deliberazione della Giunta regionale, dei reparti ai quali possono accedere i soli operatori sanitari che si siano attenuti alle indicazioni del Piano nazionale di prevenzione vaccinale - Sanzioni amministrative - Attribuzione alle direzioni sanitarie ospedaliere o territoriali del potere di imporre, in particolari condizioni epidemiologiche o ambientali, trattamenti vaccinali non previsti dalla legislazione nazionale.
24.04.19 17 89 sentenza
19.02.19-17.04.19
Bilancio e contabilità pubblica - Razionalizzazione della spesa sanitaria - Verifica del conseguimento degli obiettivi di contenimento della spesa per il personale degli enti e delle aziende del Servizio sanitario nazionale.
17.04.19 16 87 sentenza
19.03.19-15.04.19
Sanità pubblica ‒ Direttori generali delle aziende ed enti del Servizio sanitario regionale ‒ Nomina di un commissario straordinario in caso di vacanza dell'incarico di direttore generale e di impossibilità, per comprovati motivi, a provvedere alla sostituzione.
27.03.19 13 55 sentenza
06.02.19-20.03.19
Sanità pubblica - Indennizzo a favore dei soggetti affetti da sindrome da talidomide (amelia, emimelia, focomelia e micromelia) anche ai nati negli anni 1958 e 1966 con decorrenza dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto-legge n. 113 del 2016 (21 agosto 2016).
02.01.19 2 249 sentenza
05-27.12.18
Sanità pubblica - Disciplina dei rapporti tra la Regione e le Università della Lombardia con facoltà di medicina e chirurgia - Strutture di formazione specialistica per i profili professionali dell'area medica e delle professioni sanitarie - Partecipazione degli specializzandi alle attività assistenziali - Sperimentazione per un quinquennio della nuova disciplina.
02.01.19 2 247 sentenza
21.11.18-27.12.18
Sanità pubblica - Disposizioni per la tutela delle persone affette da disturbi dello spettro autistico e disturbi pervasivi dello sviluppo - Percorsi diagnostici, terapeutici, assistenziali e formativi per l'inserimento lavorativo nonchè assistenza alle famiglie - Copertura finanziaria.
27.12.18 51 238 sentenza
05-21.12.18
Disposizioni varie in materia di sanità pubblica (proroga dei termini concessi alle strutture sanitarie per gli adeguamenti strutturali connessi alle procedure di autorizzazione; accreditamento provvisorio, autorizzazione e contratti delle strutture sociosanitarie a ciclo residenziale e semiresidenziale; possibilità per le strutture sanitarie accreditate di avvalersi di medici in rapporto esclusivo con il SSN; esclusione dai tetti di spesa di alcune tipologie di prestazioni) e giochi e scommesse (distanza minima di sicurezza degli esercizi autorizzati da luoghi ritenuti sensibili).
21.11.18 46 199 sentenza
09.10.18-15.11.18
Sanità pubblica - Istituzione e organizzazione dei servizi ospedalieri e territoriali a favore di soggetti affetti da talune patologie - Disposizioni finanziarie.
25.07.18 30 159 sentenza
22.05.18-17.07.18
Sanità pubblica - Incarichi di direttore generale delle Aziende sanitarie regionali - Procedure di nomina, nelle more della modifica legislativa a seguito della sentenza n. 251 del 2016 della Corte costituzionale - Conferma, sino alla naturale scadenza, degli incarichi in atto - Divieto di nuove nomine con ricorso ad un commissario ad acta, ove non ricorra l'incarico ordinario.
07.06.18 23 117 sentenza
17.04.18-01.06.18
Disposizioni plurime in materia di sanità pubblica (fissazione di modalità organizzative e convenzionali per l'incremento dei LEA della Provincia di Caserta; soddisfacimento del fabbisogno della rete ospedaliera prioritariamente attraverso l'accreditamento delle strutture private transitoriamente accreditate; soddisfacimento di ulteriore fabbisogno non destinato alle strutture pubbliche attraverso l'accreditamento di strutture sanitarie e socio-sanitarie già autorizzate; introduzione di proroghe nel sistema di accreditamento dei laboratori) e di ambiente (divieto di prospezione, ricerca, estrazione e stoccaggio di idrocarburi liquidi e gassosi, nonchè di realizzazione delle relative infrastrutture tecnologiche nelle aree di affioramento di rocce carbonatiche).
30.05.18 22 103 sentenza
07.03.18-23.05.18
Bilancio e contabilità pubblica - Riduzione del livello di finanziamento del fabbisogno sanitario nazionale standard cui concorre lo Stato per gli anni 2017-2018 e determinazione dello stesso per l'anno 2019 - Contributo a carico delle Regioni a statuto speciale e delle Province autonome, previsto dall'intesa sancita l'11 febbraio 2016 in Conferenza permanente, assicurato mediante la sottoscrizione di singoli accordi con lo Stato da concludere entro il 31 gennaio 2017 - Decreto ministeriale (decorso il termine del 31 gennaio 2017, all'esito degli accordi sottoscritti, entro i successivi trenta giorni), di attuazione di quanto previsto per l'anno 2017 e per gli anni successivi, dall'intesa dell'11 febbraio 2016 - Estensione all'anno 2020 del contributo alla finanza pubblica a carico di Regioni e Province autonome già previsto per gli anni dal 2016 al 2019 - Modalità di acquisizione delle risorse da parte dello Stato.
23.05.18 21 98 sentenza
21.02.18-15.05.18
Sanità pubblica - Disciplina dell'indennità dei componenti del Collegio dei revisori delle aziende sanitarie locali (divieto del rimborso delle spese sostenute in ragione dell'incarico) - Autorizzazione ed accreditamento delle strutture sanitarie, socio sanitarie e sociali - Attribuzione alla Giunta regionale, con esclusione del Comune, della competenza in materia di autorizzazione alla realizzazione degli ospedali di comunità, delle unità territoriali e degli hospice.
26.04.18 17 79 sentenza
06.03.18-19.04.18
Bilancio e contabilità pubblica ‒ Disposizioni varie in materia di piani di rientro per le aziende ospedaliere e gli enti pubblici che eroghino prestazioni di ricovero e cura e finanziamento del fabbisogno sanitario standard (vincoli di spesa e istituzione di fondi separati).
24.01.18 4 5 sentenza
22.11.17-18.01.18
Sanità pubblica - Disposizioni varie in materia di vaccini (obbligatorietà e gratuità per i minori di età compresa tra zero e sedici anni e per tutti i minori stranieri non accompagnati, di numerose vaccinazioni già previste dai piani sanitari come obbligatorie o solo raccomandate; divieto di accesso ai servizi educativi per l'infanzia e sanzioni pecuniarie amministrative in caso di inadempimento; indennizzi a favore dei soggetti danneggiati da complicanze irreversibili da vaccinazioni; disposizioni transitorie).
20.12.17 51 268 sentenza
22.11-14.12.17
Tutela della salute - Soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazione antinfluenzale, non obbligatoria ma raccomandata - Diritto all'indennizzo.
15.11.17 46 234 sentenza
10.10-10.11.17
Sanità - Modalità di assolvimento dell'obbligo per gli enti del servizio sanitario nazionale di rispettare il limite di spesa per il personale posto dall'art. 9, comma 28, del d.l. n. 78 del 2010 - Estensione delle procedure concorsuali previste dal d.P.C.m. 6 marzo 2015 ai dirigenti del ruolo professionale, tecnico e amministrativo del servizio sanitario regionale.
08.11.17 45 231 sentenza
26.09-02.11.17
Bilancio e contabilità pubblica - Disposizioni varie in materia di organizzazione e di spesa sanitaria (riduzione dei posti letto ospedalieri a carico del S.S.R.; predisposizione e comunicazione di piani per il fabbisogno di personale; possibilità di ricorso a forme di lavoro flessibile in deroga alle disposizioni in materia, nonchè di indizione di concorsi straordinari per l'assunzione di personale sanitario; acquisto di prestazioni di assistenza ospedaliera di alta specialità da istituti di ricovero e cura a carattere scientifico - IRCCS - a favore di cittadini residenti in Regioni diverse da quelle di appartenenza ricomprese negli accordi per la compensazione della mobilità interregionale).
19.07.17 29 169 sentenza
21.03-12.07.17
Disposizioni varie per il contenimento e la razionalizzazione della spesa sanitaria (rinegoziazione dei contratti in essere, recesso o conferma, con conseguente adozione di misure alternative di riduzione della spesa; determinazione, con decreto ministeriale, delle condizioni di erogabilità e delle indicazioni di appropriatezza prescrittiva delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale; informazione, controllo, sanzioni e responsabilità mediche connesse all'erogazione delle prestazioni; obbligo per le Regioni o gli enti del Servizio sanitario nazionale di ridefinire i tetti di spesa annui degli erogatori privati accreditati delle prestazioni di specialistica ambulatoriale; riduzione del livello di finanziamento del Servizio sanitario nazionale, a cui concorre lo Stato).
31.05.17 22 128 sentenza
10-26.05.17
Assistenza - Obbligo per le Regioni di anticipare gli indennizzi riconosciuti dopo il 1° maggio 2001 alle persone danneggiate da trasfusioni, emoderivati o vaccinazioni.
31.05.17 22 126 sentenza
11.04-26.05.17
Disposizioni varie in materia di sanità pubblica (disciplina del "tutorato" nell'ambito dei corsi di formazione specifica in medicina generale; incarichi dirigenziali a tempo determinato) e di tutela e sicurezza del lavoro (violazioni amministrative che non danno luogo a danni irreversibili).
17.05.17 20 106 sentenza
11.04-11.05.17
Sanità pubblica - Individuazione delle attività specialistiche odontoiatriche non soggette ad autorizzazione o a segnalazione certificata di inizio attività e quelle, al contrario, soggette ad autorizzazione sanitaria all'esercizio.
19.04.17 16 72 sentenza
07.02-12.04.17
Impiego pubblico - Disciplina transitoria in materia di personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale in servizio presso la Regione, nelle more della definizione della nuova disciplina contrattuale nazionale in relazione al d.lgs. n. 66 del 2003 (orario di lavoro; riposi giornalieri; assunzione di personale a tempo determinato) - Differimento del termine di vigenza della stessa disciplina transitoria.
12.04.17 15 70 sentenza
22.02-07.04.17
Sanità pubblica - Obbligo di ripianare il superamento del tetto della spesa imputabile al fondo per l'acquisto dei farmaci innovativi a carico delle aziende titolari di autorizzazione all'immissione in commercio, in proporzione al fatturato relativo ai farmaci non innovativi coperti da brevetto.
12.04.17 15 66 sentenza
21.03-07.04.17
Sanità pubblica - Prestazioni analitiche di prima istanza erogate con l'impiego di apparecchi di autodiagnostica rapida sia nelle farmacie pubbliche che presso gli esercizi commerciali di cui all'art. 5 del d.l. n. 223 del 2006 (per questi ultimi limitatamente al rilevamento di trigliceridi, glicemia e colesterolo totale).
21.12.16 51 262 sentenza
18.10-14.12.16
Sanità - Disciplina organica delle dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario e disposizioni per favorire la raccolta delle volontà di donazione post mortem di organi e tessuti.
12.10.16 41 215 sentenza
21.09-07.10.16
Sanità pubblica - Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie - Nomina dei componenti di derivazione ministeriale.
27.07.16 30 203 sentenza
15-21.07.16
Sanità pubblica - Razionalizzazione e riduzione della spesa sanitaria - Contratti e accordi regionali vigenti nell'esercizio 2012 per l'acquisto di prestazioni sanitarie da soggetti privati accreditati per l'assistenza specialistica ambulatoriale e ospedaliera - Riduzione dell'importo e dei volumi di acquisto in misura percentuale fissa, determinata dalla Regione o dalla Provincia autonoma.
27.07.16 30 190 sentenza
15-20.07.16
Sanità pubblica - Richiesta, da parte del Comando Carabinieri per la tutela della salute - NAS, a seguito di accesso presso gli uffici dell'Assessorato alla Sanità della Provincia di Bolzano, di fornire, per gli anni 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014, i dati dei soli totali delle spese sanitarie, concesse in regime di esenzione e distinte per prestazioni sanitarie e spedizione di farmaci, nonchè copia dei provvedimenti adottati in materia dalla Giunta provinciale.
27.07.16 30 186 sentenza
06-20.07.16
Sanità pubblica - Medici in rapporto di convenzione a tempo indeterminato con l'Azienda Sanitaria provinciale - Recupero delle quote rimaste insolute relative ad assistiti deceduti, trasferiti o irreperibili - Limitazione a dodici quote mensili.
20.04.16 20 84 sentenza
22.03-13.04.16
Procreazione medicalmente assistita - Divieto di revoca del consenso al trattamento dopo l'avvenuta fecondazione dell'ovulo - Divieto di sperimentazione sull'embrione che non risulti finalizzata alla tutela della salute e allo sviluppo dello stesso.
09.12.15 49 249 sentenza
03.11-03.12.15
Bilancio e contabilità pubblica - Misure di contenimento della spesa per la sanità pubblica - Concorso delle Regioni ad autonomia speciale alla riduzione del fabbisogno del Servizio Sanitario Nazionale per l'anno 2015 e a decorrere dal 2016
18.11.15 46 229 sentenza
21.10-11.11.15
Procreazione medicalmente assistita - Divieto, penalmente sanzionato, di selezionare a scopo eugenetico gli embrioni - Divieto, penalmente sanzionato, di soppressione degli embrioni, anche ove trattasi di embrioni soprannumerari risultati affetti da malattie genetiche a seguito di selezione finalizzata ad evitarne l'impianto nell'utero della donna
18.11.15 46 227 sentenza
07.10-11.11.15
Sanità pubblica - Autorizzazioni di attività sanitarie e accreditamenti istituzionali delle strutture sanitarie - Disposizioni concernenti la cessione e la decadenza, nonchè la competenza del Commissario ad acta della sanità
08.07.15 27 125 sentenza
08.06-01.07.15
Bilancio e contabilità pubblica - Concorso delle Autonomie speciali alla manovra di contenimento della spesa pubblica - Misure volte alla riduzione dei costi nel settore sanitario (riduzione dello standard dei posti letto ospedalieri accreditati; quantificazione delle riduzioni del livello del fabbisogno del servizio sanitario nazionale e del correlato finanziamento)
10.06.15 23 96 sentenza
14.05-05.06.15
Procreazione medicalmente assistita - Accesso alle tecniche circoscritto ai soli casi di sterilità o infertilità - Conseguente impossibilità per le coppie fertili ma portatrici di patologie geneticamente trasmissibili di valersi della diagnosi preimpianto
13.05.15 19 75 sentenza
25.03-07.05.15
Sanità pubblica - Misure di razionalizzazione e riduzione della spesa sanitaria.
13.05.15 19 74 sentenza
25.03-07.05.15
Sanità pubblica - Misure di razionalizzazione e riduzione della spesa sanitaria.
22.04.15 16 59 sentenza
10.03-16.04.15
Sanità pubblica - Regime autorizzatorio per l'esercizio di attività sanitarie da parte di strutture pubbliche e private - Riduzione delle prestazioni chirurgiche per le quali è richiesta l'autorizzazione obbligatoria.
04.02.15 5 8 sentenza
26-30.01.15
Sanità pubblica - Concorso degli utenti al costo delle prestazioni sanitarie, sociosanitarie e sociali - Determinazione della quota di compartecipazione sulla base dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE)
17.12.14 52 278 sentenza
01-12.12.14
Sanità pubblica - Piano di rientro dai disavanzi sanitari - Poteri sostitutivi e facoltà del Commissario ad acta nominato per l'attuazione
10.12.14 51 274 sentenza
01-05.12.14
Sanità pubblica - Trattamenti con medicinali per terapie avanzate a base di cellule staminali mesenchimali (cd. metodo STAMINA) - Divieto per le strutture pubbliche di dare inizio a nuovi trattamenti dopo l'entrata in vigore della legge n. 57 del 2013 - Possibilità di completare trattamenti già avviati su singoli pazienti, con medicinali lavorati in laboratori di strutture pubbliche e secondo procedure idonee alla lavorazione e alla conservazione di cellule e tessuti, sotto la responsabilità del medico prescrittore
19.11.14 48 256 sentenza
03-13.11.14
Bilancio e contabilità pubblica - Sanità - Regolazione finanziaria delle partite debitorie e creditorie connesse alla mobilità sanitaria internazionale
18.06.14 26 162 sentenza
09.04-10.06.14
Procreazione medicalmente assistita - Divieto di ricorrere alla fecondazione medicalmente assistita di tipo eterologo
04.06.14 24 151 sentenza
19-29.05.14
Sanità - Medicinali da impiegare per un'utilizzazione terapeutica diversa da quella autorizzata (uso 'off label') - Disciplina della richiesta di autorizzazione all'immissione in commercio
21.05.14 22 132 sentenza
07-16.05.14
Previdenza - Indennità premio di fine servizio per direttore generale, direttore amministrativo e direttore sanitario delle A.S.L.
21.05.14 22 129 sentenza
07-15.05.14
Assistenza sanitaria al personale navigante ed aeronavigante - Trasferimento delle funzioni dal Ministero della salute alle Regioni e alle Province autonome di Trento e di Bolzano mediante regolamento governativo, adottato d'intesa con la Conferenza Stato-Regioni
21.05.14 22 126 sentenza
07-15.05.14
Professioni - Formazione del medico specializzando - Contratti di formazione specialistica aggiuntivi regionali
07.05.14 20 110 sentenza
16.04-05.05.14
Impiego pubblico - Stabilizzazione di personale non dirigenziale in servizio presso le aziende sanitarie e ospedaliere della Regione
02.04.14 15 62 sentenza
24-28.03.14
Sanità pubblica - Accordi contrattuali con strutture sanitarie residenziali extraospedaliere senza la positiva conclusione della procedura di accreditamento - Rimborsi delle spese di trasporto e di viaggio per coloro che hanno subito un trapianto e per il donatore dell'organo
05.03.14 11 32 sentenza
12-25.02.14
Produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope - Modifiche normative introdotte dalla legge di conversione del decreto-legge n. 272 del 2005.
29.01.14 5 4 sentenza
15-23.01.14
Sanità pubblica - Norme della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia
18.12.13 51 301 sentenza
02-11.12.13
Sanità pubblica - Disciplina statale sull'attività libero-professionale intramuraria - Normativa dettagliata, esaustiva ed autoapplicativa che consente solo interventi di attuazione amministrativa - Mancata previsione di una clausola di salvaguardia che preveda che le Province autonome di Trento e di Bolzano adeguino la propria legislazione in conformità alle disposizioni dello statuto speciale e delle relative norme di attuazione - Violazione dello statuto speciale che prevede uno speciale regime di adeguamento in materia di sanità e assistenza sanitaria e ospedaliera, che assegna alle Province autonome un termine di sei mesi per adeguarsi ai principi statali costituenti limiti alla legislazione provinciale, con successivo onere di impugnativa da parte dello Stato delle norme provinciali che non si sono adeguate - Illegittimità costituzionale in parte qua - Assorbimento delle ulteriori questioni - Estensione della efficacia della dichiarazione di illegittimità anche alla Provincia di Bolzano.
Sanità pubblica - Disciplina statale sull'attività libero-professionale intramuraria - Prevista decurtazione sino al venti per cento della retribuzione di risultato dei direttori generali a titolo di sanzione per inadempienze non gravi, in caso di mancato reperimento di spazi per lo svolgimento dell'attività libero-professionale, secondo le modalità previste dalla legge - Ricorso della Provincia di Trento - Asserita lesione della competenza legislativa delle Province in materia sanitaria - Insussistenza - Erroneità del presupposto interpretativo - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Prevista costituzione, da parte di ciascuna Regione e di ciascuna Provincia autonoma, di un comitato etico per la sperimentazione clinica ogni milione di abitanti - Violazione del principio di ragionevolezza, perchè la norma statale non tiene conto della dimensione demografica della Provincia autonoma di Trento, che ammonta a soli cinquecentotrentunomila abitanti - Necessità di introdurre la disposizione secondo cui «nelle Regioni e nelle Province autonome di Trento e di Bolzano con una popolazione inferiore a un milione di abitanti deve essere comunque costituito un comitato etico» - Illegittimità costituzionale in parte qua.
11.12.13 50 290 sentenza
02-06.12.13
Sanità pubblica - Norme della Regione Basilicata - Strutture accreditate al Servizio sanitario regionale - Inadempienza retributiva nei confronti dei dipendenti - Previsto intervento sostitutivo da parte delle aziende sanitarie regionali - Disciplina modificativa che interviene nei rapporti di natura privatistica tra l'azienda committente, il soggetto convenzionato e i creditori di quest'ultimo - Violazione della competenza legislativa esclusiva statale in materia di ordinamento civile - Illegittimità costituzionale - Assorbimento delle ulteriori censure.
Sanità pubblica - Norme della Regione Basilicata - Strutture accreditate al Servizio sanitario regionale - Inadempienza retributiva nei confronti dei dipendenti - Dichiarazione di illegittimità dell'intervento sostitutivo da parte delle aziende sanitarie regionali - Disposizioni che hanno finalità di attuazione del principio surrogatorio - Illegittimità costituzionale in via consequenziale.
17.07.13 29 186 sentenza
03-12.07.13
Processo amministrativo - Esecuzione di provvedimenti giurisdizionali divenuti definitivi - Previsione che "nelle Regioni già commissariate in quanto sottoposte a piano di rientro dai disavanzi sanitari, non possono essere intraprese o proseguite azioni esecutive nei confronti delle aziende sanitarie locali o ospedaliere sino al 31 dicembre 2012 ed i pignoramenti e le prenotazioni a debito sulle rimesse finanziarie trasferite dalle Regioni alle aziende sanitarie, effettuati prima della data di entrata in vigore del d.l. n. 78 del 2010, non producono effetti sino al 31 dicembre 2012 e non vincolano gli enti del servizio sanitario regionale" - Ius superveniens con contenuti normativi che costituiscono una coerente evoluzione dei principi contenuti nella previgente disciplina - Esclusione della restituzione degli atti al giudice rimettente.
Processo amministrativo - Esecuzione di provvedimenti giurisdizionali divenuti definitivi - Previsione che "nelle Regioni già commissariate in quanto sottoposte a piano di rientro dai disavanzi sanitari, non possono essere intraprese o proseguite azioni esecutive nei confronti delle aziende sanitarie locali o ospedaliere sino al 31 dicembre 2012 ed i pignoramenti e le prenotazioni a debito sulle rimesse finanziarie trasferite dalle Regioni alle aziende sanitarie, effettuati prima della data di entrata in vigore del d.l. n. 78 del 2010, non producono effetti sino al 31 dicembre 2012 e non vincolano gli enti del servizio sanitario regionale" - Compressione del diritto di difesa del creditore - Violazione del principio di parità delle parti e del principio della ragionevole durata del processo - Illegittimità costituzionale - Assorbimento degli ulteriori profili.
17.07.13 29 180 sentenza
03-09.07.13
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Previsione che "per l'anno 2012 l'entrata di euro 15.700.000,00, già finalizzata alla copertura dell'ammortamento del debito sanitario pregresso al 31 dicembre 2005, non cartolarizzato, è rifinalizzata al finanziamento dei mutui contratti dagli enti locali per la realizzazione di opere pubbliche a valere sulla UPB 1.82.227" - Elusione del vincolo di rispetto degli impegni finanziari assunti nel Piano di rientro approvato con specifico accordo con lo Stato - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica - Violazione della potestà sostitutiva statale - Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Distribuzione dei posti letto programmati (500) nelle strutture pubbliche e private della Provincia di Caserta, nelle more del completamento del Policlinico universitario - Attribuzione al Commissario ad acta del compito di emanare gli atti consequenziali - Interferenza nelle funzioni del Commissario ad acta, come definite nel mandato commissariale - Violazione della potestà sostitutiva statale - Contrasto con i principi fondamentali che prevedono la vincolatività del Piano di rientro dal disavanzo sanitario - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale.
Enti locali - Norme della Regione Campania - Incompatibilità della carica di presidente e assessore provinciale e della carica di sindaco e assessore comunale con la carica di consigliere regionale, stabilita dal testo unico sull'ordinamento degli enti locali - Esclusione di tali incompatibilità per i consiglieri regionali supplenti - Violazione dei principi di eguaglianza e ragionevolezza - Violazione dei principi fondamentali in materia di incompatibilità - Illegittimità costituzionale.
26.06.13 26 152 sentenza
17-21.06.13
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Servizio sanitario regionale - Nuova disciplina per la nomina dei direttori generali delle ASL e degli Istituti del servizio sanitario regionale, da adottarsi con disciplinare deliberato della Giunta regionale - Previsione che i direttori generali nominati in attesa dell'adozione del disciplinare decadono dopo sessanta giorni dalla pubblicazione dello stesso - Tipologia di figura dirigenziale che esercita funzioni di carattere gestionale e non è legata all'organo politico da un rapporto diretto - Violazione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione - Illegittimità costituzionale parziale - Assorbimento di ulteriori profili di censura.
26.06.13 26 141 sentenza
17-20.06.13
Farmaci - Norme della Regione Liguria - Disciplina delle modalità di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche - Previsione che le strutture di ricovero ospedaliero accreditato debbano intrattenere rapporti di convenzione con le farmacie ospedaliere o territoriali o fornite di laboratorio per preparazioni magistrali - Ricorso del Governo - Asserito contrasto con il decreto del Ministero della salute 3 dicembre 2008, che non prevederebbe tali convenzioni - Genericità delle doglianze e carente individuazione del parametro interposto - Manifesta inammissibilità della questione.
Farmaci - Norme della Regione Liguria - Disciplina delle modalità di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche - Omessa indicazione se con "preparazioni galeniche" si intenda riferirsi alle "formule magistrali" - Ricorso del Governo - Asserito contrasto con la normativa statale di settore - Asserita violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Insussistenza - Non fondatezza delle questioni.
Farmaci - Norme della Regione Liguria - Disciplina delle modalità di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche - Necessaria prescrizione da parte di medico specialista in anestesia e rianimazione, oncologia e neurologia, per l'erogazione di derivati della cannabis, sotto forma di specialità medicinali o di preparati galenici magistrali - Necessaria prescrizione da parte dei medici di medicina generale, previa indicazione terapeutica formulata dai medici specialisti in anestesia e rianimazione, oncologia e neurologia, per l'erogazione, a carico del Servizio sanitario Regionale, di farmaci cannabinoidi - Contrasto con principi fondamentali della normativa statale che qualificano e regolamentano la dispensazione dei farmaci, a garanzia della uniformità nel territorio nazionale - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
Farmaci - Norme della Regione Liguria - Disciplina delle modalità di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche - Possibilità di prescrizione estesa anche ai medici specialisti operanti nei Centri di cure palliative pubblici e convenzionati - Inscindibile connessione con le disposizioni già dichiarate incostituzionali - Illegittimità costituzionale in via consequenziale.
Farmaci - Norme della Regione Liguria - Disciplina delle modalità di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche - Prescrizione su ricettari di colore diverso, cui corrisponde una diversa attribuzione dell'onere - Ricorso del Governo - Asserito contrasto con la normativa statale secondo cui la prescrizione medica deve essere effettuata con ricetta da rinnovare volta per volta, nonchè con il decreto ministeriale che regola le modalità di compilazione del ricettario - Insussistenza - Non fondatezza delle questioni.
Farmaci - Norme della Regione Veneto - Disciplina delle modalità di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche - Previsione che la Giunta regionale è autorizzata ad avviare azioni sperimentali o specifici progetti pilota con il Centro per la ricerca per le colture industriali di Rovigo, con lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze o con altri soggetti autorizzati, secondo la normativa vigente, a produrre medicinali cannabinoidi - Ricorso del Governo - Ritenuto contrasto con i principi fondamentali desumibili dalla normativa statale sul regime autorizzatorio per la produzione di principi attivi stupefacenti a fini medici - Asserita violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Insussistenza - Non fondatezza della questione.
Farmaci - Norme della Regione Liguria - Disciplina delle modalità di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche - Produzione e lavorazione di cannabis medicinale coltivata in Italia - Prevista attivazione di una convenzione della Giunta regionale con lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze o con altro soggetto dotato delle medesime autorizzazioni alla produzione di principi attivi stupefacenti a fini medici - Contrasto con i principi fondamentali della normativa statale che disciplinano il procedimento di autorizzazione - Surrettizia introduzione di una autorizzazione ex lege - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
05.06.13 23 104 sentenza
22-29.05.13
Sanità pubblica - Norme della Regione Abruzzo - Corresponsione, in favore dei cittadini affetti da patologie oncologiche, di rimborsi con relativa assunzione di oneri aggiuntivi a carico del bilancio regionale - Attribuzione ai residenti della Regione Abruzzo di livelli di assistenza ulteriori rispetto a quelli stabiliti a livello nazionale e in contrasto con gli obiettivi di risanamento imposti dal Piano di rientro - Contrasto con il principio del contenimento della spesa pubblica sanitaria espressione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica - Interferenza con le funzioni e le attività del commissario ad acta, con lesione della potestà sostitutiva riconosciuta al Governo - Illegittimità costituzionale.
08.05.13 19 79 sentenza
24.04-03.05.13
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Registro tumori della popolazione della Regione Campania - Gestione - Affidamento ad unità operative, appositamente istituite e strutturate presso ciascun dipartimento di prevenzione delle ASL e della Regione - Interferenza con le funzioni e le attività del Commissario ad acta per l'attuazione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario, lesiva della potestà sostitutiva legittimamente esercitata dallo Stato - Inosservanza dei vincoli posti dal Piano di rientro in materia di organizzazione sanitaria, espressione di un principio fondamentale diretto al contenimento della spesa pubblica sanitaria - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Registro tumori della popolazione della Regione Campania - Nomina dei sette responsabili dei registri tumori provinciali e subprovinciali, del responsabile del registro tumori infantili e del funzionario del centro coordinamento - Mancata individuazione delle procedure e, per i candidati, omessa indicazione del requisito dell'appartenenza al servizio sanitario regionale - Interferenza con le funzioni e le attività del Commissario ad acta per l'attuazione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario, lesiva della potestà sostitutiva legittimamente esercitata dallo Stato - Inosservanza dei vincoli posti dal Piano di rientro in materia di organizzazione sanitaria, espressione di un principio fondamentale diretto al contenimento della spesa pubblica sanitaria - Illegittimità costituzionale - Assorbimento delle ulteriori censure.
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Registro tumori della popolazione della Regione Campania - Istituzione di nuovi uffici con dotazione di aggiuntive risorse strumentali, umane e finanziarie - Dichiarazione di illegittimità costituzionale - Disposizioni relative allo stanziamento finanziario, comportanti spese ulteriori rispetto a quelle già stanziate - Interferenza con le funzioni e le attività del Commissario ad acta per l'attuazione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario, lesiva della potestà sostitutiva legittimamente esercitata dallo Stato - Inosservanza dei vincoli posti dal Piano di rientro in materia di organizzazione sanitaria, espressione di un principio fondamentale diretto al contenimento della spesa pubblica sanitaria - Illegittimità costituzionale in via consequenziale.
03.04.13 14 51 sentenza
25-28.03.13
Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione siciliana - Promozione della ricerca sanitaria - Funzionamento dei programmi operativi - Previsione che l'assessore regionale alla salute possa utilizzare una quota a valere sull'1 per cento del Fondo Sanitario Regionale, non inferiore a un milione di euro e non superiore a tre milioni di euro - Utilizzo di risorse già interamente vincolate dal piano di rientro dal disavanzo regionale della sanità, concordato con lo Stato - Tecnica di copertura non conforme alle modalità indicate dalla legge di contabilità e finanza pubblica, espressive di un principio fondamentale del coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale - Estensione alla intera legge di spesa - Assorbimento di ulteriore questione.
27.12.12 51 292 sentenza
11-19.12.12
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Istituzioni sanitarie private autorizzate - "Accreditamento temporaneo" per le strutture che abbiano accettato il sistema di pagamento a prestazione, nonchè "accreditamento provvisorio" per le strutture nuove - Obbligo per le Regioni di procedere all'accreditamento definitivo o istituzionale - Ricorso del Governo - Eccepita inammissibilità per censura di normativa inserita nel quadro emergenziale mirante all'attuazione del Piano di rientro - Reiezione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Istituzioni sanitarie private autorizzate - "Accreditamento temporaneo" per le strutture che abbiano accettato il sistema di pagamento a prestazione, nonchè "accreditamento provvisorio" per le strutture nuove - Obbligo per le Regioni di procedere all'accreditamento definitivo o istituzionale - Ricorso del Governo - Eccepita inammissibilità per sospensione da parte del Commissario ad acta dei provvedimenti che hanno attuato le norme censurate - Reiezione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Istituzioni sanitarie private autorizzate - "Accreditamento temporaneo" per le strutture che abbiano accettato il sistema di pagamento a prestazione, nonchè "accreditamento provvisorio" per le strutture nuove - Obbligo per le Regioni di procedere all'accreditamento definitivo o istituzionale - Previsione di una procedura che pospone la verifica dei "requisiti ulteriori", rispetto a quelli minimi necessari per l'autorizzazione, al riconoscimento dell'accreditamento - Contrasto con la normativa statale, avente natura di principio fondamentale, secondo cui l'accreditamento istituzionale definitivo può essere concesso solo dopo la verifica del possesso dei requisiti ulteriori - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di ulteriore censura.
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Istituzioni sanitarie private autorizzate - "Accreditamento temporaneo" per le strutture che abbiano accettato il sistema di pagamento a prestazione, nonchè "accreditamento provvisorio" per le strutture nuove - Obbligo per le Regioni di procedere all'accreditamento definitivo o istituzionale - Possibilità di attivare automaticamente, negli ambiti territoriali delle comunità montane, l'accreditamento istituzionale per le strutture sanitarie e socio-sanitarie in possesso del solo titolo autorizzativo e dei requisiti previsti dai regolamenti regionali - Mancata verifica caso per caso degli ulteriori requisiti stabiliti dalla normativa statale, avente natura di principio fondamentale - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Istituzioni sanitarie private autorizzate - "Accreditamento temporaneo" per le strutture che abbiano accettato il sistema di pagamento a prestazione, nonchè "accreditamento provvisorio" per le strutture nuove - Obbligo per le Regioni di procedere all'accreditamento definitivo o istituzionale - Procedura che deroga al termine ultimo di conclusione del procedimento, fissato dalla legislazione nazionale, in riferimento a talune ipotesi che riguardano accordi di riconversione di prestazioni sanitarie eccedenti il fabbisogno sanitario regionale - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Campania - Istituzioni sanitarie private autorizzate - "Accreditamento temporaneo" per le strutture che abbiano accettato il sistema di pagamento a prestazione, nonchè "accreditamento provvisorio" per le strutture nuove - Obbligo per le Regioni di procedere all'accreditamento definitivo o istituzionale - Strutture di fisiokinesiterapia già provvisoriamente accreditate - Possibilità di presentare domanda di accreditamento istituzionale per l'area socio-sanitaria, diversa e più ampia rispetto a quella oggetto di autorizzazione - Sostanziale configurazione di una "autorizzazione implicita", in contrasto con la normativa statale di principio - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Illegittimità costituzionale.
19.12.12 50 277 sentenza
05-12.12.12
Responsabilità civile - Norme della Regione Piemonte - Ristrutturazione dell'Ordine Mauriziano - Scissione nell'Azienda Sanitaria Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino (ASOM) e nella Fondazione Ordine Mauriziano (FOM) - Debiti maturati dall'Ordine Mauriziano di Torino nel periodo compreso tra il 23 novembre 2004 ed il 31 gennaio 2005, nell'esercizio dell'attività ospedaliera - Espressa previsione che le obbligazioni siano a carico della Fondazione - Contrasto con l'art. 2, comma 3, del d.l. n. 277 del 2004, che limitava l'esposizione della Fondazione solo alle obbligazioni anteriori al 23 novembre 2004 - Vanificazione dell'affidamento riposto dai creditori dell'Ordine circa il fatto che l'ASOM, e non la Fondazione, avrebbe risposto dei debiti successivi al 23 novembre 2004 - Illegittimità costituzionale.
Responsabilità civile - Norme della Regione Piemonte - Ristrutturazione dell'Ordine Mauriziano - Scissione nell'Azienda Sanitaria Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino (ASOM) e nella Fondazione Ordine Mauriziano (FOM) - Debiti maturati dall'Ordine Mauriziano di Torino nel periodo compreso tra il 23 novembre 2004 ed il 31 gennaio 2005, nell'esercizio dell'attività ospedaliera - Prevista successione dell'ASOM nelle sole obbligazioni, sorte successivamente alla sua costituzione (1° febbraio 2005), relative all'esecuzione di contratti di durata - Prevista inefficacia nei confronti dell'ASOM dei titoli esecutivi di natura giudiziale già formatisi, relativi al periodo compreso tra il 23 novembre 2004 ed il 31 gennaio 2005 - Prevista successione della Fondazione nelle azioni esecutive - Contrasto con l'art. 2, comma 3, del d.l. n. 277 del 2004, che limitava l'esposizione della Fondazione alle sole obbligazioni anteriori al 23 novembre 2004 - Vanificazione dell'affidamento riposto dai creditori dell'Ordine circa il fatto che l'ASOM, e non la Fondazione, avrebbe risposto dei debiti successivi al 23 novembre 2004 - Vanificazione delle attività difensive svolte e lesione delle attribuzioni dell'autorità giudiziaria - Illegittimità costituzionale in parte qua.
05.12.12 48 263 sentenza
18-28.11.12
Proprietà - Norme della Regione Piemonte - Ristrutturazione dell'Ordine Mauriziano - Scissione nell'Azienda Sanitaria Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino (ASOM) e nella Fondazione Ordine Mauriziano (FOM) - Trasferimento alla ASOM dei beni mobili e immobili connessi all'esercizio della attività sanitaria dei due presidi ospedalieri dell'Umberto I di Torino e dell'IRCC di Candiolo - Lamentata costituzione della dotazione patrimoniale della ASOM in danno della FOM - Asserita violazione della garanzia costituzionale relativa all'unitarietà dell'Ordine, allo svolgimento delle sue originarie finalità ed alla tutela del patrimonio destinato alla realizzazione di queste - Asserita violazione delle garanzie a tutela della proprietà - Asserita irragionevolezza - Censura di norme inconferenti - Aberratio ictus - Inammissibilità della questione.
Proprietà - Ristrutturazione dell'Ordine Mauriziano - Scissione nell'Azienda Sanitaria Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino (ASOM) e nella Fondazione Ordine Mauriziano (FOM) - Trasferimento alla ASOM dei beni mobili e immobili connessi all'esercizio della attività sanitaria dei due presidi ospedalieri dell'Umberto I di Torino e dell'IRCC di Candiolo - Lamentata costituzione della dotazione patrimoniale della ASOM in danno della FOM - Asserita violazione della garanzia costituzionale relativa all'unitarietà dell'Ordine, allo svolgimento delle sue originarie finalità ed alla tutela del patrimonio destinato alla realizzazione di queste - Asserita violazione delle garanzie connesse alla procedura espropriativa - Asserita irragionevolezza - Insussistenza - Non fondatezza della questione.
28.11.12 47 260 sentenza
19-22.11.12
Sanità pubblica - Norme della Regione Abruzzo - Autorizzazioni e accreditamento di strutture socio-sanitarie private - Proroga fino al 31 dicembre 2012 del temporaneo accreditamento già concesso a particolari strutture sanitarie autorizzate, inserite in "Progetti obiettivo" già approvati - Ricorso del Governo - Asserita violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute, per contrasto con i principi generali sul passaggio dall'accreditamento provvisorio all'accreditamento istituzionale - Asserita interferenza con il mandato del 12 dicembre 2009 al Commissario per il risanamento del disavanzo sanitario - Asserita violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica, per inosservanza dei vincoli posti dall'Accordo per il Piano di rientro dal deficit sanitario del 6 marzo 2007 e dall' "Azione 4 del Programma operativo 2010" - Insussistenza - Non fondatezza delle questioni.
31.10.12 43 236 sentenza
22-26.10.12
Sanità Pubblica - Norme della Regione Puglia - Servizio sanitario regionale - Erogazione di prestazioni riabilitative domiciliari a favore di pazienti residenti in Puglia - Possibilità di stipulare accordi contrattuali tra le Aziende Sanitarie Locali (ASL) della Regione Puglia e strutture sanitarie private - Preferenza accordata alle strutture ubicate nel territorio regionale rispetto a quelle insistenti in altri ambiti territoriali regionali - Eccepita inammissibilità della questione per difetto di rilevanza e insufficienza della relativa motivazione - Reiezione.
Sanità Pubblica - Norme della Regione Puglia - Servizio sanitario regionale - Erogazione di prestazioni riabilitative domiciliari a favore di pazienti residenti in Puglia - Possibilità di stipulare accordi contrattuali tra le Aziende Sanitarie Locali (ASL) della Regione Puglia e strutture sanitarie private - Preferenza accordata alle strutture ubicate nel territorio regionale rispetto a quelle insistenti in altri ambiti territoriali regionali - Irragionevolezza - Restrizione della libertà di cura - Discriminazione in danno delle persone disabili destinatarie di terapie riabilitative domiciliari - Illegittimità costituzionale parziale - Assorbimento degli altri motivi di censura.
08.08.12 32 214 sentenza
18-30.07.12
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Fondazione per la Ricerca e la Cura dei Tumori "Tommaso Campanella" Centro Oncologico d'Eccellenza - Riconoscimento come ente di diritto pubblico - Ricorso del Governo - Ius superveniens non satisfattivo delle censure svolte con il ricorso ed esposto ai medesimi profili di illegittimità costituzionale - Trasferimento delle questioni.
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Fondazione per la Ricerca e la Cura dei Tumori "Tommaso Campanella" Centro Oncologico d'Eccellenza - Riconoscimento come ente di diritto pubblico - Disposizioni sulle fonti di finanziamento della Fondazione - Disposizioni sulle procedure di reclutamento del personale a seguito di pubblico concorso - Introduzione di nuove o maggiori spese non quantificate e prive di idonea copertura - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di ulteriori questioni.
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Fondazione per la Ricerca e la Cura dei Tumori "Tommaso Campanella" Centro Oncologico d'Eccellenza - Riconoscimento come ente di diritto pubblico - Dichiarazione di illegittimità costituzionale delle disposizioni finanziarie per violazione dell'obbligo di copertura - Estensione del vizio a tutte le disposizioni sostanziali generatrici della spesa - Illegittimità costituzionale in via consequenziale.
08.08.12 32 211 sentenza
18-30.07.12
Sanità pubblica - Norme della Regione Basilicata - Servizio sanitario regionale - Reclutamento del personale - Possibilità di effettuare assunzioni anche utilizzando le graduatorie valide di pubblici concorsi approvate da altre amministrazioni del S.S.R., previo accordo tra le amministrazioni interessate - Mancata previsione esplicita del previo ricorso obbligatorio alle procedure di mobilità - Ricorso del Governo - Asserito contrasto con la normativa statale di riferimento, costituente principio fondamentale in materia di ordinamento civile - Insussistenza - Erronea interpretazione della norma censurata - Non fondatezza della questione.
Regione (in genere) - Norme della Regione Basilicata - Enti pubblici regionali - Commissione dei lucani all'estero e Commissione Regionale all'immigrazione - Disposizioni in materia di indennità, compensi, rimborsi - Contrasto con gli obiettivi di contenimento e riduzione della spesa pubblica perseguiti dal legislatore statale con la normativa di settore, costituente principio fondamentale in materia di coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale.
Impiego pubblico - Norme della Regione Basilicata - Amministrazione regionale - Stabilizzazione senza concorso di lavoratori socialmente utili - Contrasto con le disposizioni statali di settore che vietano le stabilizzazioni e ogni forma di assunzione riservata - Violazione della potestà legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica - Violazione del principio del pubblico concorso - Violazione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione - Illegittimità costituzionale.
18.07.12 29 187 sentenza
04-16.07.12
Sanità pubblica - Modalità di compartecipazione al costo delle prestazioni sanitarie (cosiddetto ticket) - Ripristino anticipato della disciplina già introdotta dalla legge n. 296 del 2006 e transitoriamente abolita dalla legge n. 133 del 2008 - Ricorso delle Regioni Veneto e Friuli-Venezia Giulia - Eccepito difetto di interesse a ricorrere - Reiezione.
Sanità pubblica - Modalità di compartecipazione al costo delle prestazioni sanitarie (cosiddetto ticket) - Ripristino anticipato della disciplina già introdotta dalla legge n. 296 del 2006 e transitoriamente abolita dalla legge n. 133 del 2008 - Ricorso della Regione Veneto - Evocazione di parametri estranei al riparto di competenze - Motivazione generica in ordine alla ridondanza delle asserite violazioni su tale riparto - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Modalità di compartecipazione al costo delle prestazioni sanitarie (cosiddetto ticket) - Ripristino anticipato della disciplina già introdotta dalla legge n. 296 del 2006 e transitoriamente abolita dalla legge n. 133 del 2008 - Ricorso della Regione Veneto - Asserita introduzione di disciplina di dettaglio nelle materie di competenza concorrente della tutela della salute e del coordinamento della finanza pubblica - Asserita lesione dell'autonomia finanziaria della Regione - Asserita violazione del principio di leale collaborazione - Insussistenza - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Modalità di compartecipazione al costo delle prestazioni sanitarie (cosiddetto ticket) - Ripristino anticipato della disciplina già introdotta dalla legge n. 296 del 2006 e transitoriamente abolita dalla legge n. 133 del 2008 - Ricorso della Regione Friuli-Venezia Giulia -Asserita inapplicabilità della disciplina censurata alla Regione autonoma finanziariamente autosufficiente in materia sanitaria - Insussistenza - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Misure di compartecipazione sull'assistenza farmaceutica e sulle altre prestazioni erogate dal servizio sanitario nazionale - Prevista adozione, in caso di mancato raggiungimento di intesa tra lo Stato e le Regioni entro il 30 aprile 2012, "con regolamento da emanare ai sensi dell'articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, su proposta del Ministro della salute di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze" - Concorrenza di competenze statali e regionali - Incidenza sulle materie concorrenti del coordinamento della finanza pubblica e della tutela della salute, precluse alla potestà regolamentare dello Stato - Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Misure di compartecipazione sull'assistenza farmaceutica e sulle altre prestazioni erogate dal servizio sanitario nazionale - Prevista adozione, in caso di mancato raggiungimento di intesa tra lo Stato e le Regioni entro il 30 aprile 2012, "con regolamento da emanare ai sensi dell'articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, su proposta del Ministro della salute di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze" - Ricorso della Regione Friuli-Venezia Giulia - Asserita violazione della competenza legislativa regionale nelle materie concorrenti della tutela della salute e del coordinamento della finanza pubblica - Asserita lesione dell'autonomia finanziaria della Regione - Asserita violazione del principio di leale collaborazione - Insussistenza - Non fondatezza della questione.
30.05.12 22 131 sentenza
21-25.05.12
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Istituzione del Centro Regionale Sangue -Previsione di interventi in materia di organizzazione sanitaria non contemplati nel piano di rientro dal disavanzo sanitario - Asserito contrasto con i principi fondamentali della legislazione statale in materia di coordinamento della finanza pubblica - Ricorso del Governo - Ius superveniens che sospende l'efficacia della legge censurata "in attesa dell'attuazione del piano di rientro" - Modifica non satisfattiva delle pretese avanzate dal ricorrente - Insussistenza delle condizioni per dichiarare cessata la materia del contendere.
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Istituzione del Centro Regionale Sangue - Previsione di interventi in materia di organizzazione sanitaria non contemplati nel piano di rientro dal disavanzo sanitario - Carattere vincolante del piano di rientro, espressione di un principio fondamentale diretto al contenimento della spesa pubblica sanitaria - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Istituzione del Centro Regionale Sangue - Attribuzione alla Giunta regionale di competenze amministrative - Aggravamento del disavanzo sanitario e conseguente ostacolo all'attuazione del piano di rientro - Interferenza con l'esercizio delle funzioni del commissario ad acta, lesiva della potestà sostitutiva dello Stato - Illegittimità costituzionale. - Legge della Regione Calabria 18 luglio 2011, n. 24, artt. 1, comma 2, 4, comma 1, e 10, comma 2. - Costituzione, art. 120, secondo comma. Sanità pubblica - Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione Calabria - Istituzione del Centro Regionale Sangue - Quantificazione e copertura degli oneri di spesa per l'esercizio finanziario 2011 - Indicazione di una somma sicuramente insufficiente per coprire tutte le spese per il funzionamento del Centro, incluse quelle per il personale, nonchè mancata quantificazione e copertura degli oneri per gli anni successivi al 2001 - Carenza dei requisiti a garanzia della chiarezza e solidità del bilancio - Violazione dell'obbligo di copertura delle nuove spese - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Istituzione del Centro Regionale Sangue - Dichiarazione di illegittimità costituzionale di tutte le disposizioni impugnate - Inscindibile connessione esistente tra le norme impugnate e le altre disposizioni della stessa legge - Illegittimità costituzionale in via consequenziale.
23.05.12 21 129 sentenza
09-17.05.12
Sanità pubblica - Norme della Regione Umbria - Nomina dei direttori generali delle aziende ospedaliero-universitarie - Ricorso del Governo - Non corretta indicazione della normativa censurata - Imprecisione superabile attraverso il testo delle norme riportato con chiarezza nel ricorso - Ammissibilità dell'impugnazione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Umbria - Nomina dei direttori generali delle aziende sanitarie - Elenco regionale dei candidati idonei - Competenza riservata alla Giunta regionale - Applicazione della disciplina alle aziende ospedaliero-universitarie - Omesso coinvolgimento delle strutture universitarie, con riduzione della facoltà di scelta del Rettore alla rosa di candidati previamente individuati dalla sola Regione - Contrasto con il principio fondamentale della legislazione statale secondo cui il direttore generale delle aziende ospedaliero-universitarie è nominato dalla Regione, acquisita l'intesa con il rettore dell'università - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Lesione dell'autonomia universitaria - Violazione del principio di leale collaborazione tra Università e Regione - Illegittimità costituzionale in parte qua - Assorbimento di ulteriori censure.
Sanità pubblica - Norme della Regione Umbria - Valutazione dell'attività dei direttori generali delle aziende sanitarie, ai fini della conferma dell'incarico o della risoluzione del contratto - Competenza riservata alla Giunta regionale - Applicazione della disciplina alle aziende ospedaliero-universitarie - Omesso coinvolgimento delle strutture universitarie, con acquisizione per le aziende ospedaliere del solo parere della Conferenza permanente per la programmazione sanitaria e socio sanitaria regionale - Contrasto con il principio fondamentale della legislazione statale secondo cui i procedimenti di verifica dei risultati dell'attività dei direttori generali e le relative procedure di conferma e revoca sono disciplinati attraverso protocolli d'intesa tra regioni e università - Violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente della tutela della salute - Lesione dell'autonomia universitaria - Violazione del principio di leale collaborazione tra Università e Regione - Illegittimità costituzionale in parte qua - Assorbimento di ulteriori censure.
16.05.12 20 115 sentenza
07-10.05.12
Sanità pubblica - Norme della Regione Friuli Venezia Giulia - Interventi per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore - Ricorso del Governo - Parametri statutari inconferenti ed apoditticamente evocati - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Friuli Venezia Giulia - Interventi per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore - Predisposizione di campagne di informazione rivolte ai cittadini su base regionale, istituzione di strutture addette al coordinamento regionale per le cure palliative e la terapia del dolore, disciplina dei programmi di sviluppo in ambito regionale - Ricorso del Governo - Asserito contrasto con la normativa statale di riferimento, espressione di un principio di coordinamento della finanza pubblica - Insussistenza - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Bilancio e contabilità pubblica - Norme della Regione Friuli Venezia Giulia - Interventi per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore - Disposizioni finanziarie - Omessa quantificazione e copertura degli oneri finanziari, secondo le regole contabili - Violazione del principio finanziario secondo cui la riduzione di precedenti autorizzazioni deve essere sempre espressa e analiticamente quantificata, in quanto idonea a compensare esattamente gli oneri indotti dalla nuova previsione legislativa - Violazione dell'obbligo, ancor più indefettibile in presenza di oneri pluriennali, di analitiche quantificazioni delle diverse spese su partite di bilancio promiscue - Illegittimità costituzionale - Obbligo di contenimento degli oneri introdotti dalle norme impugnate, fino a nuova legittima copertura dell'eventuale eccedenza, entro i limiti di stanziamento delle pertinenti poste del bilancio dell'esercizio 2011 - Assorbimento delle ulteriori censure.
02.05.12 18 107 sentenza
16-26.04.12
Salute (tutela della) - Assistenza - Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie - Omessa inclusione, fra i destinatari della provvidenza, dei soggetti che abbiano subito lesioni e/o infermità, da cui siano derivati danni irreversibili all'integrità psico-fisica, per essersi sottoposti a vaccinazione, non obbligatoria ma raccomandata, contro morbillo, rosolia, parotite (MPR) - Violazione del principio solidaristico, del principio di eguaglianza in relazione ai soggetti danneggiati da vaccinazione obbligatoria, lesione del diritto alla salute - Illegittimità costituzionale, in parte qua.
26.04.12 17 91 sentenza
04-18.04.12
Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Posti letto delle Residenze sanitarie assistenziali (RSA) e delle Residenze sociosanitarie assistenziali (RSSA) - Determinazione secondo specifici parametri recepiti nel "Piano di rientro della Puglia e di riqualificazione del sistema sanitario regionale 2010-2011" di cui all'Accordo del 29 novembre 2011 - Prevista possibilità di attivare posti letto nell'ambito delle strutture stesse, a seguito della riconversione dei posti letto di ricovero per "acuti", in deroga ai parametri fissati - Contrasto con i principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica, diretti al contenimento della spesa pubblica, secondo cui gli interventi previsti dall'Accordo e nel relativo Piano sono vincolanti per la Regione - Illegittimità costituzionale.
Sanità Pubblica - Norme della Regione Puglia - Aziende sanitarie locali e IRCCS - Divieto per gli anni 2010-2012 di procedere alla copertura, mediante incarichi a tempo indeterminato e a tempo determinato, dei posti resisi vacanti dalla data di entrata in vigore della legge (c.d. blocco del turn-over) - Mancata inclusione, fra i destinatari del predetto vincolo di assunzione, delle aziende ospedaliero-universitarie - Lamentata alterazione del quadro finanziario di riferimento del Piano di rientro, sottoscritto dalla Regione Puglia il 29 novembre 2010, nel cui ambito erano stati computati anche i risparmi derivanti dal blocco del turn-over per le aziende ospedaliero-universitarie - Ricorso del Governo - Asserita violazione di principi fondamentali di coordinamento della finanza pubblica - Erronea interpretazione della norma impugnata - Non fondatezza della questione.
21.12.11 53 330 sentenza
12-16.12.11
Ricorso della Regione Toscana - Impugnazione di numerose disposizioni del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 122 del 2010 - Trattazione della questione riguardante l'art. 11, comma 6-bis del suddetto decreto-legge - Decisione sulle questioni concernenti le altre disposizioni impugnate riservata a separate pronunce.
Imposte e tasse - Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Farmacia - Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica - Revisione dei criteri di remunerazione della spesa farmaceutica - Affidamento ad un accordo tecnico tra i Ministeri della salute e dell'economia, l'AIFA e le associazioni di categoria, con previsione di criteri puntuali, di dettaglio ed autoapplicativi - Concorrenza di competenze statali e regionali - Mancata previsione di adeguati meccanismi concertativi con conseguente violazione del canone della leale collaborazione - Illegittimità costituzionale in parte qua.
07.12.11 51 325 sentenza
22.11-02.12.11
Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Disposizioni per l'attuazione dell'Accordo per l'approvazione del Piano di rientro economico della Regione - Ricognizione delle dotazioni organiche con previsione di un piano dettagliato di rientro della spesa del personale delle aziende ed enti pubblici del Servizio sanitario regionale - Previsione di un provvedimento della Giunta di indirizzo per la riorganizzazione della rete ospedaliera - Ricorso del Governo - Sopravvenuta modifica normativa delle disposizioni impugnate, medio tempore rimaste inattuate, in senso satisfattivo della pretesa avanzata col ricorso - Rinuncia al ricorso non regolarmente accettata dalla controparte (di per sè inidonea a determinare l'estinzione del processo) - Carenza, in presenza di detti elementi, di ulteriore interesse al ricorso - Cessazione della materia del contendere.
Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Esenzione dal pagamento della quota di compartecipazione alla spesa sanitaria (c. d. ticket) per visite ed esami specialistici - Ricorso del Governo - Sopravvenuta modifica normativa delle disposizioni impugnate medio tempore verosimilmente attuate - Rinuncia all'impugnativa in assenza di formale accettazione della controparte - Cessazione della materia del contendere - Esclusione.
...............
03.08.11 33 248 sentenza
20-27.07.11
Sanità pubblica - Possibilità per le Regioni di individuare prestazioni (nella specie: dialisi) o gruppi di prestazioni per i quali stabilire la preventiva autorizzazione, da parte dell'azienda sanitaria locale competente, alla fruizione presso le strutture o i professionisti accreditati - Asserito contrasto con il principio di legalità sostanziale - Esclusione - Non fondatezza della questione nei sensi di cui in motivazione.
Sanità pubblica - Possibilità per le Regioni di individuare prestazioni (nella specie: dialisi) o gruppi di prestazioni per i quali stabilire la preventiva autorizzazione, da parte dell'azienda sanitaria locale competente, alla fruizione presso le strutture o i professionisti accreditati - Asserita limitazione, su base regionale, dell'esercizio del diritto fondamentale ai livelli essenziali di assistenza - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Possibilità per le Regioni di individuare prestazioni (nella specie: dialisi) o gruppi di prestazioni per i quali stabilire la preventiva autorizzazione, da parte dell'azienda sanitaria locale competente, alla fruizione presso le strutture o i professionisti accreditati - Ritenuta limitazione, su base regionale, dell'esercizio del diritto alla salute, con compressione della libertà di scelta degli aventi diritto - Esclusione - Non fondatezza della questione.
23.02.11 9 52 sentenza
09-18.02.11
Giudizio di legittimità costituzionale in via principale. Sanità pubblica - Impiego pubblico - Norme della Regione Toscana - Riconoscimento della "Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la ricerca medica e di sanità pubblica" quale ente di diritto pubblico - Inquadramento del personale, già assunto dalla Fondazione, nei ruoli del servizio sanitario regionale a seguito della trasformazione dell'ente in soggetto di diritto pubblico, previo superamento di concorso riservato, in assenza di procedura selettiva pubblica - Violazione del principio del pubblico concorso quale regola generale per l'accesso all'impiego presso pubbliche amministrazioni - Illegittimità costituzionale.
19.01.11 3 8 sentenza
10-12.01.11
Sanità pubblica - Norme della Regione Emilia-Romagna - Modifica dell'art. 36 della legge regionale n. 20 del 2006 - Aggiornamento del Prontuario terapeutico regionale - Introduzione di farmaci anche al di fuori delle indicazioni registrate nell'autorizzazione all'immissione in commercio (AIC) - Ricorso del Governo - Lamentata violazione della competenza legislativa esclusiva statale in materia di livelli essenziali di assistenza e asserita disparità di trattamento - Formulazione apodittica della censura - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Emilia-Romagna - Modifica dell'art. 36 della legge regionale n. 20 del 2006 - Aggiornamento del Prontuario terapeutico regionale - Attribuzione alla Regione del potere di prevedere, ad opera della Commissione regionale del farmaco, l'introduzione di farmaci anche al di fuori delle indicazioni registrate nell'autorizzazione all'immissione in commercio (AIC), quando tale estensione consenta una significativa riduzione della spesa farmaceutica a carico del Servizio sanitario nazionale e tuteli la libertà di scelta terapeutica da parte dei professionisti del SSN - Violazione della legislazione statale espressione di principi fondamentali della materia "tutela della salute" - Illegittimità costituzionale.
14.07.10 28 245 sentenza
05-08.07.10
Tutela della salute - Iniziativa economica privata - Norme della Regione Abruzzo - Modifiche alla legge regionale n. 32 del 2007 - Esclusione dal regime dell'autorizzazione per gli studi medici e odontoiatrici che non intendano richiedere l'accreditamento istituzionale - Violazione di principio fondamentale dettato dalla normativa statale nella materia tutela della salute - Per assicurare l'idoneità e la sicurezza delle cure - Illegittimità costituzionale.
30.06.10 26 224 sentenza
21-24.06.10
Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttore amministrativo e direttore sanitario delle aziende unità sanitarie locali o ospedaliere - Cessazione automatica dall'incarico entro tre mesi dalla data di nomina del nuovo direttore generale, con possibilità di riconferma - Ricorso del Governo - Eccezione di inammissibilità della questione per inapplicabilità della norma censurata nel giudizio a quo - Reiezione.
Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttore amministrativo e direttore sanitario delle aziende unità sanitarie locali o ospedaliere - Cessazione automatica dall'incarico entro tre mesi dalla data di nomina del nuovo direttore generale, con possibilità di riconferma - Ricorso del Governo - Eccezioni di inammissibilità della questione per essere il giudizio a quo definibile senza necessità di accertare l'illegittimità costituzionale della norma censurata - Reiezione.
Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttore amministrativo e direttore sanitario delle aziende unità sanitarie locali od ospedaliere - Cessazione automatica dall'incarico entro tre mesi dalla data di nomina del nuovo direttore generale, con possibilità di riconferma - Ricorso del Governo - Eccezione di inammissibilità della questione per irrilevanza sullo specifico petitum risarcitorio del giudizio a quo - Reiezione.
Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttore amministrativo e direttore sanitario delle aziende unità sanitarie locali o ospedaliere - Cessazione automatica dall'incarico entro tre mesi dalla data di nomina del nuovo direttore generale, con possibilità di riconferma - Violazione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione - Illegittimità costituzionale.
05.05.10 18 149 sentenza
26-29.04.10
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Personale sanitario penitenziario «incaricato» ai sensi della legge n. 740 del 1970 - Inquadramento nei ruoli del Servizio sanitario regionale - Ricorso del Governo - Eccepita inammissibilità della questione per inidoneità di disposizione contenuta in provvedimento avente natura non normativa, ma emanato in attuazione di norma primaria, a fungere da principio fondamentale delle legislazione statale - Reiezione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Calabria - Personale sanitario penitenziario «incaricato» ai sensi della legge n. 740 del 1970 - Inquadramento nei ruoli del Servizio sanitario regionale - Contrasto con la normativa statale avente natura di principio fondamentale nella materia «coordinamento della finanza pubblica» - Illegittimità costituzionale.
Impiego pubblico - Norme della Regione Calabria - Medici a tempo indeterminato incaricati dell'emergenza sanitaria, medici titolari di continuità assistenziale e medici della medicina dei servizi - Inquadramento nei ruoli della dirigenza medica previo giudizio di sola idoneità - Ricorso del Governo - Eccepita cessazione della materia del contendere per sopravvenuta entrata in vigore della legge regionale n. 5 del 2009 - Reiezione.
Impiego pubblico - Norme della Regione Calabria - Medici a tempo indeterminato incaricati dell'emergenza sanitaria, medici titolari di continuità assistenziale e medici della medicina dei servizi - Inquadramento nei ruoli della dirigenza medica previo giudizio di sola idoneità - Violazione del principio del pubblico concorso - Illegittimità costituzionale - Assorbimento delle ulteriori censure.
17.04.10 17 141 sentenza
14-23.04.10
Sanità pubblica - Norme della Regione Lazio - Istituzione dei distretti socio-sanitari montani - Ricorso del Governo - Eccepita inammissibilità della questione per genericità delle censure - Reiezione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Lazio - Istituzione dei distretti socio-sanitari montani - Ricorso del Governo - Eccezione di inammissibilità della questione per difetto di interesse attuale all'impugnazione - Reiezione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Lazio - Istituzione dei distretti socio-sanitari montani - Violazione dell'obbligo di copertura finanziaria degli oneri derivanti dall'istituzione dei distretti nonchè del principio fondamentale della materia «coordinamento della finanza pubblica», desumibile dalla normativa statale - Illegittimità costituzionale - Assorbimento delle ulteriori censure - Illegittimità costituzionale in via consequenziale dell'intera legge.
17.02.10 7 44 sentenza
08-11.02.10
Sanità pubblica - Regione Puglia - Farmaci inibitori della pompa protonica - Modalità di prescrizione e regime di rimborsabilità - Preliminare delimitazione dell'oggetto del giudizio.
Giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale - Oggetto del giudizio - Censure proposte esclusivamente dalla parte privata nel giudizio a quo e non anche dal giudice rimettente - Inammissibilità. Sanità pubblica - Regione Puglia - Farmaci inibitori della pompa protonica - Modalità di prescrizione e regime di rimborsabilità - Ritenuta violazione dell'art. 117, terzo comma, Cost. - Censura priva di motivazione - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Regione Puglia - Farmaci inibitori della pompa protonica - Esercizio del potere regionale di riduzione della rimborsabilità dei farmaci mediante legge, anzichè con provvedimento amministrativo - Illegittimo esercizio del potere legislativo da parte della Regione nella materia dei livelli essenziali delle prestazioni, di competenza esclusiva dello Stato - Illegittimità costituzionale - Assorbimento delle questioni ulteriori.
17.02.10 7 40 sentenza
08-11.02.10
Ricorso della Regione Veneto - Impugnazione di numerose disposizioni del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 - Trattazione delle sole questioni riguardanti l'art. 79, commi 1-bis e 1-ter - Decisione sulle altre disposizioni impugnate riservata a separate pronunce.
Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Programmazione delle risorse per la spesa sanitaria - Accesso al finanziamento integrativo per gli anni 2010 e 2011 a carico dello Stato condizionato alla stipula di specifica intesa fra Stato e Regioni - Previsione di misure alternative in caso di mancato raggiungimento dell'intesa - Ricorso della Regione Veneto - Eccezione di inammissibilità per omesso riferimento alla disposizione impugnata nell'atto di costituzione della Regione - Reiezione.
Norme integrative per i giudizi davanti alla Corte costituzionale, art. 23. Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Programmazione delle risorse per la spesa sanitaria - Accesso al finanziamento integrativo per gli anni 2010 e 2011 a carico dello Stato condizionato alla stipula di specifica intesa fra Stato e Regioni entro il 31 ottobre 2008 - Previsione di misure alternative in caso di mancato raggiungimento dell'intesa - Ricorso della Regione Veneto - Ius superveniens - Proroga del termine al 15 ottobre 2009 - Trasferimento delle questioni sulle nuove norme nella parte in cui modificano quelle originarie - Condizioni - Sussistenza.
Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Programmazione delle risorse per la spesa sanitaria - Accesso al finanziamento integrativo per gli anni 2010 e 2011 a carico dello Stato con subordinazione alla stipula di specifica intesa fra Stato e Regioni entro il 31 ottobre 2008 - Previsione di misure alternative in caso di mancato raggiungimento dell'intesa - Ricorso della Regione Veneto - Ius superveniens - Mancato raggiungimento dell'intesa entro il 15 ottobre 2009 - Conseguente applicazione dell'art. 120 Cost., nonchè delle relative norme di attuazione e di applicazione - Trasferimento delle questioni sulle nuove norme nella parte in cui modificano quelle originarie - Esclusione.
Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Programmazione delle risorse per la spesa sanitaria - Accesso al finanziamento integrativo per gli anni 2010 e 2011 a carico dello Stato con subordinazione alla stipula di specifica intesa fra Stato e Regioni entro il 31 ottobre 2008 - Previsione di specifiche misure per il contenimento della dinamica dei costi - Ricorso della Regione Veneto - Ritenuta violazione degli artt. 32 e 97 Cost. - Censure estranee al riparto competenziale tra Stato e Regioni - Inammissibilità delle questioni.
Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Programmazione delle risorse per la spesa sanitaria - Accesso al finanziamento integrativo per gli anni 2010 e 2011 a carico dello Stato con subordinazione alla stipula di specifica intesa fra Stato e Regioni entro il 31 ottobre 2008 - Previsione di specifiche misure per il contenimento della dinamica dei costi - Ricorso della Regione Veneto - Ritenuta violazione dell'autonomia finanziaria e amministrativa con lesione della competenza legislativa regionale nelle materie «organizzazione amministrativa» nonchè, ad opera di prescrizioni dettagliate, «coordinamento della finanza pubblica» - Qualificazione della disposizione impugnata quale principio fondamentale nella materia «coordinamento della finanza pubblica» - Non fondatezza delle questioni.
Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Programmazione delle risorse per la spesa sanitaria - Accesso al finanziamento integrativo per gli anni 2010 e 2011 a carico dello Stato con subordinazione alla stipula di specifica intesa fra Stato e Regioni entro il 31 ottobre 2008 - Previsione di misure alternative in caso di mancato raggiungimento dell'intesa - Ricorso della Regione Veneto - Ius superveniens - Proroga del termine al 15 ottobre 2009 - Raggiungimento dell'intesa - Sopravvenuta insussistenza dell'interesse al ricorso - Cessazione della materia del contendere.
05.08.09 31 253 sentenza
23-30.07.09
Salute (tutela della) - Stupefacenti e sostanze psicotrope - Norme della Provincia autonoma di Trento - Uso di sostanze psicotrope su bambini ed adolescenti - Necessità del consenso informato reso per iscritto dai genitori - Affidamento all'Azienda provinciale per i servizi sanitari del compito di predisporre i moduli per il consenso e alla Provincia di individuare gli strumenti per favorire l'accesso a terapie alternative - Disciplina conformativa del consenso informato, avente natura di principio fondamentale in materia di tutela della salute - Esorbitanza dai limiti della competenza legislativa della Provincia autonoma in materia di igiene e sanità - Illegittimità costituzionale.
31.12.08 54 438 sentenza
15-23.12.08
Salute (tutela della) - Stupefacenti e sostanze psicotrope - Norme della Regione Piemonte - Uso di sostanze psicotrope su bambini ed adolescenti - Ricorso del Governo - Eccezione di inammissibilità per asserita mancanza di motivazione in ordine alla dedotta violazione dell'art. 2 Cost. - Sufficienza del richiamo di detto parametro in collegamento con l'art. 32 Cost. - Reiezione.
Salute (tutela della) - Stupefacenti e sostanze psicotrope - Norme della Regione Piemonte - Uso di sostanze psicotrope su bambini ed adolescenti - Ricorso del Governo - Eccezione di inammissibilità, per genericità, della censura relativa al comma 3 dell'art. 3 della legge denunciata - Sufficienza delle motivazioni contenute nel ricorso per l'individuazione delle censure ad esso riferite - Reiezione.
Salute (tutela della) - Stupefacenti e sostanze psicotrope - Norme della Regione Piemonte - Uso di sostanze psicotrope su bambini ed adolescenti - Necessità del consenso informato reso per iscritto dai genitori e tutori - Affidamento alla Giunta regionale dei compiti di predisporre i moduli per il consenso e di individuare strumenti e modalità per favorire l'accesso ad ulteriori terapie - Violazione dei diritti fondamentali della persona, del diritto alla salute, dei livelli essenziali delle prestazioni nonchè violazione di principi fondamentali in materia di «tutela della salute», rimessa alla competenza statale - Illegittimità costituzionale.
19.11.08 48 371 sentenza
05-14.11.08
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Disciplina dell'attività libero-professionale intramuraria - Ricorso della Provincia autonoma di Trento - Censure formulate in relazione alle norme dello statuto speciale della Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol (e delle relative disposizioni di attuazione) o, in alternativa, agli artt. 117 e 118 della Costituzione - Riconducibilità esclusivamente all'art. 117 della Costituzione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Disciplina dell'attività libero-professionale intramuraria - Prospettata riconducibilità, alternativamente, alla materia dell'ordinamento degli uffici regionali o provinciali, all'ambito dell'organizzazione sanitaria locale o alla determinazione dei livelli essenziali di assistenza - Esclusione - Prevalente incidenza sulla materia della tutela della salute, di competenza ripartita tra Stato e Regioni.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Disciplina dell'attività libero-professionale intramuraria - Ricorso della Regione Lombardia - Dedotta violazione dei principi di ragionevolezza e di buon andamento amministrativo - Questioni non attinenti al riparto delle competenze tra Stato e Regioni - Inammissibilità.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Disciplina dell'attività libero-professionale intramuraria - Ricorso della Regione Lombardia - Dedotta violazione del principio di leale collaborazione - Inapplicabilità di esso all'attività legislativa - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Disciplina dell'attività libero-professionale intramuraria - Iniziative volte ad assicurare gli interventi di ristrutturazione edilizia per garantire l'esercizio dell'attività libero-professionale - Ricorso della Regione Lombardia - Denunciata lesione dell'autonomia regionale nella materia concorrente della tutela della salute (ovvero nella materia residuale dell'organizzazione sanitaria) - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Obbligo delle Regioni e delle Province autonome di garantirne il corretto esercizio da parte delle strutture sanitarie, secondo criteri generali - Dedotta lesione delle competenze della Provincia autonoma di Trento - Esclusione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Acquisizione di spazi ambulatoriali esterni, aziendali e pluridisciplinari tramite l'acquisto, la locazione, e la stipula di convenzioni - Previsto parere «vincolante» del Collegio di direzione o di una commissione paritetica a livello aziendale - Carattere dettagliato ed autoapplicativo di tale prescrizione - Eccessiva compressione della potestà di Regioni e Province autonome in ordine alle modalità di organizzazione dell'esercizio della libera professione intramuraria - Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Stipula di convenzioni per l'acquisizione di spazi ambulatoriali esterni, aziendali e pluridisciplinari - Fissazione del termine (di diciotto mesi dal 31 luglio 2007) per l'autorizzazione da parte delle Regioni e Province autonome - Previsione di dettaglio lesiva della potestà legislativa ad esse spettante - Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Obbligo per le aziende sanitarie e ospedaliere di predisporre un piano aziendale concernente i volumi di attività istituzionale e di attività libero-professionale intramuraria, e relative modalità di pubblicazione e informazione - Ricorso della Regione Lombardia - Denunciata lesione dell'autonomia regionale nella materia concorrente della tutela della salute (ovvero nella materia residuale dell'organizzazione sanitaria) - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Piano aziendale concernente i volumi di attività istituzionale e di attività libero-professionale intramuraria - Modalità di pubblicazione e informazione - Ricorso della Provincia autonoma di Trento - Denunciata limitazione, attraverso norme di dettaglio, della potestà di autonoma disciplina del servizio pubblico da parte della Provincia in relazione alla materia della tutela della salute - Esclusione - Non fondatezza della questione
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Piano aziendale concernente i volumi di attività istituzionale e di attività libero-professionale intramuraria - Procedura di approvazione - Limitazione, attraverso norme di dettaglio, della potestà legislativa di Regioni e Province autonome - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Disciplina dell'attività libero-professionale intramuraria - Obbligo delle Regioni e Province autonome di assicurarne il rispetto mediante l'esercizio di poteri sostitutivi e la destituzione per grave inadempienza dei direttori generali delle aziende, policlinici ed istituti - Denunciata lesione dell'autonomia regionale e provinciale - Esclusione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Disciplina dell'attività libero-professionale intramuraria - Obbligo delle Regioni e Province autonome di assicurarne il rispetto mediante l'esercizio di poteri sostitutivi e la destituzione per grave inadempienza dei direttori generali delle aziende, policlinici ed istituti - Prevista preclusione, per le Regioni o Province inadempienti, dell'accesso ai finanziamenti statali integrativi dei livelli essenziali di assistenza - Disposizione di dettaglio direttamente incidente sulla organizzazione sanitaria regionale - Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Disciplina dell'attività libero-professionale intramuraria - Obbligo delle Regioni e Province autonome di assicurarne il rispetto - Previsto esercizio di poteri sostitutivi da parte del Governo in caso di inadempimento - Previsione non riconducibile ai casi di sostituzione espressamente contemplati dalla norma costituzionale - Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Attribuzione del compito di dirimere le relative vertenze al Collegio di direzione o alla Commissione paritetica di sanitari - Incidenza sull'autonomia delle scelte organizzative delle Regioni e Province autonome ed eccessiva genericità - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Relazione periodica delle Regioni e Province autonome al ministro della salute sulla piena attuazione del regime dell'attività libero-professionale intramuraria - Ricorso della Regione Lombardia - Denunciata lesione dell'autonomia regionale nella materia concorrente della tutela della salute (ovvero nella materia residuale dell'organizzazione sanitaria) - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Uso di spazi e attrezzature dedicati all'attività istituzionale anche per l'attività libero-professionale intramuraria (per l'attività clinica e diagnostica ambulatoriale) - Ricorso della Regione Lombardia - Denunciata lesione dell'autonomia regionale nella materia concorrente della tutela della salute (ovvero nella materia residuale dell'organizzazione sanitaria) - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero-professionale intramuraria - Istituzione di un Osservatorio nazionale - Ricorso della Regione Lombardia - Denunciata lesione dell'autonomia regionale nella materia concorrente della tutela della salute (ovvero nella materia residuale dell'organizzazione sanitaria) - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero professionale intramuraria - Specifica regolamentazione per l'effettuazione delle prestazioni veterinarie - Ricorso della Regione Lombardia - Denunciata lesione dell'autonomia regionale nella materia concorrente della tutela della salute (ovvero nella materia residuale dell'organizzazione sanitaria) - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Attività libero professionale intramuraria - Non onerosità della costituzione e funzionamento delle commissioni paritetiche e del Collegio di direzione - Ricorso della Regione Lombardia - Denunciata lesione dell'autonomia regionale nella materia concorrente della tutela della salute (ovvero nella materia residuale dell'organizzazione sanitaria) - Esclusione - Non fondatezza della questione.
12.11.08 47 361 sentenza
03-07.11.08

Sanità pubblica - Legge della Regione Calabria - Accreditamento degli istituti privati operanti nei settori della specialistica ambulatoriale e della diagnostica strumentale e di laboratorio - Sospensione a tempo indeterminato del rilascio di nuovi accreditamenti con salvezza delle fattispecie beneficiate da sanatoria regionale - Preliminare delimitazione del thema decidendum - Irrilevanza della sopravvenuta entrata in vigore della legge regionale n. 24 del 2008.
Sanità pubblica - Legge della Regione Calabria - Accreditamento degli istituti privati operanti nei settori della specialistica ambulatoriale e della diagnostica strumentale e di laboratorio - Sospensione a tempo indeterminato del rilascio di nuovi accreditamenti con salvezza delle fattispecie beneficiate da sanatoria regionale - Ingiustificata e irragionevole disparità di trattamento degli istituti non ancora accreditati rispetto a quelli beneficiati dalla sanatoria regionale - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di ulteriori profili di censura.

16.07.08 30 271 sentenza
07-11.07.08

Sanità pubblica - Contenimento della spesa farmaceutica - Riduzione della rimborsabilità dei «farmaci con un ruolo non essenziale» (ivi compresi i farmaci di classe A terapeuticamente equivalenti ad altri più economici) - Potere esercitabile dalle Regioni (solo) mediante provvedimenti amministrativi, secondo le modalità e per i fini indicati dal legislatore statale - Compatibilità con il principio di uguaglianza e con il diritto alla salute.
Sanità pubblica - Contenimento della spesa farmaceutica - Legge della Regione Liguria - Limitazione del costo dei farmaci inibitori della pompa protonica - Addebito a carico del servizio sanitario regionale del solo costo del farmaco generico incluso in tale categoria terapeutica - Esercizio del potere regionale di riduzione della rimborsabilità dei farmaci mediante legge-provvedimento, anzichè con provvedimento amministrativo - Violazione delle forme dell'atto e delle modalità procedurali determinate dal legislatore statale nella materia dei livelli essenziali di assistenza di sua esclusiva competenza - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di ulteriori censure.

18.06.08 26 203 sentenza
09-13.06.08
Ricorso della Regione Veneto - Impugnazione di numerose disposizioni della legge 27 dicembre 2006, n. 296, art. 1 - Trattazione della sola questione relativa al comma 796, lettera p), dell'art. 1 - Rinvio a separate pronunce sulle altre questioni.
Ricorso della Regione Veneto - Impugnazione di numerose disposizioni del decreto-legge 20 marzo 2007, n. 23 - Trattazione della sola questione relativa all'art. 1-bis - Rinvio a separate pronunce sulle altre questioni.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2007 - Servizio sanitario nazionale - Partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie da parte degli assistiti - Pagamento di una quota fissa di 10 euro sulla ricetta per le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale - Ricorso della Regione Veneto - Lamentata interferenza con norma di dettaglio nella materia di competenza concorrente «tutela della salute» e asserita lesione dell'autonomia finanziaria regionale - Esclusione - Adeguato bilanciamento dell'esigenza del contenimento della spesa sanitaria e della necessità di garantire il diritto alla salute a tutti i cittadini - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie da parte degli assistiti - Fissazione di un termine finale per il ticket (già previsto nella legge finanziaria 2007) e correlata introduzione, su iniziativa regionale, di misure alternative di partecipazione - Ricorso della Regione Veneto - Lamentata interferenza con norma di dettaglio nella materia di competenza concorrente «tutela della salute» ovvero, in subordine, in quella del «coordinamento della finanza pubblica» - Asserita lesione dell'autonomia finanziaria regionale e del principio di leale collaborazione, nonchè ritenuta irragionevolezza del prescritto termine finale - Esclusione - Adeguato bilanciamento dell'esigenza del contenimento della spesa sanitaria e della necessità di garantire il diritto alla salute a tutti i cittadini - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie da parte degli assistiti - Abolizione del ticket (già previsto nella legge finanziaria 2007) per il solo periodo compreso tra l'entrata in vigore della legge di conversione del decreto-legge n. 23 del 2007 e il 31 dicembre 2007 - Ricorso della Regione Veneto - Lamentata interferenza con norma di dettaglio nella materia di competenza concorrente «tutela della salute» ovvero, in subordine, in quella del «coordinamento della finanza pubblica» - Asserita lesione dell'autonomia finanziaria regionale, nonchè del principio di leale collaborazione - Esclusione - Adeguato bilanciamento dell'esigenza del contenimento della spesa sanitaria e della necessità di garantire il diritto alla salute a tutti i cittadini - Non fondatezza della questione.
16.04.08 17 93 sentenza
02-11.04.08
Professioni - Norme della Regione Piemonte - Discipline bionaturali per il benessere - Individuazione - Previsione di un percorso formativo per il riconoscimento della qualifica di operatore nelle discipline bionaturali del benessere - Istituzione di un elenco regionale di tali discipline, con affidamento alla Giunta regionale del compito di fissare i requisiti per l'iscrizione - Istituzione di apposito Comitato regionale - Ricorso del Governo - Violazione del principio che riserva allo Stato l'individuazione delle figure professionali, con relativi profili, ordinamenti didattici e titoli abilitanti, e l'istituzione di nuovi e diversi albi, ordini o registri - Lesione della potestà legislativa statale nella materia concorrente delle professioni - Illegittimità costituzionale - Estensione della dichiarazione di illegittimità costituzionale alle restanti disposizioni regionali per l'inscindibile connessione con le norme censurate.
28.11.07 46 387 sentenza
19-23.11.07
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Ricorso della Regione Piemonte - Omessa puntualizzazione dei motivi di illegittimità delle singole norme impugnate Genericità delle censure - Inammissibilità delle questioni.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Ricorso della Regione Toscana - Mancata motivazione delle censure - Inammissibilità delle questioni.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Ricorso delle Regioni Toscana ed Umbria - Evocazione di parametro costituzionale la cui violazione non ridonda in lesione delle competenze regionali - Inammissibilità delle questioni.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Ricorsi delle Regioni Toscana, Lazio, Emilia-Romagna, Liguria, Piemonte ed Umbria - Asserita violazione del principio di leale collaborazione - Non invocabilità di tale principio, quale requisito di legittimità costituzionale, a proposito dell'esercizio della funzione legislativa - Non fondatezza delle questioni.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti recidivi - Libertà di scelta da parte dell'utente tra strutture pubbliche e private operanti nel campo della prevenzione, cura e riabilitazione delle tossicodipendenze - Qualificazione come livello essenziale delle prestazioni ai sensi dell'articolo 117, secondo comma, lettera m), della Costituzione - Previsione nella modificata rubrica dell'art. 116 del d.P.R. n. 309 del 1990 - Ricorso della Regione Toscana - Inappropriato inquadramento della libertà di scelta tra i livelli essenziali delle prestazioni - Conseguente esorbitanza dai principi fondamentali riservati alla legislazione statale nella materia di concorrente "tutela della salute" - Illegittimità costituzionale parziale - Assorbimento delle ulteriori questioni sollevate.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti recidivi - Libertà di scelta da parte dell'utente tra strutture pubbliche e private operanti nel campo della prevenzione, cura e riabilitazione delle tossicodipendenze - Qualificazione come livello essenziale delle prestazioni ai sensi dell'articolo 117, secondo comma, lettera m), della Costituzione - Previsione nel modificato comma 1 dell'art. 116 del d.P.R. n. 309 del 1990 - Ricorso della Regione Toscana - Inappropriato inquadramento della libertà di scelta tra i livelli essenziali delle prestazioni - Conseguente esorbitanza dai principi fondamentali riservati alla legislazione statale nella materia di concorrente "tutela della salute" - Illegittimità costituzionale parziale - Assorbimento delle ulteriori questioni sollevate.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti recidivi - Libertà di scelta da parte dell'utente tra strutture pubbliche e private operanti nel campo della prevenzione, cura e riabilitazione delle tossicodipendenze - Qualificazione come livello essenziale delle prestazioni ai sensi dell'articolo 117, secondo comma, lettera m), della Costituzione - Previsione nel modificato comma 2 dell'art. 116 del d.P.R. n. 309 del 1990 - Ricorso della Regione Toscana - Inappropriato inquadramento della libertà di scelta tra i livelli essenziali delle prestazioni - Conseguente esorbitanza dai principi fondamentali riservati alla legislazione statale nella materia di concorrente "tutela della salute" - Illegittimità costituzionale parziale - Assorbimento delle ulteriori questioni sollevate.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Abilitazione delle Regioni e Province autonome a ricevere erogazioni liberali (ex art. 100, comma 2, lettera a), del d.P.R. n. 917 del 1986) subordinata all'obbligo di ripartire le somme percepite tra gli enti ausiliari di cui all'art. 115 del d.P.R. n. 309 del 1990 - Ricorso della Regione Umbria - Previsione di preciso vincolo di destinazione - Lesione dell'autonomia finanziaria regionale - Illegittimità costituzionale parziale - Assorbimento delle ulteriori questioni sollevate.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Abilitazione delle Regioni e Province autonome a ricevere erogazioni liberali - Individuazione delle "assemblee" di Regioni e Province autonome quali organi competenti al riparto delle somme percepite - Ricorsi delle Regioni Emilia-Romagna e Piemonte - Indebita individuazione dell'organo regionale a fissare i criteri di ripartizione dei fondi - Violazione dell'organizzazione interna della Regione rientrante nella cornice generale dei principi statutari, entro la competenza residuale delle stesse - Illegittimità costituzionale parziale - Assorbimento delle ulteriori questioni sollevate.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Libertà di scelta, da parte dell'utente, tra strutture pubbliche e private operanti nel campo della prevenzione, cura e riabilitazione delle tossicodipendenze - Ricorsi delle Regioni Toscana, Lazio, Emilia-Romagna, Liguria, Piemonte ed Umbria - Asserita violazione della competenza concorrente regionale in materia di "tutela della salute" e residuale in materia di assistenza sociale - Esclusione - Norme riconducibili a principio fondamentale in materia di "tutela della salute" - Non fondatezza delle questioni.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Libertà di scelta, da parte dell'utente, tra strutture pubbliche e private operanti nel campo della prevenzione, cura e riabilitazione delle tossicodipendenze - Ricorsi delle Regioni Toscana, Lazio, Emilia-Romagna, Liguria, Piemonte ed Umbria - Asserita violazione della competenza residuale attinente all'organizzazione amministrativa e finanziaria delle Regioni - Esclusione - Impugnativa di norme costituenti mere conseguenze di fatto della fissazione di principio fondamentale in materia di "tutela della salute" - Non fondatezza delle questioni.
Stupefacenti e sostanze psicotrope - Disposizioni per favorire il recupero dei tossicodipendenti - Ricorso della Regione Umbria - Prospettazione di questioni di legittimità costituzionale in via consequenziale in ipotesi di accoglimento delle disposizioni oggetto di censura - Esclusione, in ragione della infondatezza delle questioni relative alle norme censurate - Non fondatezza delle questioni.
04.07.07 26 240 sentenza
18-26.06.07
Giudizio di legittimità costituzionale in via principale - Ricorsi delle Regioni e delle Province autonome avverso norme della legge finanziaria 2006 - Riunione dei giudizi ai fini della trattazione congiunta della questione concernente il comma 276 dell'art. 1 - Riserva di separate pronunce sulle altre. Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Sanzioni amministrative per la mancata o incompleta trasmissione dei dati delle ricette mediche - Attribuzione alla Guardia di Finanza dell'accertamento delle relative violazioni - Formulazione inequivocamente riferita a tutte le Regioni - Conseguente operatività anche per le Regioni a statuto speciale e per le Province autonome - Ininfluenza della generica clausola di applicabilità compatibilmente con le norme degli statuti speciali. Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Sanzioni amministrative per la mancata o incompleta trasmissione dei dati delle ricette mediche - Attribuzione alla Guardia di Finanza dell'accertamento delle relative violazioni - Ricorso della Provincia autonoma di Trento - Denunciata lesione della potestà legislativa provinciale concorrente in materia di "igiene e sanità" e delle funzioni amministrative provinciali - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Sanzioni amministrative per la mancata o incompleta trasmissione dei dati delle ricette mediche - Attribuzione alla Guardia di Finanza dell'accertamento delle violazioni - Ricorso della Regione Friuli-Venezia Giulia - Denunciata lesione della potestà legislativa regionale concorrente in materia di "igiene e sanita" e delle funzioni amministrative regionali - Esclusione - Non fondatezza della questione.
20.06.07 24 190 sentenza
05-14.06.07
Previdenza ed assistenza - Sanitari iscritti agli ordini professionali italiani - Contributo obbligatorio per il mantenimento degli orfani dei sanitari italiani - Determinazione rimessa al consiglio di amministrazione della Fondazione Opera Nazionale Assistenza Orfani Sanitari Italiani, con regolamenti soggetti ad approvazione dei ministeri vigilanti - Denunciata violazione della riserva di legge in materia di prestazioni patrimoniali imposte - Eccezione di inammissibilità per difetto di rilevanza - Reiezione. Previdenza ed assistenza - Sanitari iscritti agli ordini professionali italiani - Contributo obbligatorio per il mantenimento degli orfani dei sanitari italiani - Determinazione rimessa al consiglio di amministrazione della Fondazione Opera Nazionale Assistenza Orfani Sanitari Italiani, con regolamenti soggetti ad approvazione dei ministeri vigilanti - Mancata individuazione dei criteri per la quantificazione e la distribuzione del contributo - Violazione della riserva di legge in materia di prestazioni patrimoniali imposte - Illegittimità costituzionale in parte qua - Assorbimento dell'ulteriore profilo di censura.
13.06.07 23 178 sentenza
23.05-07.06.07
Sanità pubblica - Regione Veneto - Istituzione dell'Istituto oncologico veneto - Consiglio di indirizzo e verifica (C.I.V.) - Nomina del presidente da parte del Presidente della Giunta regionale - Collegio sindacale - Nomina da parte del direttore generale tra i tre componenti designati dal Consiglio regionale - Ricorso del Governo - Successiva rinuncia parziale al ricorso accettata dalla controparte - Estinzione, in parte qua, del giudizio.
Sanità pubblica - Regione Veneto - Istituzione dell'Istituto oncologico veneto - Consiglio di indirizzo e verifica (C.I.V.) - Nomina dei componenti da parte del Consiglio regionale - Ricorso del Governo - Denunciata violazione dell'Atto d'intesa che prevede un diverso criterio di nomina dei componenti del C.I.V. nonchè del principio di leale collaborazione - Intervenuta dichiarazione di illegittimità costituzionale della norma statale dettante le modalità di composizione del C.I.V., poi recepite nell'Atto di intesa assunto a parametro - Conseguente illegittimità della previsione contenuta in tale Atto - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Regione Veneto - Istituzione dell'Istituto oncologico veneto - Incarico di direttore scientifico di detto Istituto - Divieto di rinnovo per più di una volta consecutiva - Ricorso del Governo - Violazione del principio fondamentale della materia "ricerca scientifica", di attribuzione al Ministero della salute del potere di nomina del direttore scientifico degli IRCCS senza limiti al rinnovo di tali incarichi - Illegittimità costituzionale in parte qua.
Sanità pubblica - Regione Veneto - Istituzione dell'Istituto oncologico veneto - Commissario straordinario incaricato dell'amministrazione dell'Istituto - Incarico sino alla data di insediamento degli organi ordinari di amministrazione - Nomina da parte della Giunta regionale - Ricorso del Governo - Denunciata violazione dei principi fondamentali in materia di Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) non trasformati in fondazioni, nonchè del principio di leale collaborazione - Evocazione di principio non riferibile agli Istituti non trasformati in fondazione - Non fondatezza della questione.
16.05.07 19 162 sentenza
18.04-08.05.07

Ricorsi delle Regioni e delle Province autonome avverso norme della legge finanziaria 2006 - Riunione dei giudizi ai fini della trattazione congiunta di questioni analoghe - Riserva di separate pronunce sulle altre. - Legge 23 dicembre 2005, n. 266, art. 1, commi 282, 283, 284 e 409. Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Divieto di sospensione delle prenotazioni delle prestazioni sanitarie costituenti livelli essenziali di assistenza - Formulazione inequivocamente riferita a tutte le Regioni - Conseguente operatività anche per le Regioni a statuto speciale e per le Province autonome - Ininfluenza della generica clausola di applicabilità delle norme della legge finanziaria compatibilmente con quelle degli statuti speciali. - Legge 23 dicembre 2005, n. 266, art. 1, commi 282 e 610. Sanità pubblica - Competenze statutarie delle Province autonome in materia sanitaria - Riconduzione nella più estesa competenza legislativa concorrente riguardante la "tutela della salute" - Conseguente assoggettamento delle stesse Province autonome all'esercizio della competenza esclusiva spettante allo Stato in ordine alla determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Prenotazioni delle prestazioni sanitarie costituenti livelli essenziali di assistenza - Divieto di sospensione salvo motivi tecnici - Ricorsi delle Province autonome di Trento e di Bolzano - Denunciata violazione di competenze provinciali previste dallo Statuto speciale e dalle norme di attuazione - Riconducibilità del censurato divieto, in base al criterio della "previdenza", alla competenza legislativa dello Stato relativa alla determinazione dei livelli essenziali di assistenza sanitaria - Operatività di tale competenza esclusiva anche rispetto alle Province autonome - Diversità della fattispecie in esame rispetto ad altre già scrutinate - Non fondatezza della questione
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Prenotazioni delle prestazioni sanitarie costituenti livelli essenziali di assistenza - Disciplina dei casi di sospensione per motivi tecnici - Obbligo delle Regioni e delle Province autonome di sentire le associazioni a difesa dei consumatori e degli utenti, operanti sul territorio e presenti nell'elenco previsto dall'art. 137 del codice del consumo - Disposizione procedurale di dettaglio non giustificata dalla competenza esclusiva dello Stato relativa alla determinazione dei livelli essenziali di assistenza sanitaria - Violazione del criterio di leale cooperazione in fattispecie connotata da concorso di competenze legislative Illegittimità costituzionale parziale.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Sospensione per motivi tecnici delle prenotazioni delle prestazioni sanitarie - Obbligo delle Regioni e delle Province autonome di informare con cadenza semestrale il Ministero della salute - Ricorso della Provincia autonoma di Bolzano - Denunciata violazione di competenze statutarie provinciali - Esclusione, trattandosi di meccanismo di leale collaborazione fra Stato e Regioni - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Compiti della "Commissione nazionale sull'appropriatezza delle prescrizioni" - Promozione di iniziative formative e di informazione per il personale medico e per i soggetti utenti del Servizio nazionale, predisposizione di linee-guida in ordine all'appropriatezza delle prestazioni e di forme di controllo dell'appropriatezza delle prescrizioni, promozione di analoghi organismi a livello regionale e aziendale - Ricorso della Provincia autonoma di Bolzano - Denunciata violazione di competenze statutarie e provinciali - Esclusione, atteso il carattere meramente propulsivo e propositivo della disposizione impugnata - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Sanzioni amministrative per violazione del divieto di sospensione delle prenotazioni delle prestazioni sanitarie - Fissazione dei criteri determinativi da parte della "Commissione nazionale sull'appropriatezza delle prescrizioni" ed obbligo delle Regioni e delle Province autonome di conformarsi ad essi nell'applicazione delle sanzioni - Ricorsi delle Province autonome di Trento e di Bolzano, della Regione Emilia-Romagna e della Regione Friuli-Venezia Giulia - Denunciata violazione di competenze riservate alle medesime dalla Costituzione e dagli Statuti speciali - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Composizione e modalità di nomina della "Commissione nazionale sull'appropriatezza delle prescrizioni" - Ricorsi delle Province autonome di Trento e di Bolzano, della Regione Emilia-Romagna e della Regione Friuli-Venezia Giulia - Denunciata mancata previsione della previa intesa con la Conferenza permanente Stato-Regioni, violazione di competenze regionali e provinciali nonchè del principio di leale collaborazione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Disciplina relativa ai dispositivi medici (istituzione di un repertorio nazionale generale, adempimenti a carico delle Aziende sanitarie e delle Regioni, obbligo delle aziende produttrici di versare al bilancio dello Stato un contributo rapportato alle spese di promozione) - Impugnazione da parte della Provincia autonoma di Bolzano - Ius superveniens sostanzialmente modificativo della disciplina censurata, ma non satisfattivo delle doglianze della ricorrente - Impossibilità di trasferimento della questione sulla normativa sopravvenuta e dichiarazione di cessazione della materia del contendere - Necessità di scrutinio della disciplina nel testo originario.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Istituzione di un repertorio nazionale generale dei dispositivi medici con obbligo per il Servizio sanitario nazionale di acquistare, utilizzare e dispensare solo quelli iscritti nel repertorio - Ricorso della Provincia autonoma di Bolzano - Denunciata lesione, con norme di dettaglio, della competenza statutaria provinciale in materia di "igiene e sanità, ivi compresa l'assistenza sanitaria e ospedaliera" - Esclusione (rivestendo la disposizione censurata prevalente natura di principio di coordinamento della finanza pubblica e sussistendo idonei meccanismi di leale collaborazione istituzionale) - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Adempimenti a carico delle Aziende sanitarie ed obblighi informativi delle Regioni connessi all'istituzione del repertorio nazionale generale dei dispositivi medici - Ricorso della Provincia autonoma di Bolzano - Denunciata lesione, con norme di dettaglio, della competenza statutaria provinciale in materia di ordinamento degli uffici provinciali - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Obbligo delle aziende produttrici di dispositivi medici di dichiarare la spesa annualmente sostenuta per la promozione di tali prodotti e di versare un contributo pari al cinque per cento al bilancio dello Stato - Ricorso della Provincia autonoma di Bolzano - Denunciata mancata previsione della compartecipazione provinciale al gettito del contributo - Attinenza della disposizione censurata alla fase del prelievo e non a quella della successiva utilizzazione - Insussistenza di un interesse giuridicamente rilevante della ricorrente ad ottenerne la caducazione - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Tariffa a carico dei produttori e distributori di farmaci per l'inserimento delle informazioni nella banca dati necessaria all'istituzione e gestione del repertorio dei dispositivi medici - Ricorso della Provincia autonoma di Bolzano - Denunciato contrasto con le competenze provinciali in materia di igiene e sanità, nonchè con l'attribuzione statutaria alle Province di quote delle entrate tributarie statali - Natura non tributaria della tariffa - Non fondatezza della questione.

28.03.07 13 104 sentenza
19-23.03.07
Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttori generali delle ASL - Previsione della decadenza automatica entro il novantesimo giorno successivo alla prima seduta del Consiglio regionale (spoil system) - Eccepita inammissibilità delle questioni per difetto di giurisdizione del giudice amministrativo rimettente - Reiezione.
Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttori generali delle ASL - Previsione della decadenza automatica entro il novantesimo giorno successivo alla prima seduta del Consiglio regionale (spoil system) - Eccepita inammissibilità delle questioni per non essere le ASL enti dipendenti della Regione, destinatari delle norme censurate - Reiezione.
Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttori generali delle ASL - Previsione della decadenza automatica entro il novantesimo giorno successivo alla prima seduta del Consiglio regionale (spoil system) - Dedotta violazione degli artt. 98 e 117, primo comma, Cost. - Motivi di censura proposti dalle parti private - Inammissibilità.
Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttori generali delle ASL - Previsione della decadenza automatica entro il novantesimo giorno successivo alla prima seduta del Consiglio regionale (spoil system) - Violazione dei principi di imparzialità e buon andamento della pubblica amministrazione - Applicazione del principio del giusto procedimento - Necessità - Illegittimità costituzionale in parte qua - Assorbimento di ulteriori censure.
Giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale - Questione sollevata dal Consiglio di Stato in sede di appello cautelare - Rinuncia al ricorso intervenuta nel giudizio avanti al TAR - Influenza sul giudizio di legittimità costituzionale - Esclusione. - Norme integrative per i giudizi davanti alla Corte costituzionale, art. 22. Impiego pubblico - Norme della Regione Lazio - Direttore Generale dell'Agenzia per la Protezione Ambientale del Lazio (A.R.P.A.) - Previsione della decadenza automatica entro il novantesimo giorno dall'insediamento dei nuovi organi di riferimento (spoil system) - Dedotta incidenza sui principi di imparzialità e buon andamento della pubblica amministrazione e violazione della sfera di competenza statale in materia di ordinamento civile - Questione proposta in termini congiuntivi e alternativi, senza vincolo di subordinazione - Inammissibilità.
Giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale - Rinuncia al ricorso intervenuta nel giudizio principale - Influenza sul giudizio di legittimità costituzionale - Esclusione. - Norme integrative per i giudizi davanti alla Corte costituzionale, art. 22. Ambiente - Regione Lazio - Soppressione dell'organo di amministrazione (direttore generale e due vice direttori) dell'ARPA - Previsione della nomina da parte del Presidente della Regione di un commissario straordinario e di due subcommissari con compiti di coadiuvazione nell'esercizio delle funzioni dell'organo soppresso Prevista cessazione dei predetti incarichi, se in corso al momento dell'insediamento del commissario straordinario, entro novanta giorni dall'insediamento stesso, salvo conferma (spoil system) - Dedotta violazione dei principi di ragionevolezza e di buon andamento della pubblica amministrazione - Insussistenza Non fondatezza della questione.
Impiego pubblico - Regione Siciliana - Incarichi dirigenziali di seconda e terza fascia già conferiti per contratto - Possibilità di revoca entro novanta giorni dall'insediamento del dirigente generale nella struttura cui è preposto (spoil system) - Violazione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione - Illegittimità costituzionale in parte qua.
28.03.07 13 98 sentenza
07-21.03.07
Ricorsi regionali - Trattazione separata, per ragioni di omogeneità di materia, di alcune questioni - Riserva di decisione sulle restanti. Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Finanziamento integrativo statale per il ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per gli anni 2002, 2003, 2004 - Condizioni per l'accesso delle Regioni - Ricorso della Regione Friuli-Venezia Giulia - Evocazione, quali parametri, delle norme statutarie e motivazione con riferimento al riparto costituzionale delle competenze - Riferibilità delle censure agli artt. 117, 118 e 119 Cost. in virtù della clausola di maggior favore prevista dalla legge costituzionale n. 3 del 2001.
Impugnazioni regionali - Mancata indicazione dei parametri costituzionali nelle delibere delle Giunte regionali - Ammissibilità dei ricorsi salvo che abbiano ad oggetto un'intera legge di contenuto eterogeneo. Impugnazioni regionali - Censure introdotte ex novo nelle memorie depositate in prossimità dell'udienza - Inammissibilità. Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Finanziamento integrativo statale per il ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per gli anni 2002, 2003, 2004 - Condizioni per l'accesso delle Regioni - Ricorsi regionali - Sopravvenute intese tra Stato e Regioni aventi causa nelle disposizioni impugnate - Richiesta di dichiarazione di cessazione della materia del contendere - Reiezione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Finanziamento integrativo statale per il ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per gli anni 2002, 2003, 2004 - Condizioni per l'accesso delle Regioni Subordinazione alla copertura da parte delle Regioni del residuo disavanzo posto a loro carico - Ricorso della Regione Veneto - Questione priva di motivazione - Inammissibilità.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Finanziamento integrativo statale per il ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per gli anni 2002, 2003, 2004 - Condizioni per l'accesso delle Regioni Necessità di intese tra Stato e Regioni sul Piano sanitario 2006-2008 e sulle misure di contenimento dei tempi di attesa delle prestazioni sanitarie - Ricorsi regionali - Denunciata violazione dell'autonomia legislativa, finanziaria e amministrativa delle Regioni - Esclusione - Non fondatezza delle questioni.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Finanziamento integrativo statale per il ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per gli anni 2002, 2003, 2004 - Condizioni per l'accesso delle Regioni Necessità della stipula di un accordo tra Stato e Regioni con deficit particolarmente grave per l'adeguamento al piano sanitario 2006-2008 e il perseguimento dell'equilibrio economico nel rispetto dei livelli essenziali di assistenza - Ricorsi regionali - Denunciata violazione dell'autonomia legislativa, finanziaria e amministrativa delle Regioni - Esclusione - Non fondatezza delle questioni.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Finanziamento integrativo statale per il ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per gli anni 2002, 2003, 2004 - Condizioni per l'accesso delle Regioni Subordinazione del finanziamento all'adozione di misure future - Ricorsi regionali - Denunciata irragionevolezza e lesione del principio di buon andamento del servizio sanitario - Censure non ridondanti in lesione delle competenze regionali - Inammissibilità della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Finanziamento integrativo statale per il ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per gli anni 2002, 2003, 2004 - Condizioni per l'accesso delle Regioni - Ritenuta preclusione di ogni rivendicazione futura su eventuali disavanzi derivanti da sottostima del fondo sanitario nazionale - Ricorsi regionali - Denunciata violazione dell'autonomia legislativa e finanziaria delle Regioni - Esclusione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2006 - Finanziamento integrativo statale per il ripiano dei disavanzi del Servizio sanitario nazionale per gli anni 2002, 2003, 2004 - Condizioni per l'accesso delle Regioni - Intervenuta legiferazione statale non preceduta da verifica ed accordo in sede di Conferenza Stato-Regioni - Ricorsi regionali - Denunciata violazione dei principi di buon andamento e leale collaborazione - Esclusione - Non fondatezza della questione.
21.03.07 12 80 sentenza
05-16.03.07
Sanità pubblica - Organizzazione sanitaria - Emanazione di atti ministeriali per verificare il fenomeno delle liste di attesa - Conflitto di attribuzione proposto dalla Provincia autonoma di Bolzano - Violazione della sfera di competenza provinciale in tema di ordinamento degli Enti sanitari ed ospedalieri e di controllo sugli atti e sugli organi delle U.S.L. - Non spettanza allo Stato, e per esso al Ministro della salute, del potere di disporre in materia, con efficacia nei confronti della Provincia di Bolzano - Annullamento degli atti impugnati.
28.02.07 9 50 sentenza
07-23.02.07

Sanità pubblica - Provincia di Bolzano - Personale di ruolo delle Aziende sanitarie locali della Provincia di Bolzano - Disciplina dell'attività libero-professionale extramuraria - Eccepita inammissibilità della questione per difetto di incidentalità - Reiezione.
Sanità pubblica - Provincia di Bolzano - Personale di ruolo delle Aziende sanitarie locali della Provincia di Bolzano - Disciplina dell'attività libero-professionale extramuraria - Eccepita inammissibilità della questione per asserita carenza di interesse al ricorso delle parti del giudizio a quo - Reiezione.
Sanità pubblica - Provincia di Bolzano - Personale di ruolo delle Aziende sanitarie locali della Provincia di Bolzano - Disciplina dell'attività libero-professionale extramuraria - Eccepita inammissibilità della questione per carente descrizione della fattispecie - Reiezione.
Oggetto del giudizio incidentale - Norme della Provincia di Bolzano non "adeguate" ai nuovi principi posti dalla legislazione statale (art. 2 del d.lgs. n. 266 del 1992) - Sottoponibilità a giudizio incidentale in ipotesi di mancata impugnazione in via principale da parte dello Stato - Insussistenza di preclusioni al riguardo.
Sanità pubblica - Provincia di Bolzano - Personale di ruolo delle Aziende sanitarie locali della Provincia di Bolzano - Disciplina dell'attività libero-professionale extramuraria - Asserita implicita "negazione" del diritto al trattamento economico aggiuntivo per i dirigenti con rapporto esclusivo - Asserita illegittima "omissione" di ogni regolamentazione dell'attività libero-professionale con rapporto esclusivo - Omesso tentativo di interpretazione conforme a Costituzione - Inammissibilità delle questioni.
Sanità pubblica - Provincia di Bolzano - Personale di ruolo delle Aziende sanitarie locali della Provincia di Bolzano - Delimitazione del thema decidendum - Divieto di esercizio di attività libero-professionale extramuraria - Riconducibilità dell'oggetto della censura all'ambito materiale "tutela della salute".
Sanità pubblica - Provincia di Bolzano - Personale di ruolo delle Aziende sanitarie locali della Provincia di Bolzano - Divieto di esercizio di attività libero-professionale extramuraria - Incompatibilità della disciplina censurata con il diritto di opzione - Conseguente contrasto con il principio fondamentale stabilito dalla legislazione statale nella materia "tutela della salute" - Illegittimità costituzionale in parte qua.

27.12.06 51 424 sentenza
06-19.12.06
Professioni - Professioni sanitarie - Norme della Regione Campania - Definizione della figura professionale di musicoterapista e istituzione del relativo «registro professionale regionale» - Ricorso del Governo - Violazione dei principi fondamentali delle leggi statali in materia di competenza concorrente delle «professioni» - Illegittimità costituzionale - Illegittimità costituzionale, in via consequenziale, di ulteriori norme inscindibilmente connesse con quelle dichiarate illegittime.
27.12.06 51 422 sentenza
06-19.12.06

Sanità pubblica - Norme della Regione Lazio - Disciplina transitoria degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS), di diritto pubblico non trasformati in fondazioni - Disposizioni che prevedono la incompatibilità dell'incarico di direttore scientifico con l'incarico di direzione di struttura ed il numero e le modalità di individuazione dei componenti del comitato tecnico-scientifico - Ricorso del Governo - Successiva rinuncia accettata dalla controparte, limitatamente a tali previsioni - Estinzione del giudizio.
Sanità pubblica - Norme della Regione Lazio - Disciplina transitoria degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS), di diritto pubblico non trasformati in fondazioni - Direttore sanitario e direttore amministrativo - Cessazione dall'incarico al compimento del settantesimo anno di età (e non del sessantacinquesimo, come previsto dalla legislazione statale) - Ricorso del Governo - Indebita incidenza sull'organizzazione e la gestione di servizi sanitari - Violazione di un principio fondamentale di legge statale in materia di «tutela della salute» - Illegittimità costituzionale.
Sanità pubblica - Norme della Regione Lazio - Disciplina transitoria degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS), di diritto pubblico non trasformati in fondazioni - Attribuzione alla Giunta regionale del controllo sulle attività di ricerca - Ricorso del Governo - Ingiustificata interferenza sull'attività di vigilanza affidata dalla normativa statale al Ministero della salute - Illegittimità costituzionale.

02.11.06 ed. straord. 342 sentenza
23-27.10.06

Sanità pubblica - Epatite cronica conseguente a trasfusione - Indennizzo - Termine prescrizionale triennale - Denunciata ingiustificata diversa disciplina rispetto al termine prescrizionale decennale previsto per l'indennizzo per l'HIV conseguente a trasfusione - Lamentata incidenza sul principio di tutela del diritto alla salute - Esclusione - Esercizio non irragionevole della discrezionalità del legislatore - Non fondatezza della questione

18.10.06 42 328 sentenza
9-13.10.06

Formazione professionale - Organizzazione sanitaria - Decreto del Ministro della salute concernente i requisiti richiesti alle società scientifiche e alle associazioni tecnico scientifiche delle professioni sanitarie per poter svolgere attività formativa nell'ambito del programma di «Educazione continua in medicina» (ECM) ed attività di collaborazione nei confronti dei diversi organi ed organismi che operano nei vari settori di attività sanitarie - Conflitto di attribuzione sollevato dalla Provincia autonoma di Trento - Eccezioni di inammissibilità del conflitto in quanto volto ad impugnare una norma primaria attributiva della competenza in contestazione allo Stato ed a censurare il modo di esercizio della funzione statale - Denuncia del decreto in quanto adottato in carenza di potere - Deduzione della lesività della disciplina regolamentare adottata con il decreto - Reiezione delle eccezioni.
Formazione professionale - Organizzazione sanitaria - Decreto del Ministro della salute concernente i requisiti richiesti alle società scientifiche e alle associazioni tecnico scientifiche delle professioni sanitarie per poter svolgere attività formativa nell'ambito del programma di «Educazione continua in medicina» (ECM) ed attività di collaborazione nei confronti dei diversi organi ed organismi che operano nei vari settori di attività sanitarie - Conflitto di attribuzione sollevato dalla Provincia autonoma di Trento - Inidoneità della norma richiamata (art. 16-ter del d.lgs n. 502 del 1992) a costituire base legislativa del potere esercitato con il decreto impugnato - Applicazione degli artt. 117 e 118 Cost.; ex art. 10 legge costituzionale n. 3 del 2001 - Incidenza di atto regolamentare su materie di competenza legislativa, residuale o concorrente, della provincia autonoma - Insussistenza dell'esigenza di esercizio unitario della funzione e inosservanza del principio di leale cooperazione - Non spettanza allo Stato della potestà in contestazione - Annullamento dell'atto impugnato.

10.05.06 19 181 sentenza
20.04-05.05.06

Sanità pubblica - Norme della Regione Toscana - Servizio sanitario regionale - Incarichi di direzione delle strutture organizzative - Regime di esclusività del rapporto di lavoro per tutta la durata dell'incarico - Ricorso del Governo - Denunciato contrasto con norma statale «di principio», lesione del principio di eguaglianza, dei diritti della persona, della promozione della ricerca scientifica, dell'autonomia universitaria - Sopravvenuta abrogazione della norma impugnata - Cessazione della materia del contendere.
Sanità pubblica - Incarichi di direzione delle strutture sanitarie - Possibilità di conferimento a dirigenti sanitari che abbiano scelto il regime della non esclusività del rapporto di lavoro - Ricorso della Regione Toscana - Denunciata violazione della competenza legislativa della Regione, mancato coinvolgimento della Conferenza Stato-Regioni, lesione del principio di leale cooperazione - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Toscana - Incarichi di direzione delle strutture sanitarie - Requisito necessario del rapporto di lavoro esclusivo - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale esclusiva nella materia dell'ordinamento civile, o della competenza legislativa statale concorrente nella materia della tutela della salute per violazione di norma di principio, irragionevolezza e disparità di trattamento - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Umbria - Incarichi di direzione delle strutture sanitarie - Requisito necessario del rapporto di lavoro esclusivo - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale esclusiva nella materia dell'ordinamento civile, o della competenza legislativa statale concorrente nella materia della tutela della salute per violazione di norma di principio, irragionevolezza e disparità di trattamento - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Emilia-Romagna - Incarichi di direzione delle strutture sanitarie - Requisito del rapporto di lavoro esclusivo quale criterio preferenziale - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale concorrente nella materia della tutela della salute per violazione di norma di principio - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Emilia-Romagna - Costituzione di nuove aziende ospedaliere - Criterio di previa valutazione di complessità dei casi trattati - Ricorso del Governo - Denunciata violazione di norma statale di principio nella materia della tutela della salute - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Emilia-Romagna - Incarico di direzione di struttura complessa - Determinazione del direttore generale sulla base di una rosa di tre candidati - Ricorso del Governo - Denunciata violazione di norma statale di principio nella materia della tutela della salute - Non fondatezza della questione.
Sanità pubblica - Norme della Regione Toscana - Organi dell'agenzia regionale di sanità (ARS) - Prorogatio fino all'entrata in vigore della legge di revisione dell'ARS - Ricorso del Governo - Contrasto con i principi statali in tema di proroga degli organi amministrativi, lesione dei principi di legalità, buon andamento e imparzialità dell'organizzazione amministrativa - Illegittimità costituzionale.

12.04.06 15 138 sentenza
03-07.03.06

Sanità pubblica - Norme della Regione Umbria - Riorganizzazione dell'ordinamento sanitario regionale - Decadenza degli organi in carica - Soppressione di unità sanitaria locale - Risoluzione di diritto del rapporto di lavoro in corso del direttore generale - Denunciata invasione della sfera di attribuzione dello Stato in materia di ordinamento civile, norma priva dei caratteri della generalità e astrattezza determinante ingiustificata disparità di trattamento - Questione sollevata in modo ipotetico e difetto di motivazione in ordine alla individuazione della norma oggetto - Inammissibilità.

05.04.06 14 134 sentenza
23.03.06

Pluralità di questioni - Separazione e trattazione di una questione - Riserva di decisione sulle restanti questioni. Sanità pubblica - Determinazione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici, di processo e possibilmente di esito, e quantitativi, di cui ai livelli essenziali di assistenza sanitaria (cd. LEA) - Individuazione delle tipologie di assistenza e dei servizi relativi alle aree di offerta individuate dal vigente Piano sanitario nazionale - Adozione con regolamento del Ministro della salute, sentita la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano - Ricorsi della Regione Friuli-Venezia Giulia e della Provincia autonoma di Trento - Ingiustificata riduzione delle modalità di coinvolgimento delle Regioni, con lesione del principio di leale collaborazione - Necessità di previa intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano - Illegittimità costituzionale in parte qua.
Sanità pubblica - Determinazione degli standard qualitativi e quantitativi dei livelli essenziali di assistenza sanitaria - Adozione con regolamento del Ministro della salute - Ricorsi della Regione Friuli-Venezia Giulia e della Provincia autonoma di Trento - Denunciata violazione del principio di legalità sostanziale - Non fondatezza della questione.

29.03.06 13 119 sentenza
20-24.03.06

Sanità pubblica - Fonti del diritto - Norme della Regione Campania - Procedure per l'accreditamento istituzionale dei soggetti che erogano assistenza specialistica di emodialisi e di riabilitazione ambulatoriale - Emanazione atti di natura regolamentare - Attribuzione alla competenza della Giunta - Contrasto con lo statuto regionale che riserva al Consiglio il potere regolamentare - Illegittimità costituzionale in parte qua

22.02.06 8 63 sentenza
06-16.02.06

Salute (tutela della) - Divieto di fumo nei locali chiusi aperti al pubblico - Disciplina statale del procedimento di accertamento delle infrazioni - Ricorso della Regione Toscana - Denunciata lesione della potestà legislativa concorrente della Regione in relazione a normativa di attuazione dei principi fissati dalle leggi statali, nonchè interferenza con l'ordinamento e l'organizzazione amministrativa regionale rientranti nella potestà legislativa residuale delle Regioni - Non fondatezza della questione.

15.02.06 7 40 sentenza
25.01-08.02.06

Regione Liguria - Professioni - Disciplina delle professioni sanitarie non convenzionali - Individuazione delle figure professionali, con i relativi profili ed ordinamenti didattici, e istituzione di nuovi albi - Ricorso del Governo - Violazione del principio fondamentale della legislazione statale che riserva allo Stato tali determinazioni - Illegittimità costituzionale.
Regione Liguria - Professioni - Disciplina delle professioni sanitarie non convenzionali - Dichiarazione di illegittimità costituzionale - Norme inscindibilmente connesse con quelle censurate - Necessità di estendere la declaratoria - Illegittimità costituzionale in via consequenziale.

04.01.06 1 467 sentenza
14-28.12.05
Eccezione di inammissibilità - Individuazione del parametro - Denunciata contraddittorietà e perplessità - Reiezione. Regione Campania - Sanità pubblica - Servizio sanitario nazionale - Erogazione di prodotti dietetici - Sostituti del latte materno per i nati da madri sieropositive per HIV - Mancata previsione - Ricorso del Governo - Denunciato contrasto con i principi fondamentali posti dalla legislazione statale ed in particolare con i livelli essenziali di assistenza - Non fondatezza della questione, nei sensi di cui in motivazione.
Regione Campania - Sanità pubblica - Ristorazione differenziata nella Pubblica Amministrazione - Fornitura di pasti differenziati ai soggetti aventi problemi connessi all'alimentazione - Obbligo gravante su tutte le amministrazioni pubbliche e non solo su quelle regionali - Ricorso del Governo - Denunciata lesione della competenza statale e violazione del principio di leale collaborazione - Non fondatezza della questione.
28.12.05 52 461 sentenza
14-23.12.05
Sanità pubblica - Epatite cronica HCV conseguente a trasfusione - Indennizzo - Spettanza al coniuge contagiato dal soggetto emotrasfuso - Esclusione del convivente more uxorio - Illogicità e contradditorietà rispetto alla finalità di tutela dei soggetti abitualmente conviventi - Incidenza su diritto fondamentale della persona - Successione nel tempo di discipline diversificate - Omessa motivazione in ordine ai criteri di individuazione della norma applicabile - Difetto di motivazione sulla rilevanza - Inammissibilità della questione.
30.11.05 48 424 sentenza
16-25.11.05
Regione Piemonte - Discipline bio-naturali - Regolamentazione - Ricorso del Governo - Violazione dei principi fondamentali dello Stato nella materia di competenza concorrente delle professioni sanitarie non convenzionali - Illegittimità costituzionale. - Legge Regione Piemonte 31 maggio 2004, n. 13, artt. 1, 2, 3, 4, 5, 6 e 7. - Costituzione, art. 117, terzo comma. Regione Piemonte - Discipline bio-naturali - Regolamentazione - Ricorso del Governo - Dichiarazione di illegittimità costituzionale delle disposizioni specificamente impugnate - Inscindibile connessione delle stesse con l'intera legge regionale - Illegittimità costituzionale in via consequenziale.
18.05.05 20 190 sentenza
05-10.05.05
Regione Marche - Sanità pubblica - Strutture sanitarie private titolari di accordi contrattuali con il Servizio sanitario regionale - Personale - Inserimento nei ruoli regionali mediante procedura riservata e rideterminazione del fabbisogno di organico - Ricorso del Governo - Irragionevolezza, lesione del principio del concorso per l'accesso ai pubblici uffici, violazione del principio di buon andamento dell'amministrazione - Illegittimità costituzionale - Inapplicabilità dei restanti articoli della stessa legge.
23.03.05 12 111 sentenza
07-18.03.05

Regione Puglia - Bilancio e contabilità pubblica - Spesa sanitaria - Erogazioni eccedenti il programma preventivo concordato - Prevista remunerazione con le regressioni tariffarie fissate dalla Giunta regionale - Ritenuta diversità dei sistemi di remunerazione per le strutture pubbliche e private - Denunciata irragionevolezza, disparità di trattamento in danno delle strutture accreditate, e violazione del principio fondamentale di equiordinazione delle strutture pubbliche e private - Interpretazione ictu oculi erronea, coinvolgimento di norme che non formano oggetto di rimessione - Inammissibilità della questione.
Regione Puglia - Bilancio e contabilità pubblica - Spesa sanitaria - Erogazioni eccedenti il programma preventivo concordato - Prevista remunerazione con le regressioni tariffarie fissate dalla Giunta regionale - Determinazione per l'anno 2003 del «tetto montante» - Riferimento ai volumi di prestazioni sanitarie erogate nell'anno 1998 - Denunciata irragionevolezza, con danno per le strutture private - Non fondatezza della questione.

16.03.05 11 95 sentenza
24.02-10.03.05

Regione Veneto - Alimenti e bevande - Farmacia - Addetti alla produzione e vendita - Libretto di idoneità sanitaria - Soppressione dell'obbligo - Ricorso del Governo - Denunciata violazione di un principio fondamentale stabilito dalla legislazione statale a tutela della salute, lesione della competenza legislativa statale esclusiva in tema di «ordine pubblico e sicurezza» - Non fondatezza della questione.
Regione Basilicata - Alimenti e bevande - Farmacia - Addetti alla produzione e vendita - Libretto di idoneità sanitaria - Soppressione dell'obbligo - Ricorso del Governo - Denunciata violazione di un principio fondamentale stabilito dalla legislazione statale a tutela della salute, lesione della competenza legislativa statale esclusiva in tema di «ordine pubblico e sicurezza» - Non fondatezza della questione.

22.12.04 49 380 sentenza
01-14.12.04
Impiego pubblico - Servizio sanitario nazionale - Personale medico - Procedure concorsuali di accesso - Titolo di specializzazione - Valutazione - Identico punteggio attribuito per il lavoro dipendente - Ricorso della Regione Marche - Lesione della competenza legislativa esclusiva delle Regioni nella materia dell'ordinamento e dell'organizzazione amministrativa delle Regioni e degli enti pubblici regionali - Illegittimità costituzionale in parte qua.
04.08.04 30 273 sentenza
13-27.07.04
Sanità pubblica - Cure dei soggetti portatori di handicap in centri all'estero di elevata specializzazione - Concorso a carico delle Regioni e Province autonome, alle spese di soggiorno dell'assistito e dei loro eventuali accompagnatori - Criteri dettati con atto di indirizzo e coordinamento del Presidente del Consiglio dei ministri - Ricorso della Provincia autonoma di Trento - Asserita lesione delle prerogative statutarie riguardanti gli atti di indirizzo e coordinamento - Lamentato contrasto con il parere reso dalla Provincia - Inosservanza dell'obbligo dell'emanazione dell'atto con decreto del Presidente della Repubblica - Applicabilità, nella specie, della clausola di salvaguardia, contenuta nell'atto impugnato, che vincola la Provincia di Trento solo al raggiungimento dell'obiettivo stabilito - Conseguente mancanza di lesività della disposizione censurata - Inammissibilità del ricorso.
17.12.03 50 353 sentenza
27.11-12.12.03
Regione Piemonte - Professioni sanitarie - Pratiche terapeutiche e discipline non convenzionali - Regolamentazione - Ricorso governativo in via principale - Accoglimento - Riserva allo Stato della competenza alla individuazione delle figure professionali con i relativi profili e ordinamenti didattici - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di ulteriori profili.
19.11.03 46 338 sentenza
10-14.11.03

Regione Piemonte - Sistema sanitario - Terapia elettroconvulsivante ed altri interventi di psicochirurgia - Norme regionali - Ricorso governativo - Impugnazione di singole disposizioni e dell'intera legge - Mancata conformità alla deliberazione governativa per ricorrere - Inammissibilità della questione. - Legge Regione Piemonte 3 giugno 2002, n. 14, artt. 5 e 6. - Costituzione, artt. 2, 32, 33, primo comma, e 117, terzo comma. Regione Piemonte - Sistema sanitario - Terapia elettroconvulsivante, lobotomia prefrontale e transorbitale ed altri interventi di psicochirurgia - Divieti di utilizzo - Incidenza indebita sul merito delle scelte terapeutiche, in assenza di determinazioni a livello nazionale - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di ulteriori profili.
Regione Piemonte - Sistema sanitario - Terapia elettroconvulsivante, lobotomia prefrontale e transorbitale ed altri interventi di psicochirurgia - Divieti di utilizzo - Esenzione da responsabilità professionale - Collegamento con le norme sostanziali sui divieti - Illegittimità costituzionale in via consequenziale (ex art. 27 della legge 11 marzo 1953, n. 87).
Regione Toscana - Sistema sanitario - Terapia elettroconvulsivante, lobotomia prefrontale e transorbitale ed altri interventi di psicochirurgia - Divieti di utilizzo - Ricorso governativo - Indebito intervento legislativo regionale nella scelta delle terapie praticabili - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di ulteriori profili.

12.11.03 45 334 sentenza
27.10-04.11.03
Sanità pubblica - Spesa sanitaria - Obbligo delle Regioni di provvedere alla copertura degli eventuali disavanzi di gestione - Fissazione con legge dello Stato di procedure e modalità - Ricorso della Regione Toscana - Lamentata violazione della autonomia finanziaria e tributaria regionale - Sopravvenuta normativa, in sostituzione della disciplina impugnata - Carenza di interesse al ricorso - Cessazione della materia del contendere
12.11.03 45 329 sentenza
27.10-04.11.03
Sanità pubblica - Attività assistenziali delle Università - Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri - Linee guida per i protocolli d'intesa tra Regioni e Università - Ricorsi per conflitto delle Regioni Lombardia e Lazio - Prospettata violazione del principio di leale collaborazione, con lesione di competenze costituzionalmente garantite alle ricorrenti - Sopravvenuta normativa in materia, con espansione delle potestà organizzative regionali e riduzione dei poteri statali - Carenza di interesse al ricorso - Inammissibilità dei conflitti
02.04.03 13 88 sentenza
13-27.03.03
Sanità pubblica - Assistenza sanitaria - Servizi per le tossicodipendenze (Sert-T) - Disciplina ministeriale dettata con atto sostanzialmente regolamentare - Ricorsi della Provincia autonoma di Trento e della Regione Emilia-Romagna - Lesione delle prerogative costituzionali delle ricorrenti, dei principi di legalità e di leale collaborazione - Accoglimento dei ricorsi regionali - Annullamento conseguente del decreto ministeriale impugnato - Assorbimento della decisione sull'istanza di sospensione
11.12.02 49 510 sentenza
20.11-04.12.02
Sanità pubblica - Assistenza sanitaria e ospedaliera - Razionalizzazione del Servizio sanitario nazionale - Ricorsi delle Regioni Lombardia, Puglia e Veneto, e delle Province autonome di Trento e Bolzano - Prospettato eccesso di delega e asserita lesione delle attribuzioni regionali e provinciali - Sostanziale inattuazione della normativa impugnata e sopravvenuta modifica del riparto di competenze in materia sanitaria - Carenza di interesse al ricorso - Inammissibilità delle questioni
04.12.02 48 476 sentenza
20-26.11.02
Sanità pubblica - Personale sanitario - Danni alla salute - Danni permanenti alla integrità psico-fisica di operatori sanitari che abbiano contratto un'epatite a seguito di contatto con sangue e suoi derivati infetti - Mancata previsione dei benefici indennitari previsti a favore dei soggetti affetti da HIV - Irrazionale esclusione - Illegittimità costituzionale in parte qua
31.07.02 30 408 sentenza
10-26.07.02
Provincia di Bolzano - Personale del ruolo sanitario - Corsi di formazione manageriale - Approvazione di un disegno di legge provinciale in materia - Rinvio governativo per riesame del testo approvato - Ricorso della Provincia per conflitto di attribuzione - Prospettata lesione delle attribuzioni legislative provinciali e del potere di promulgazione spettante al Presidente della Provincia - Sopravvenuta modifica costituzionale, con soppressione del procedimento di rinvio delle leggi regionali e provinciali - Cessazione della materia del contendere
03.07.02 26 282 sentenza
19-26.06.02
Regione Marche - Sanità - Sospensione obbligatoria di determinate pratiche terapeutiche in tutto il territorio regionale (nella specie, della terapia elettroconvulsivante, della lobotomia prefrontale e transorbitale e di altri interventi di psicochirurgia) - Ricorso del Presidente del Consiglio dei ministri - Contrasto della disciplina impugnata con i principi fondamentali della materia, la cui determinazione è riservata alla competenza dello Stato - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di altri profili.
05.06.02 22 219 sentenza
22.05-29.05.02

Università - Scuole di specializzazione - Corsi di formazione specialistica in medicina e chirurgia - Divieto di accesso ai titolari di altra specializzazione già conseguita o di diploma di formazione in medicina generale - Contrasto con il diritto agli studi e all'esercizio di attività professionale liberamente scelta - Illegittimità costituzionale - Assorbimento di altre censure.
Università - Scuole di specializzazione - Corsi di formazione specifica in medicina generale - Divieto di accesso ai titolari di diploma di specializzazione o di dottorato di ricerca - Illegittimità conseguenziale (ex art. 27 della legge 11 marzo 1953, n. 87).

13.03.02 11 38 sentenza
25.02-06.03.02
Non fondata la questione di legittimità costituzionale degli artt. 2, comma 7, e 4, comma 4, della legge 25 febbraio 1992, n. 210 (Indennizzo a favore dei soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati), come integrata dall'art. 1, comma 2, della legge 25 luglio 1997, n. 238 (Modifiche ed integrazioni alla legge 25 febbraio 1992, n. 210, in materia di indennizzi ai soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni ed emoderivati), sollevata, in riferimento agli artt. 2, 3 e 32 della Costituzione, dal Tribunale di Camerino.
19.12.01 49 406 sentenza 3
14.12.01

Non fondate le questioni di legittimità costituzionale degli artt. 24, comma 2; 25, commi 2, 3, 4 e 5; 26, commi 1, 2 e 3, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368 (Attuazione della direttiva 93/16/CEE in materia di libera circolazione dei medici e di reciproco riconoscimento dei loro diplomi, certificati ed altri titoli e delle direttive 97/50/CE, 98/21/CE, 98/63/CE e 99/46/CE che modificano la direttiva 93/16/CEE), sollevate, in riferimento all'art. 8, numeri 1 e 29; all'art. 9, numeri 10 e 16 del d.P.R. 31 agosto 1972, n. 670 (Approvazione del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo statuto speciale per il Trentino-Alto Adige), al d.P.R. 28 marzo 1975, n. 474 (Norme di attuazione dello statuto per la Regione Trentino-Alto Adige in materia di igiene e sanita), al d.P.R. 1 novembre 1973, n. 689 (Norme di attuazione dello statuto speciale per la Regione Trentino-Alto Adige concernente addestramento e formazione professionale); agli artt. 2 e 3 del decreto legislativo 16 marzo 1992, n. 266 (Norme di attuazione dello statuto speciale per il Trentino-Alto Adige concernenti il rapporto tra atti legislativi statali e leggi regionali e provinciali, nonchè la potestà statale di indirizzo e coordinamento); e dei principi posti dall'art. 2, comma 1, lettera h) della legge di delega 24 aprile 1998, n. 128 (Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dalla appartenenza dell'Italia alle comunità europea. Legge comunitaria 1995-1997) dalla Provincia autonoma di Trento.

24.10.01 41 337 sentenza 8
19.10.01

a) Inammissibili le questioni di legittimità costituzionale sollevate dalla Regione Lombardia relativamente:
all'art. 3, commi 4, 5 e 6, della legge 23 dicembre 1998, n. 448 (Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo), in riferimento agli artt. 3 e 10 (recte: 11) della Costituzione;
all'art. 6 della medesima legge, in riferimento all'art. 119 della Costituzione;
agli artt. 65 e 66 della medesima legge, in riferimento agli artt. 97, 117 e 118 della Costituzione;
all'art. 68, commi 1, 2, 3, 4, 5, 7 e 9 della medesima legge, in riferimento agli artt. 117, 118 e 119 della Costituzione;
b) Non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 71 della legge 23 dicembre 1998, n. 448 (Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo), sollevata, in riferimento agli artt. 117 e 118 della Costituzione, dalla Regione Lombardia.

24.10.01 41 336 sentenza 8
19.10.01

Non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 1, commi 57 e 58, della legge 23 dicembre 1996, n. 662 (Misure di razionalizzazione della finanza pubblica) sollevata in riferimento agli artt. 3, 32 e 97 della Costituzione dal tribunale di Vercelli;
Inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell'art. 31, comma 41, della legge 23 dicembre 1998, n. 448 (Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo) sollevata in riferimento agli artt. 3, 32 e 97 della Costituzione dallo stesso tribunale di Vercelli.

25.07.01 29 272 sentenza 5
20.07.01

Illegittimità costituzionale dell'art. 1, commi 1, 3 e 4 del decreto-legge 28 dicembre 1998, n. 450 (Disposizioni per assicurare interventi urgenti di attuazione del Piano sanitario nazionale 1998-2000), convertito, con modificazioni, nella legge 26 febbraio 1999, n. 39, nella parte in cui si applica alle Province autonome di Trento e Bolzano;
Non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 1, comma 2, del medesimo decreto-legge 28 dicembre 1998, n. 450, convertito, con modificazioni, nella legge 26 febbraio 1999, n. 39, sollevata, in riferimento all'art. 3 del decreto legislativo 16 marzo 1992, n. 266 (Norme di attuazione dello statuto speciale per il Trentino-Alto Adige concernenti il rapporto tra atti legislativi statali e leggi regionali e provinciali, nonchè la potestà statale di indirizzo e coordinamento), dalla Provincia autonoma di Bolzano.